Effetti collaterali delle indicazioni verbali e degli interventi mirati a modificare le deviazioni del passo

Redattrice principale Stacy Schiurring sulla base del corso di Damien Howell

Contributori principaliStacy Schiurring, Kim Jackson, Jess Bell e Lucinda Hampton

Introduzione(edit | edit source)

Verhagen et al.(1) parlano dell’uso dell’attività fisica come medicina per contribuire a ridurre il peso delle malattie croniche e legate allo stile di vita nella popolazione. Mentre i benefici dell’attività fisica sono ben noti e condivisi con i pazienti, gli effetti collaterali indesiderati o le conseguenze non volute sono spesso ignorati o trascurati nell’ambito dell’educazione dei pazienti.(1)

Horvath et al.(2) hanno effettuato una revisione sistematica della letteratura e hanno scoperto che l’effetto nocebo può influenzare le prestazioni motorie di un individuo e può essere evocato da suggerimenti verbali negativi. In alcune circostanze, l’effetto nocebo può essere più forte dell’effetto placebo.(2)

Il rischio di effetti avversi quando si prescrivono interventi di riabilitazione come l’attività fisica, l’esercizio o la rieducazione del passo è basso, ma non inesistente. I professionisti clinici dovrebbero essere proattivi nel condividere i potenziali effetti collaterali con i pazienti(3) come parte del processo di consenso informato.

Effetti collaterali conseguenti alla modifica di una deviazione del passo( modifica | fonte di modifica )

Definizioni:

Un effetto collaterale è tipicamente una conseguenza indesiderata o non voluta di un intervento.(3)

L’effetto nocebo si verifica quando le aspettative negative di un paziente nei confronti del trattamento fanno sì che quest’ultimo abbia un outcome più negativo di quello che avrebbe altrimenti.(4)

L’effetto placebo è la tendenza di un farmaco o di un trattamento, anche uno inerte o inefficace, a produrre risultati semplicemente perché chi lo riceve crede che funzionerà.(5)

Possibili outcome clinici della condivisione dei potenziali effetti collaterali:(3)

  1. Aumentare il livello di coinvolgimento dei pazienti
  2. Può facilitare gli aggiustamenti opportuni degli interventi scelti
  3. Potrebbe di per sé indurre effetti indesiderati o avversi attraverso l’effetto nocebo

Il professionista della riabilitazione può utilizzare il ragionamento clinico per creare un’ipotesi di lavoro per cercare di migliorare le conseguenze non intenzionali degli interventi terapeutici.(3)

I tre effetti collaterali più comuni in seguito alla modifica di una deviazione del passo:(3)

  1. Aumento del dispendio energetico; può essere fisicamente faticoso camminare e correre in un modo nuovo
  2. Aumento della richiesta cognitiva; il cervello deve lavorare più duramente per eseguire il compito
  3. Aumento dell’indolenzimento e dell’affaticamento muscolare per l’utilizzo dei muscoli in un modo nuovo

Esempi clinici di deviazioni del passo( modifica | modifica fonte )

(3)
Deviazione del passo Sindromi muscolo-scheletriche dolorose

correlate

Sistema sensoriale Focus interno dell’attenzione: Indicazione, Suggerimento, Feedback Focus esterno dell’attenzione: Indicazione, Suggerimento, Feedback Potenziali effetti collaterali
Lunghezza eccessiva del passo o della falcata(6)
  • Mal di schiena
  • Dolore all’anca anteriore
  • Dolore al ginocchio laterale
  • Sindrome della bandelletta ileo-tibiale
  • Dolore al ginocchio anteriore
  • Artralgia femoro-rotulea
  • Sindrome da stress tibiale mediale
  • Fratture da stress
  • Dolore al tendine d’Achille
  • Sindrome dolorosa al tallone plantare
Visivo Immaginare/visualizzare di camminare sulla sabbia calda Utilizzare un puntatore di luce laser per fare passi più brevi Accorciare la lunghezza dei passi potrebbe comportare un aumento del dispendio energetico(7)
Uditivo Camminare come se ci si stesse avvicinando di soppiatto a qualcuno Ascoltare il battito del metronomo alla cadenza appropriata di battiti/minuto
Cinestetico tattile Fare passi più brevi, più passi al minuto Dispositivo indossabile con feedback vibratorio alla cadenza appropriata
Distacco tardivo/ritardato del tallone
  • Dolore all’anca anteriore
  • Dolore al ginocchio anteriore
  • Artralgia femoro-rotulea
  • Dolore alla caviglia anteriore
  • Dolore al tendine d’Achille (dovuto alla debolezza da stiramento)
  • Sindrome dolorosa al tallone plantare
Visivo Immaginare/visualizzare di spingersi in alto e in avanti Camminare verso uno specchio e osservare la sommità della testa, puntatore di luce laser Sovraccarico cognitivo
Uditivo Una molla nel piede Ascoltare le indicazioni verbali fornite: “sì”; “rallenta”; “è necessario uno sforzo maggiore”
Cinestetico tattile Sentire il tallone sollevarsi da terra prima Usare il tape elastico
Dita del piede troppo in fuori(8)

(più di 15-20 gradi dell’angolo di progressione del piede)

  • Osteoartrosi all’anca
  • Osteoartrosi al ginocchio
  • Può continuare dopo una sostituzione totale dell’articolazione
  • Artralgia femoro-rotulea
  • Sindrome da stress tibiale mediale
  • Dolore al tendine d’Achille
  • Sindrome dolorosa al tallone plantare
  • Dolore alla pianta del piede
  • Metatarsalgia
  • Alluce limitato
  • Osteoartrosi all’alluce
  • Calli
Visivo Visualizzare il piede come la ruota anteriore di un’auto, tenendolo dritto rivolto verso la strada Allineare il piede con del tape o con una linea sul terreno
  • Il potenziale effetto collaterale di un aumento intenzionale delle dita del piede in dentro è una diminuzione del momento di adduzione del ginocchio e un aumento del momento di flessione del ginocchio(9)
  • I pazienti che si trovano in uno stato successivo alla protesi totale di ginocchio con un quadricipite debole potrebbero avvertire dolore al ginocchio
Uditivo Ascoltare le indicazioni verbali fornite: “sì”; “rallenta”; “è necessario uno sforzo maggiore” Dire ad alta voce “ruota il piede verso l’interno”
Cinestetico tattile Spingere il tallone verso l’esterno o ruotare le dita del piede verso l’interno Toccare o picchiettare i muscoli della parte anteriore dell’anca, “usa questo muscolo”
Collasso del bacino laterale, collasso del bacino controlaterale
  • Mal di schiena
  • Problemi al labbro acetabolare
  • Tendinopatia glutea
  • Sindrome del piriforme
  • Artralgia femoro-rotulea
  • Sindrome della bandelletta ileo-tibiale
  • Stress tibiale mediale
  • Dolore alla caviglia
  • Dolore al tendine d’Achille
  • Sindrome dolorosa al tallone plantare
Visivo Immaginare che il bacino sia un secchio d’acqua, “non lasciare che l’acqua fuoriesca”
  • Camminare verso lo specchio, osservare la cintura e mantenerla in linea
  • Puntatore di luce laser
Affaticamento e indolenzimento muscolare
Uditivo “Immagina che il tuo bacino sia una campana, silenzia il suono della campana” Ascoltare l’impatto del piede, rendere il suono simmetrico e ritmico
Cinestetico tattile Toccare con la mano i muscoli glutei, “attiva questo muscolo”
  • Hip-spica brace
  • Manicotto in neoprene
  • Fasciatura non elastica o elastica dell’anca

Argomenti speciali suglie effetti collaterali( modifica | modifica fonte )

Il sovraccarico cognitivo può verificarsi quando una persona viene messa alla prova mentalmente dagli interventi terapeutici. Elabora troppe informazioni o esegue troppi compiti e questo influisce negativamente sul suo apprendimento motorio. Il professionista della riabilitazione può modificare questo sovraccarico (1) interrompendo l’intervento, (2) continuando l’intervento e incoraggiando il paziente a svolgere il compito, (3) modificando il compito passando dall’intero a passaggi o parti più piccole, o (4) modificando l’intervento cambiando la preferenza sensoriale del suggerimento verbale fornito al paziente.(3)

L’aumento dell’affaticamento e dell’indolenzimento muscolare è un effetto collaterale atteso dell’esercizio fisico. Tuttavia, è importante discutere e parlare della natura del dolore con ogni paziente per assicurarsi che questo nuovo dolore non sia un segnale di allarme di un ulteriore infortunio.

Esempi di previsione di quali muscoli sperimenteranno indolenzimento e/o affaticamento in risposta ad una modifica esplicita del passo:

(3)
Modifica della deviazione del passo Potenziali fonti di affaticamento e/o indolenzimento muscolare
Da una lunghezza eccessiva del passo o della falcata a piccoli passi Muscoli della coscia e/o del polpaccio
Da un’inclinazione pelvica laterale a una maggiore stabilità di bacino/anca Muscoli glutei
Da un contatto prolungato del tallone al tempismo di distacco del tallone appropriato Indolenzimento ai muscoli del piede e/o del polpaccio, attivazione dei muscoli glutei
Dalle dita del piede eccessivamente in fuori all’angolo di progressione del piede appropriato Sensazione di allungamento dei muscoli intorno all’anca, affaticamento dei muscoli intorno all’anca

Risorse(edit | edit source)

Video facoltativo:

Questo video facoltativo parla dell’effetto nocebo rispetto all’effetto placebo e fornisce esempi clinici dell’effetto nocebo.

(10)

Lettura aggiuntiva facoltativa:

Citazioni(edit | edit source)

  1. 1.0 1.1 Verhagen, E., Bolling, C., & Finch, C. F. (2015). Caution this drug may cause serious harm! Why we must report adverse effects of physical activity promotion. Br J Sports Med, 49(1), 1-2.
  2. 2.0 2.1 Horváth Á, Köteles F, Szabo A. Nocebo effects on motor performance: A systematic literature review. Scandinavian journal of psychology. 2021 Oct;62(5):665-74.
  3. 3.0 3.1 3.2 3.3 3.4 3.5 3.6 3.7 Howell, D. Gait Analysis. Side Effects of Verbal Cueing & Interventions to Alter Gait Deviations. Plus. 2022.
  4. Wikipedia. Nocebo. Available from: https://en.wikipedia.org/wiki/Nocebo (accessed 06/08/2022).
  5. Wikipedia. Placebo. Available from: https://en.wikipedia.org/wiki/Placebo_effect_(disambiguation) (accessed 06/08/2022).
  6. Aali S, Rezazadeh F, Badicu G, Grosz WR. Effect of Heel-First Strike Gait on Knee and Ankle Mechanics. Medicina. 2021 Jun 26;57(7):657.
  7. Doyle E, Doyle TL, Bonacci J, Fuller JT. The effectiveness of gait retraining on running kinematics, kinetics, performance, pain, and injury in distance runners: a systematic review with meta-analysis. Journal of Orthopaedic & Sports Physical Therapy. 2022 Apr;52(4):192-A5.
  8. Schelhaas R, Hajibozorgi M, Hortobágyi T, Hijmans JM, Greve C. Conservative interventions to improve foot progression angle and clinical measures in orthopedic and neurological patients–A systematic review and meta-analysis. Journal of biomechanics. 2022 Jan 1;130:110831.
  9. Hunt MA, Charlton JM, Krowchuk NM, Tse CT, Hatfield GL. Clinical and biomechanical changes following a 4-month toe-out gait modification program for people with medial knee osteoarthritis: a randomized controlled trial. Osteoarthritis and Cartilage. 2018 Jul 1;26(7):903-11.
  10. YouTube. Sticks and Stones…and Words can hurt you: the Nocebo Effect | Jeremy Howick | TEDxBonnSquareSalon. Available from: https://www.youtube.com/watch?v=htu_6smUFSU (last accessed 08/08/2022)


Lo sviluppo professionale nella tua lingua

Unisciti alla nostra comunità internazionale e partecipa ai corsi online pensati per tutti i professionisti della riabilitazione.

Visualizza i corsi disponibili