Medicina dello stile di vita, modificazione del comportamento e cura di sé per la gestione della lombalgia

Redattrice principale Stacy Schiurring sulla base del corso di Ziya Altug

Contributori principaliStacy Schiurring, Kim Jackson, Wanda van Niekerk, Lucinda hampton, Jess Bell e Aminat Abolade

Introduzione(edit | edit source)

La lombalgia può essere una diagnosi complessa e complicata da trattare. Quando ricerca le cause alla radice della lombalgia, il fisioterapista talvolta deve guardare oltre le cause fisiologiche e considerare come i comportamenti e i supporti sociali del cliente possano contribuire al suo dolore lombare. Spesso una fonte che contribuisce al dolore lombare di una persona è una pressione esterna al di là delle sue esigenze di assistenza sanitaria diretta. Queste esigenze rafforzano l’uso di un approccio di valutazione biopsicosociale per il trattamento della lombalgia cronica. Le strategie preventive e l’educazione del cliente sono parti importanti dell’assistenza fisioterapica. Gli interventi terapeutici in grado di ridurre la cronicità del dolore lombare potrebbero doversi concentrare non solo sugli aspetti biopsicosociali legati all’assistenza sanitaria, ma anche su fattori più ampi che riguardano l’aspetto sociale e lo stile di vita e che potrebbero perpetuare la disabilità di dolore lombare.(1)

Modificazione del comportamento( modifica | modifica fonte )

La ricerca suggerisce che i fattori di rischio modificabili potrebbero svolgere un ruolo nello sviluppo della lombalgia.(2) Uno studio pubblicato su Orthopedics nel 2016 ha identificato la dipendenza da nicotina, obesità(3), i disturbi depressivi(4), e la dipendenza da alcol come fattori di rischio statisticamente significativi per la diagnosi di lombalgia.(5)

Disturbo da dipendenza da sostanze( modifica | fonte edit )

Disturbo da dipendenza da sostanze: disturbo da dipendenza da uso compulsivo di sostanze stupefacenti. È caratterizzato da un insieme di sintomi comportamentali e fisiologici che indicano un uso continuo della sostanza, nonostante i significativi problemi correlati.(6)

Le conseguenze dell’abuso di sostanze includono(7):

  1. Patologie cardiache
  2. Cancro
  3. Ictus
  4. Malattia polmonare cronica ostruttiva
  5. Cirrosi
  6. Difficoltà familiari, sociali, legali ed economiche

Skillgate et al.(8) hanno esaminato l’effetto di uno stile di vita sano sul dolore cervicale e sul lombare cronico negli adulti. I fattori dello stile di vita sono stati distinti in comportamenti sani/non sani e comprendono: la partecipazione a un’attività fisica regolare di intensità moderata o elevata, il fumo quotidiano e la quantità di alcol assunta a settimana e il consumo di una dieta sana che comprende frutta e verdura. Lo studio ha rilevato che le persone che hanno partecipato a tre di quattro di queste scelte di vita sane hanno avuto una protezione dal dolore lombare negli uomini e dal dolore al collo nelle donne a un follow-up di 4 anni. Gli autori hanno concluso lo studio con una raccomandazione per la promozione di uno stile di vita sano e la necessità di ulteriori ricerche sugli effetti di componenti della dieta come pesce, cereali integrali, legumi, bevande zuccherate e sodio sulla fisiopatologia del dolore.(8)

Una meta-analisi di studi del 2010(9) pubblicata su The American Journal of Medicine ha rilevato che il fumo potrebbe aumentare il rischio di lombalgia e che l’associazione è più forte per il dolore lombare cronico o invalidante. La cessazione del fumo potrebbe ridurre il rischio di richiedere assistenza per la lombalgia cronica. Si raccomandano ulteriori ricerche tra la prevenzione del fumo o l’educazione alla cessazione del fumo e la riduzione dell’incidenza o della gravità della lombalgia.(9)

Una revisione sistematica (10) pubblicata su Manual Therapy nel 2013 ha individuato che il consumo di alcol è probabilmente associato al dolore lombare complesso e cronico nelle persone con dipendenza da consumo di alcol. Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, queste informazioni possono essere utilizzate dai fisioterapisti come parte dell’educazione dei pazienti di questa popolazione.(10)

Cambiare i comportamenti di dipendenza( modifica | modifica fonte )

Un’abitudine è un processo sovra-appreso (overlearned) che genera risposte automatiche a segnali contestuali ed è rafforzato dalla ripetizione.(11)

Modello transteorico del cambiamento

Strategie generali per cambiare il comportamento di dipendenza:

  1. Rinviare ad una consulenza individuale o di gruppo
  2. Esaminare i farmaci (con e senza prescrizione) utilzzati dal paziente, contattare il medico di riferimento per qualsiasi dubbio
  3. Fornire contatti e risorse dell’organizzazione
  4. Utilizzare il modello transteorico del cambiamento per determinare la disponibilità al cambiamento di una persona
  5. Utilizzare il colloquio motivazionale come parte della consulenza e dei trattamenti incentrati sul paziente.

Strategie per smettere di fumare:

  1. Ipnosi(12)
  2. Yoga(13)
  3. Strategie di psicologia positiva e utilizzo di app per smartphone(14)

Concetti pratici di psicologia positiva per la promozione di uno stile di vita sano:

  1. Esprimere gratitudine per le cose positive della propria vita
  2. Assaporare i successi e le conquiste
  3. Impegnarsi in atti di gentilezza
  4. Mostrare clemenza
  5. Partecipare ad attività significative come il volontariato o il mentoring

(15)(16)

Connessione sociale( modifica | modifica fonte )

Connessione sociale: una valutazione soggettiva positiva della misura in cui una persona ha relazioni significative, strette e costruttive con altri individui, gruppi o società.(17)

Gli esseri umani sono creature sociali. La ricerca ha dimostrato che, in mancanza di legami sociali, le persone potrebbero subire una riduzione della salute e del benessere generale. Questo potrebbe includere una scarsa soddisfazione della vita, depressione, bassa autostima, diminuzione della speranza, un effetto negativo generale e difficoltà a completare le attività della vita quotidiana.(17)

Un articolo(1) pubblicato sul Journal of Physiotherapy nel 2018 ha identificato quattro aree di bisogno che influenzano la capacità delle persone con lombalgia di rispettare una corretta gestione del proprio dolore. Le quattro aree erano le pressioni dovute al lavoro, le pressioni finanziarie, le pressioni sociali e le difficoltà nelle AVQ. Per quanto riguarda in particolare le pressioni sociali, lo studio ha rilevato che le persone con lombalgia sentivano una forte pressione sociale a mantenere l’occupazione. La lombalgia è risultata essere una minaccia per l’indipendenza sociale. Le persone con lombalgia hanno riferito di essersi allontanate dai loro gruppi sociali a causa del dolore. Questo dimostra l’importanza dei legami sociali e il ruolo delle relazioni sociali nell’ottimizzazione del benessere.(1)

Una revisione sistematica e una meta-analisi pubblicate nel 2019(18) ha valutato i fattori che influenzano il dolore lombare cronico sul posto di lavoro. I ricercatori hanno trovato evidenze significative del fatto che i fattori psicosociali del lavoro, come l’elevato carico di lavoro sui dipendenti con basso controllo sul lavoro e con basso supporto sociale, possono aumentare il rischio di sviluppare la lombalgia cronica. La revisione ha anche rilevato che un forte supporto sociale da parte dei colleghi di lavoro e dei supervisori può prevenire o ridurre il rischio di sviluppare una lombalgia cronica.(18)

Ascoltate questa intervista di 10 minuti al dottor Martin Roland per saperne di più sull’uso degli interventi a orientamento sociale nel Regno Unito.(19)

Esercizi convenzionali

Suggerimenti per diventare più connessi socialmente:

  1. Impegnarsi in esercizi di gruppo convenzionali
  2. Impegnarsi in esercizi mente-corpo/integrativi
  3. Iscriversi a una palestra o a un centro fitness
  4. Partecipare ad attività comunitarie basate sull’arte
  5. Fare volontariato
  6. Creare o unirsi a un gruppo di persone che fa esercizio in pausa pranzo
  7. Passeggiare in un centro commerciale

    Esercizi integrativi

  8. Creare o partecipare a un orto comunitario
  9. Seguire corsi per imparare un nuovo hobby o una nuova attività
  10. Unirsi a gruppi di auto-aiuto
  11. Iscriversi alle piattaforme di social media
  12. Assistere a eventi sportivi o spettacoli artistici locali
  13. Connettersi con la famiglia e gli amici di persona o tramite Zoom
  14. Giocare con gli animali domestici

(7)(19)

Ambienti naturali all’aperto( modifica | fonte edit )

L’attività fisica o l’esercizio fisico eseguito in ambienti naturali all’aperto si chiama “green exercise” (esercizio verde). Le evidenze attuali sul green exercise mostrano benefici in tre aree: regolazione della risposta immunologica e fisiologica allo stress, stato psicologico e partecipazione a comportamenti che promuovono la salute.(20)

Una revisione sistematica del 2011(21) suggerisce che fare esercizio in ambienti naturali all’aperto produce una sensazione di maggiore energia, con una riduzione della tensione, della rabbia e della depressione riferiti dal paziente rispetto all’esecuzione degli stessi esercizi in ambienti chiusi. I partecipanti hanno riferito inoltre che l’esercizio all’aperto ha aumentato l’intenzione di ripetere le sessioni di esercizio.(21)

Uno studio randomizzato controllato di Huber et al. del 2019(20) ha esaminato l’effetto del green exercise sulla lombalgia cronica. I ricercatori hanno scoperto che una combinazione quotidiana di escursioni moderate in montagna e bagni termali per sei giorni ha mostrato miglioramenti significativi nel dolore, nella qualità della vita correlata alla salute e nel benessere mentale.(20)

Uno studio del 2014(22) ha esaminato l’effetto della terapia della luce (light therapy), prodotta da una scatola luminosa (light box), sulla lombalgia cronica. Questo intervento terapeutico si è rivelato utile nel trattamento della depressione, come il disturbo disaffettivo stagionale. È stato dimostrato che il dolore e la depressione hanno simili percorsi fisiopatologici e regioni cerebrali interessate. Lo studio ha rilevato che la terapia della luce è in grado sia di migliorare i sintomi depressivi che di ridurre l’intensità soggettiva del dolore lombare, anche a piccole dosi.(22) Questi risultati potrebbero essere riprodotti utilizzando una lightbox quando le stagioni o il tempo impediscono l’esercizio all’aperto. Quando ci si allena o si svolgono altre attività all’aperto, la luce del mattino offre i maggiori benefici. Per ulteriori informazioni su questo argomento, si prega di leggere Luce solare, luce esterna e terapia della luce nella gestione delle malattie.

Esempi di trattamenti di medicina integrativa dello stile di vita( modifica | modifica fonte )

La poesia terapia è un intervento terapeutico aggiuntivo spesso utilizzato nei programmi per tossicodipendenza e alcolismo. Vi invitiamo a vedere questo TED talk sulla poesia terapia utilizzata con i detenuti.

(23)

L’arteterapia è un’altra terapia integrativa che può essere utilizzata per la gestione dell’umore e dell’ansia. Vi preghiamo di guardare questo video di 9 minuti, un esempio di una sessione di arteterapia.

(24)

La musicoterapia è un trattamento complementare che può essere utile nella gestione del dolore cronico e dei comportamenti indesiderati ad esso associati. Vi preghiamo di guardare questo video che illustra i fondamenti della musicoterapia.

(25)

Cura di sé e gestione di sé( modifica | modifica fonte )

La cura di sé da parte di un paziente può essere utile per ottenere outcome di successo con un approccio multidisciplinare al trattamento del dolore.(26) Uno studio pubblicato su Musculoskeletal Disorders nel 2018 ha rilevato che la maggior parte dei pazienti riteneva che la cura di sé fosse efficace per il dolore muscolo-scheletrico, mentre gli operatori sanitari sostengono la cura di sé da parte dei pazienti come un valore aggiunto alla gestione clinica qualificata, agendo come un placebo.(26)

Una revisione sistematica del 2019(27) pubblicata su Physiotherapy Theory and Practice ha rilevato che i fisioterapisti sono ben allineati per favorire l’autogestione delle cure nei pazienti con condizioni croniche. Il riconoscimento dell’autonomia e dell’umanità del paziente è fondamentale per sostenere approcci di autogestione di successo.(27)

Strategie di autogestione:

  1. Regolazione dell’attività
  2. Capacità di coping
  3. Capacità di impostazione ergonomica
  4. Programmazione degli esercizi
  5. Gestione delle riacutizzazioni
  6. Comportamenti di vita sani
  7. Linee guida per la protezione delle articolazioni
  8. Screening e rinvio per l’aspetto nutrizionale
  9. Gestione del dolore
  10. Capacità di problem solving
  11. Attività di rilassamento
  12. Capacità di utilizzo delle risorse
  13. Capacità di auto-monitoraggio
  14. Capacità di auto-adattamento
  15. Igiene del sonno
  16. Gestione dello stress
  17. Gestione del tempo

(28)(29)

Risorse(edit | edit source)

Test e misure (utilizzabili gratuitamente):

Siti web delle organizzazioni utili:

Citazioni(edit | edit source)

  1. 1.0 1.1 1.2 Chou L, Cicuttini FM, Urquhart DM, Anthony SN, Sullivan K, Seneviwickrama M, Briggs AM, Wluka AE. People with low back pain perceive needs for non-biomedical services in workplace, financial, social and household domains: a systematic review. Journal of physiotherapy. 2018 Apr 1;64(2):74-83.
  2. Shiri R, Karppinen J, Leino-Arjas P, Solovieva S, Viikari-Juntura E. The association between smoking and low back pain: a meta-analysis. The American journal of medicine. 2010 Jan 1;123(1):87-e7.
  3. Chen LH, Weber K, Mehrabkhani S, Baskaran S, Abbass T, Macedo LG. The effectiveness of weight loss programs for low back pain: a systematic review. BMC Musculoskeletal Disorders. 2022 Dec;23(1):1-4.
  4. Wong JJ, Tricco AC, Côté P, Liang CY, Lewis JA, Bouck Z, Rosella LC. Association between depressive symptoms or depression and health outcomes for low back pain: a systematic review and meta-analysis. Journal of general internal medicine. 2022 Apr;37(5):1233-46.
  5. Shemory ST, Pfefferle KJ, Gradisar IM. Modifiable risk factors in patients with low back pain. Orthopedics. 2016 May 1;39(3):e413-6.
  6. Venes D. Tabers’s Cyclopedic Medical Dictionary, 23rd ed. Philadelphia, PA: FA Davis Company; 2017.
  7. 7.0 7.1 Altug, Z, Lifestyle Medicine, Behavioral Modification and Self Care for Managing Low Back Pain. Plus. 2021.
  8. 8.0 8.1 Skillgate E, Pico-Espinosa OJ, Hallqvist J, Bohman T, Holm LW. Healthy lifestyle behavior and risk of long duration troublesome neck pain or low back pain among men and women: results from the Stockholm public health cohort. Clinical epidemiology. 2017;9:491.
  9. 9.0 9.1 Shiri R, Karppinen J, Leino-Arjas P, Solovieva S, Viikari-Juntura E. The association between smoking and low back pain: a meta-analysis. The American journal of medicine. 2010 Jan 1;123(1):87-e7.
  10. 10.0 10.1 Ferreira PH, Pinheiro MB, Machado GC, Ferreira ML. Is alcohol intake associated with low back pain? A systematic review of observational studies. Manual therapy. 2013 Jun 1;18(3):183-90.
  11. Allom V, Mullan B, Smith E, Hay P, Raman J. Breaking bad habits by improving executive function in individuals with obesity. BMC Public Health. 2018;18(1):505.
  12. Hasan FM, Zagarins SE, Pischke KM, Saiyed S, Bettencourt AM, Beal L, Macys D, Aurora S, McCleary N. Hypnotherapy is more effective than nicotine replacement therapy for smoking cessation: results of a randomized controlled trial. Complementary therapies in medicine. 2014 Feb 1;22(1):1-8.
  13. Bock BC, Dunsiger SI, Rosen RK, et al. Yoga as a complementary therapy for smoking cessation: results from BreatheEasy, a randomized clinical trial. Nicotine Tob Res. 2019;21(11):1517-1523
  14. Hoeppner BB, Hoeppner SS, Carlon HA, Perez GK, Helmuth E, Kahler CW, Kelly JF. Leveraging positive psychology to support smoking cessation in nondaily smokers using a smartphone app: Feasibility and acceptability study. JMIR mHealth and uHealth. 2019;7(7):e13436.
  15. Hendriks T, Schotanus-Dijkstra M, Hcssankhan A, et al. The efficacy of positive psychological interventions from non-Western countries: a systematic review and meta-analysis. Int J Wellbeing. 2018;8(1).
  16. Lianov LS, Fredrickson BL, Barron C, Krishnaswami J, Wallace A. Positive Psychology in Lifestyle Medicine and Health Care: Strategies for Implementation. Am J Lifestyle Med. 2019;13(5):480-486.
  17. 17.0 17.1 O’Rourke HM, Collins L, Sidani S. Interventions to address social connectedness and loneliness for older adults: a scoping review. BMC Geriatr. 2018;18(1):214.
  18. 18.0 18.1 Buruck G, Tomaschek A, Wendsche J, Ochsmann E, Dörfel D. Psychosocial areas of worklife and chronic low back pain: a systematic review and meta-analysis. BMC musculoskeletal disorders. 2019 Dec;20(1):1-6.
  19. 19.0 19.1 Roland M, Everington S, Marshall M. Social prescribing-transforming the relationship between physicians and their patients. New England Journal of Medicine. 2020 Jul 9;383(2):97-9.
  20. 20.0 20.1 20.2 Huber D, Grafetstätter C, Proßegger J, Pichler C, Wöll E, Fischer M, Dürl M, Geiersperger K, Höcketstaller M, Frischhut S, Ritter M. Green exercise and mg-ca-SO 4 thermal balneotherapy for the treatment of non-specific chronic low back pain: a randomized controlled clinical trial. BMC musculoskeletal disorders. 2019 Dec;20(1):1-8.
  21. 21.0 21.1 Thompson Coon J, Boddy K, Stein K, Whear R, Barton J, Depledge MH. Does participating in physical activity in outdoor natural environments have a greater effect on physical and mental wellbeing than physical activity indoors? A systematic review. Environmental science & technology. 2011 Mar 1;45(5):1761-72.
  22. 22.0 22.1 Leichtfried V, Matteucci Gothe R, Kantner-Rumplmair W, et al. Short-term effects of bright light therapy in adults with chronic nonspecific back pain: a randomized controlled trial. Pain Med. 2014;15(12):2003-2012.
  23. TEDx talk. Poetry in maximum security prison: Phil Kaye at TEDxFoggyBottom. Available from: https://www.youtube.com/watch?v=hwAIXkwncr0 (last accessed 30/01/2022)
  24. Thirsty for Art. Art Therapy Activity for Emotional Pain / Self Healing. Available from: https://www.youtube.com/watch?v=9vTCWqgtMXU (last accessed 30/01/2022)
  25. Pioneer Library System. Music Therapy for Stress Management. Available from: https://www.youtube.com/watch?v=kZeyGfCd1u0 (last accessed 30/01/2022)
  26. 26.0 26.1 Kovačević I, Kogler VM, Turković TM, Dunkić LF, Ivanec Ž, Petek D. Self-care of chronic musculoskeletal pain–experiences and attitudes of patients and health care providers. BMC musculoskeletal disorders. 2018 Dec;19(1):1-0.
  27. 27.0 27.1 Killingback C, Thompson M, Chipperfield S, Clark C, Williams J. Physiotherapists’ views on their role in self-management approaches: A qualitative systematic review. Physiotherapy Theory and Practice. 2021 Apr 5:1-5.
  28. Devan H, Hale L, Hempel D, Saipe B, Perry MA. What Works and Does Not Work in a Self-Management Intervention for People With Chronic Pain? Qualitative Systematic Review and Meta-Synthesis. Phys Ther. 2018;98(5):381-397.
  29. Hutting N, Johnston V, Staal JB, Heerkens YF. Promoting the Use of Self-management Strategies for People With Persistent Musculoskeletal Disorders: The Role of Physical Therapists. J Orthop Sports Phys Ther. 2019;49(4):212-215.
  30. American College of Sports Medicine. ACSM’s Guidelines for Exercise Testing and Prescription, 11th edition. Philadelphia, PA: Wolters Kluwer; 2022.
  31. Miller WR, & Tonigan JS. Assessing drinkers’ motivation for change: The Stages of Change Readiness and Treatment Eagerness Scale (SOCRATES). Psychology of Addictive Behaviors.1996;10(2), 81–89.
  32. American Academy of Family Physicians. Social Needs Screening Tool. Accessed July 31, 2021.
  33. Lee RM, Robbins SB. Measuring belongingness: The Social Connectedness and the Social Assurance scales. J Couns Psychol 1995;42:232–41.
  34. Russell D, Peplau LA, Cutrona CE. The revised UCLA Loneliness Scale: concurrent and discriminant validity evidence. J Pers Soc Psychol. 1980;39(3):472-480.
  35. Horne JA, Ostberg O. A self-assessment questionnaire to determine morningness-eveningness in human circadian rhythms. Int J Chronobiol. 1976;4(2):97-110.
  36. Mersch PP, Vastenburg NC, Meesters Y, et al. The reliability and validity of the Seasonal Pattern Assessment Questionnaire: a comparison between patient groups. J Affect Disord. 2004;80(2-3):209-219.
  37. Murray G. The Seasonal Pattern Assessment Questionnaire as a measure of mood seasonality: a prospective validation study. Psychiatry Res. 2003;120(1):53-59.
  38. Rosenthal N., Bradt G., Wehr T. Seasonal Pattern Assessment Questionnaire (SPAQ) Bethesda, Md, USA: National Institute of Mental Health; 1984


Lo sviluppo professionale nella tua lingua

Unisciti alla nostra comunità internazionale e partecipa ai corsi online pensati per tutti i professionisti della riabilitazione.

Visualizza i corsi disponibili