Introduzione alle ortesi complesse

Editrice principaleRobin Tacchetti sulla base del corso di Donna Fisher
Contributori principaliRobin Tacchetti, Jess Bell e Kim Jackson

Introduzione(edit | edit source)

Le ortesi complesse sono dispositivi progettati per assistere molteplici articolazioni. Queste ortesi non sono così comuni come le ortesi caviglia-piede (AFO). Sono progettate per i pazienti che presentano una debolezza estesa negli arti inferiori. Lo scopo di queste ortesi complesse è di:

  1. Fornire supporto e protezione
  2. Allineare in maniera ottimale le articolazioni
  3. Mantenere una posizione funzionale
  4. Fornire stabilità
  5. Ridurre il dolore

In questa pagina verranno trattati due tipi di ortesi complesse: l’ortesi ginocchio-caviglia-piede (KAFO) e l’ortesi anca-ginocchio-caviglia-piede (HKAFO).(1)

Valutazione ortesica( modifica | fonte di modifica )

Le ortesi complesse sono dispositivi più consistenti. Pertanto, per l’installazione di questi dispositivi sono necessarie più abilità ed esperienza. Quando si applica un’ortesi complessa, le componenti principali di una valutazione ortesica comprendono:

  • Valutazione medica/fisica: è necessario conoscere le condizioni mediche
  • Escursione di movimento (ROM) / potenza muscolare: per capire meglio quali articolazioni hanno bisogno di supporto:(1)
    • Per il ROM:
      • Piede/caviglia: flessione dorsale / flessione plantare, inversione / eversione
      • Ginocchio: estensione / flessione, instabilità
      • Anca: estensione / flessione, adduzione / abduzione
      • Osservare eventuali contratture fisse: anca, ginocchio o caviglia
    • Per la potenza muscolare:
      • Scala di Oxford
      • Quali articolazioni sono interessate dalla debolezza?
      • Potenza < 3 = non funzionale
      • La resistenza determina il design / il tipo di articolazioni utilizzate nell’ortesi
  • Biomeccanica: è essenziale comprendere la biomeccanica di ciascun paziente e determinare dove è necessario un supporto aggiuntivo
  • Propriocezione: quando i pazienti indossano un’ortesi che riveste la caviglia, il piede, il ginocchio e l’anca, perdono una certa capacità di compensazione – la propriocezione è essenziale per garantire che il paziente possa stare in piedi / camminare mentre indossa il tutore(1)
  • Sensibilità: essere consapevoli di potenziali rotture o fastidi della pelle

** Le contratture possono essere una controindicazione ad alcune ortesi complesse quando si utilizza una sezione rigida o bloccata, perché il meccanismo di compensazione potrebbe essere rimosso.(1)

Tipi di ortesi complesse( modifica | fonte di modifica )

Ortesi di derotazione (Twister)( modifica | modifica fonte )

Ortesi di derotazione (twister).

Per controllare la rotazione interna ed esterna si utilizza un’ortesi di derotazione. Questa ortesi meno conosciuta è composta da una sezione AFO, da un’articolazione libera del ginocchio e da una sezione pelvica per influenzare la rotazione dell’anca. Questi dispositivi sono più comunemente utilizzati per le persone con un difetto del tubo neurale e vengono solitamente realizzati per i bambini di circa 2 o 3 anni.(1) La torsione tibiale esterna è comunemente riscontrata nelle persone con spina bifida. I movimenti compensatori risultanti dalla torsione tibiale esterna comprendono:(2)

  • Inclinazione del tronco verso la fase di appoggio
  • Rotazione dinamica del bacino
  • Rotazione interna dell’anca
  • Flessione del ginocchio durante la fase di appoggio
  • Valgismo alla caviglia e al retropiede

Inoltre, i bambini con spina bifida tipicamente presentano una debolezza degli estensori e degli abduttori dell’anca, che comporta un movimento di compensazione altrove. Questa debolezza e il movimento eccessivo comportano un aumento del dispendio energetico e una riduzione della velocità di deambulazione rispetto ai coetanei senza disabilità.(3)

KAFO (ortesi ginocchio-caviglia-piede)( modifica | fonte edit )

Le ortesi ginocchio-caviglia-piede (KAFO) vengono utilizzate per il controllo in appoggio (stance). Questi tipi di ortesi vengono generalmente prescritti per i seguenti motivi:(1)

  • Instabilità del ginocchio
  • Debolezza muscolare a livello di caviglia / ginocchio / anca
  • Contrattura del ginocchio
  • Iperestensione del ginocchio
  • Controllo del piede e della caviglia
  • Per fornire un supporto all’anca

Un aspetto importante dell’applicazione di una KAFO è la valutazione della forza del quadricipite. Una forza del quadricipite < 3 sulla scala di Oxford indica che il paziente non è in grado di mantenere il ginocchio in estensione e di sostenere il proprio peso del corpo durante la deambulazione. Pertanto, la KAFO dovrebbe avere un’articolazione del ginocchio bloccata. Se la forza del quadricipite è pari o superiore a 3, una KAFO con un’articolazione libera del ginocchio consentirà al paziente di flettere il ginocchio e di fornire un supporto medio-laterale in appoggio.(1)

Diversi tipi di KAFO ( modifica | modifica fonte )

KAFO monopezzo( modifica | modifica fonte )

KAFO (ortesi ginocchio-caviglia-piede) monopezzo.

Le KAFO monopezzo hanno le seguenti caratteristiche:

  • Assenza di parti mobili
  • Gamba dritta nella deambulazione
  • In genere viene utilizzata per il controllo delle contratture o come tutore notturno
  • Dispositivo passivo(1)

** Questo tipo di dispositivo potrebbe essere utilizzato in condizioni quali: paralisi cerebrale, difetto del tubo neurale o malattia di Blount. La malattia di Blount infantile si riscontra in bambini di età compresa tra 2 e 5 anni e si presenta come un genu varum patologico. La malattia di Blount dell’adolescente è tipicamente meno grave e si riscontra in bambini di età superiore ai 10 anni.(4)

KAFO articolate( modifica | modifica fonte )

Esistono due tipi di KAFO articolate: non portanti (NWB) e portanti (WB). Entrambe le ortesi possono avere una caviglia rigida o semi-flessibile.

KAFO non portanti (NWB)( modifica | modifica fonte )

Le KAFO non portanti (NWB) vengono utilizzate per un’instabilità del ginocchio quando il ginocchio si muove in flessione, iperestensione, varismo o valgismo.(1)

** Questo dispositivo può essere prescritto per: poliomielite, lesioni del nervo, instabilità del ginocchio e difetti del tubo neurale. I pazienti post-polio sono ad alto rischio di cadute; si ritiene che la frequenza delle cadute nei soggetti affetti da sindrome post-polio sia di circa il 70%.(5) Ciò è dovuto all’estesa debolezza della gamba colpita (soprattutto negli estensori del ginocchio). Questi pazienti presenteranno un’andatura asimmetrica, un input propriocettivo ridotto, problemi di equilibrio, contratture e deformità muscolo-scheletriche.(5)

KAFO portanti (WB)( modifica | modifica fonte )

KAFO (ortesi ginocchio-caviglia-piede) portante (WB).

Le KAFO portanti (WB) vengono utilizzate per fornire un supporto all’anca e al ginocchio. In genere sono dotate di articolazioni bloccate al ginocchio e di un sellino ischiatico per il sostegno del peso, in modo da compensare per la debolezza dei muscoli abduttori dell’anca.(1)

** Questo tipo di KAFO viene comunemente utilizzato per: poliomielite, andatura di Trendelenburg, difetto del tubo neurale e artrogriposi. L’artrogriposi è un disturbo caratterizzato da contratture articolari multiple congenite con debolezza degli estensori di anca e ginocchio. I bambini che presentano l’artrogriposi hanno comunemente il piede torto (piede equinovaro) e una debolezza dei muscoli flessori plantari.(6)(7)

Si veda il video sottostante di OrthoMedics per una dimostrazione di una KAFO bloccata vs sbloccata.

HKAFO (ortesi anca-ginocchio-caviglia-piede)( modifica | fonte edit )

HKAFO (ortesi anca-ginocchio-caviglia-piede).

Le HKAFO (ortesi anca-ginocchio-caviglia-piede) sono ortesi complesse che controllano le articolazioni dell’arto inferiore, del bacino e della colonna vertebrale. Con una HKAFO, l’anca, il ginocchio e la caviglia sono bloccati o rigidi, rendendola quindi un dispositivo statico. Una HKAFO mira a fornire un supporto al tronco e agli arti inferiori. I pazienti che utilizzano una HKAFO in genere sono persone in sedie a rotelle e che non sono in grado di camminare senza questi dispositivi. I vantaggi dell’utilizzo delle HKAFO sono i seguenti:(1)

  • Stazione eretta / cammino
  • Controllo delle articolazioni / contratture
  • Capacità di essere all’altezza dei coetanei
  • Favorisce la densità ossea
  • Controllo del peso / fitness
  • Sviluppo della vescica / dell’intestino

Camminare con le HKAFO è associato a un enorme dispendio energetico. Pertanto, la maggior parte dei pazienti ne interrompe l’uso all’età di 14 anni. Inoltre, l’andatura lenta con una HKAFO rende difficile per i pazienti tenere il passo con i coetanei, rispetto all’uso di una sedia a rotelle, che è più veloce.(1)

** In genere le HKAFO vengono utilizzate da pazienti pediatrici, da individui con difetti del tubo neurale e paraplegia.(1)

RGO (ortesi per il passo alternato)( modifica | fonte edit )

Ortesi per il passo alternato (RGO).

Un tipo unico di HKAFO è l’ortesi per il passo alternato (RGO). Questo tipo di ortesi consente un passo alternato più normalizzato. Con una RGO, una gamba può passare davanti all’altra, creando una rotazione pelvica più tipica. Tra le popolazioni che potrebbero trarre beneficio da una RGO vi sono i pazienti con una debolezza agli arti inferiori e i seguenti:

  • Buona forza agli arti superiori
  • Buona motivazione a camminare
  • Supporto dei genitori
  • Assenza di contratture articolari

** Le RGO vengono comunemente utilizzate nei soggetti con paraplegia o difetto del tubo neurale.(1)

Guardate il video sottostante di Kare Prosthetics and Orthotics per vedere due esempi di HKAFO con RGO.

Risorse(edit | edit source)

Citazioni(edit | edit source)

  1. 1.00 1.01 1.02 1.03 1.04 1.05 1.06 1.07 1.08 1.09 1.10 1.11 1.12 1.13 Fisher, D. Introduction to Complex Orthoses. Course. Plus. 2022
  2. Rupcich M, Bravo RJ. Spina Bifida: alternative approaches and treatment, based on evidence through gait analysis. Clinical Surgery Research Communications. 2021 Mar 29;5(1):01-12.
  3. Bent MA, Ciccodicola EM, Rethlefsen SA, Wren TA. Increased Asymmetry of Trunk, Pelvis, and Hip Motion during Gait in Ambulatory Children with Spina Bifida. Symmetry. 2021 Sep;13(9):1595.
  4. De Leucio A. Blount Disease. InStatPearls (Internet) 2021 Jul 28. StatPearls Publishing.
  5. 5.0 5.1 Ofran Y, Schwartz I, Shabat S, Seyres M, Karniel N, Portnoy S. Falls in post-polio patients: prevalence and risk factors. Biology. 2021 Nov;10(11):1110.
  6. Perotti L, Church C, Santiago C, Lennon N, Henley J, Nicholson K, Salazar-Torres J, Donohoe M, Fazio K, Miller F, Nichols LR. Foot deformities and gait deviations in children with arthrogryposis. Journal of Limb Lengthening & Reconstruction. 2019 Jan 1;5(1):4.
  7. Naukudkar, D., Thakre, D. Orthotic Management of Patient with Arthrogryposis Multiplex Congenita – A Case Study. International Journal of Science and Research (IJSR). 2022. Jan; 1(12):17-19.


Lo sviluppo professionale nella tua lingua

Unisciti alla nostra comunità internazionale e partecipa ai corsi online pensati per tutti i professionisti della riabilitazione.

Visualizza i corsi disponibili