Triade dell’atleta femmina e deficit energetico relativo nello sport (RED-S)

Redazione originale Wanda van Niekerk sulla base del corso di Jennifer Bell

Collaboratori principaliWanda van Niekerk and Jess Bell

Introduzione(edit | edit source)

Negli ultimi anni si è registrata una tendenza in aumento della partecipazione agli sport femminili. Ci si sforza di coinvolgere le donne di tutte le età nello sport e nell’esercizio fisico, come dimostra l’aumento delle atlete femmine che fanno parte delle squadre nazionali in occasione di eventi come i Giochi Olimpici.

La maggiore consapevolezza dell’atleta femmina come popolazione unica è evidenziata da una recente ricerca. Il corpo delle donne risponde in modo diverso all’esercizio fisico rispetto a quello degli uomini, eppure molte delle ricerche che informano la medicina sportiva si basano su studi condotti su partecipanti di sesso maschile. Esistono differenze anatomiche e fisiologiche uniche tra i sessi e bisogna tenerne conto. È fondamentale comprendere le considerazioni uniche e individuali per l’atleta femmina in tutte le varie transizioni della sua vita. Questo è necessario per la performance e la carriera dell’atleta.

Comprendere il processo di sviluppo femminile( modifica | modifica fonte )

Il diagramma seguente illustra le transizioni che una femmina attraversa nel corso di una vita media. Di seguito sono elencati i segni e i sintomi comuni per l’insorgenza di ciascuna di queste transizioni.

Continuum of Aging Female-CreatedbyDaphneXuan.jpg

Pubertà(edit | edit source)

  • Pubertà – fase di transizione dall’infanzia al menarca(1)(2)
    • Accade a chiunque, ma il menarca è unico per le femmine.
    • Altri segni di pubertà nelle femmine includono:
      • sviluppo del seno
      • crescita dei peli pubici
      • cambiamenti della mucosa vaginale
      • scatto di crescita
      • aumento dell’odore corporeo
      • capelli e pelle più grassi
  • Pubertà precoce – quando la pubertà avviene prima degli 8 anni nelle femmine e dei 9 anni nei maschi. In questo caso è necessaria la valutazione di un medico.(3)

Menarca(edit | edit source)

  • Il menarca si verifica all’inizio della fase riproduttiva ed è caratterizzato dalla prima mestruazione. Si manifesta durante le ultime fasi della pubertà, in genere tra i 10 e i 16 anni.(4)
  • Ciclo mestruale irregolare inizialmente nei primi due anni di mestruazioni
  • L’assenza di mestruazioni o di segni di pubertà all’età di 15 anni richiede un’ulteriore valutazione(5)

Mestruazioni(edit | edit source)

Il periodo mestruale è definito come la fuoriuscita mensile dello strato funzionale (il rivestimento endometriale) dell’utero.(6) Il ciclo mestruale dura tra i 25 e i 35 giorni e un ciclo mestruale “ideale” dura 28 giorni. Il giorno 1 è quando inizia il sanguinamento. Il sanguinamento dura in genere da 5 a 7 giorni. Le mestruazioni sono incluse nella fase follicolare. Dopo la cessazione del sanguinamento, l’endometrio inizia a ispessirsi fino al rilascio dell’ovulo (ovulazione). La fase successiva è quella luteale, durante la quale l’ovulo può essere fecondato e impiantato nell’endometrio ispessito. Se l’ovulo non viene fecondato, l’ovulo e la parte ispessita dell’endometrio vengono scomposti ed espulsi. Questo è l’inizio delle mestruazioni (giorno 1).

Revisione dell’anatomia femminile: Female Genital Tract

Per saperne di più: Menarche to Menopause e Menstruation and Menstrual Rehab

(7)

Definizioni importanti:

  • Eumenorrea: mestruazioni “normali”, il ciclo dura tra i 25 e i 35 giorni, con un sanguinamento tipico che dura tra i 4 e i 7 giorni e una perdita di circa 30-60 ml di sangue(5)
  • Alterazioni del ciclo mestruale: mestruazioni anormali, flusso estremamente pesante, mestruazioni che durano più di 7 giorni e fluttuazioni nella durata dei cicli (possono essere più lunghi o più corti)(8)
  • Amenorrea: l’assenza di comparsa del menarca
  • Amenorrea primaria: assenza di ciclo mestruale entro l’età di 16 anni(9)
  • Amenorrea secondaria: storia di mestruazioni seguita da 3 o più mesi senza ciclo mestruale in una persona che in precedenza aveva mestruazioni regolari o da più di 6 mesi in una persona che ha cicli irregolari(10)

Perimenopausa(edit | edit source)

  • Periodo di circa 4 anni che precede la menopausa (“periodo precedente all’interruzione delle mestruazioni”)(11)
  • Aumento della variabilità nella durata del ciclo mestruale(12)
  • Fluttuazioni ormonali(12)
  • Vampate di calore(12)
  • Disturbi del sonno(12)
  • Cambiamenti dell’umore(12)
  • Secchezza vaginale e sesso doloroso(12)

Menopausa(edit | edit source)

  • L’età media della menopausa è di 51,4 anni(5)(12)
  • La menopausa è 12 mesi dall’ultimo ciclo mestruale(13)
  • Il post-menopausa è il resto della vita di una donna dopo l’interruzione delle mestruazioni(13)
  • I livelli di ormoni sessuali femminili, come gli estrogeni, sono significativamente più bassi nella fase di post-menopausa(14)
  • Problemi di salute da tenere presenti quando le donne stanno attraversando la menopausa:
    • rischio di aumento della perdita ossea(15)
    • aumento del rischio di malattie cardiovascolari(15)

Triade dell’atleta femmina( modifica | fonte edit )

La triade dell’atleta femmina si riferisce a questa interrelazione tra le seguenti componenti(18):

  • disfunzioni mestruali
  • bassa densità minerale ossea
  • bassa disponibilità energetica (con o senza alimentazione disordinata o disturbi alimentari)

Consapevolezza del quadro clinico( modifica | modifica fonte )

  • Donne che svolgono elevati livelli di attività fisica
  • Basso apporto calorico
  • Sviluppo della disfunzione ipotalamica
  • Alterazioni del ciclo mestruale
  • Diminuzione della densità minerale ossea
  • Lesioni da stress osseo

La disponibilità di energia influisce direttamente sui cambiamenti del ciclo mestruale. La disponibilità di energia e le alterazioni del ciclo mestruale influenzano la salute delle ossa. A un’estremità dello spettro c’è la salute ottimale, dove c’è una disponibilità energetica ottimale, l’eumenorrea e una salute ossea ottimale. All’altro estremo dello spettro c’è la presentazione grave della triade dell’atleta femmina con bassa disponibilità energetica (che può essere con o senza un disturbo alimentare), amenorrea ipotalamica funzionale e osteoporosi. La dieta e l’esercizio fisico di un’atleta influenzano il lato dello spettro verso cui si dirige.(19)

Si veda la Figura 1 in: 2014 Female Athlete Triad Coalition Consensus Statement on Treatment and Return to Play of the Female Athlete Triad: (19)

Triade dell’atleta maschio( modifica | fonte edit )

Recentemente, la ricerca ha evidenziato che la triade dell’atleta riguarda anche gli atleti maschi. I tre problemi di salute legati alla triade dell’atleta maschio sono(20)(21):

  • deficit di energia
  • soppressione riproduttiva
  • scarsa salute delle ossa

(22)

Atleti a rischio di problematiche di squilibrio energetico( modifica | fonte edit )

  • Atlete che partecipano a sport estetici/di magrezza come la danza e la ginnastica.
  • Gli sport con le categorie di peso richiedono che un atleta abbia un peso specifico per competere, come il pugilato, la lotta e le arti marziali miste.
  • Sport gravitazionali in cui pesare meno è un vantaggio per il successo, come il ciclismo.

Deficit energetico relativo nello sport (RED-S)( modifica | fonte edit )

Il deficit energetico relativo nello sport (RED-S) è una sindrome relativamente nuova, introdotta per la prima volta nel 2014 dal Comitato Olimpico Internazionale.(23) Riflette un’evoluzione del concetto di triade dell’atleta femmina. Analogamente alla triade dell’atleta femmina, la disponibilità di energia è la causa di fondo del RED-S. La bassa disponibilità di energia influenza negativamente i processi fisiologici e la performance dell’atleta. Il concetto di RED-S include la triade dell’atleta femmina e riconosce che anche gli uomini potrebbero essere colpiti da una bassa disponibilità di energia.

Definizione di RED-S:

“alterazione del funzionamento fisiologico causata da un deficit energetico relativo che comprende, ma non si limita a, alterazioni del tasso metabolico, della funzione mestruale, della salute delle ossa, dell’immunità, della sintesi proteica e della salute cardiovascolare”(23)

Bassa disponibilità energetica (LEA)( modifica | modifica fonte )

In presenza di una bassa disponibilità energetica, si verifica una discrepanza e un’incongruenza tra l’apporto energetico (alimentazione) e il dispendio energetico dell’atleta durante l’esercizio. Ciò fa sì che l’atleta non disponga di energia sufficiente a sostenere le funzioni necessarie all’organismo per mantenere salute e performance ottimali.(24) La bassa disponibilità di energia potrebbe essere intenzionale o non intenzionale. È importante riconoscere la forma di LEA che un atleta potrebbe presentare, poiché la gestione è diversa.

  • LEA intenzionale: l’atleta limita intenzionalmente l’apporto alimentare per controllare il peso e/o la composizione corporea. È necessario un piano di gestione complesso con un approccio multidisciplinare (che può includere supporto medico, nutrizionale e di salute mentale)(25)
  • LEA non intenzionale: l’atleta non soddisfa le richieste dello sport, spesso durante i periodi di maggiore allenamento o di partecipazione a sport con un elevato dispendio energetico. La gestione potrebbe essere più semplice, in quanto l’educazione dell’atleta sulle esigenze nutrizionali del suo carico di allenamento potrebbe essere sufficiente a risolvere il LEA.(25)

Effetti del RED-S o LEA sulla salute( modifica | modifica fonte )

La Tabella 1 riassume gli effetti sulla salute della bassa disponibilità di energia(24):

Tabella 1. Effetti sulla salute della bassa disponibilità energetica(24)
Sistema Effetti
Endocrino
  • Nelle atlete femmine:
    • alterazione dell’asse ipotalamo – ipofisi – gonade
    • alterazioni della funzione tiroidea
    • cambiamenti negli ormoni che regolano l’appetito
    • diminuzione dell’insulina
    • aumento della resistenza all’ormone della crescita
    • innalzamento del cortisolo
  • Negli atleti maschi:
    • riduzione del testosterone
Funzione mestruale
  • L’interruzione dell’ormone di rilascio delle gonadotropine (GnRH), seguita da alterazioni del rilascio di LH e FSH e dalla diminuzione dei livelli di estradiolo e progesterone, porta all’amenorrea ipotalamica funzionale
Salute delle ossa
  • Nelle atlete con alterazioni mestruali o amenorrea:
    • diminuzione della densità minerale ossea (BMD)
    • alterazione della microarchitettura ossea
    • diminuzione delle stime di resistenza ossea
    • aumento del rischio di lesioni da stress osseo
    • popolazioni specifiche a maggior rischio:
      • ciclisti
      • nuotatori
      • runner
      • fantini
Metabolico
  • Diminuzione del tasso metabolico a riposo per conservare l’energia
Cardiovascolare Alcuni studi hanno riportato:

  • aterosclerosi associata a ipoestrogenismo
  • frequenze cardiache e pressione arteriosa sistolica più basse nelle atlete amenorroiche rispetto alle atlete eumenorroiche
Gastrointestinale
  • Sazietà precoce con gonfiore
  • Costipazione, diarrea o entrambe le cose
  • Diagnosi recente di sindrome dell’intestino irritabile
  • Intolleranze alimentari recenti (latticini, glutine)
Immunologico
  • Aumento della probabilità di malattie come sintomi del sistema respiratorio superiore e del tratto gastrointestinalo
Psicologico
  • Evidenza di problemi di salute mentale che portano al LEA e che sono causati dal LEA
  • Le ricerche dimostrano che le adolescenti di sesso femminile con amenorrea potrebbero avere:
    • aumento dei tratti depressivi lievi
    • disturbi psicosomatici
    • diminuzione della capacità di far fronte allo stress
    • insicurezza sociale
    • paura dell’aumento di peso
Crescita e sviluppo
  • Crescita rallentata negli adolescenti
Sonno
  • Incapacità di dormire
  • Sonno disturbato

Alimentazione disordinata e disturbi alimentari( modifica | fonte edit )

  • Disturbo alimentare – condizione di salute mentale
  • Alimentazione disordinata – controllo dell’assunzione di cibo, convinzioni anormali o errate su ciò che l’atleta dovrebbe mangiare
  • Maggiore prevalenza di disordini alimentari negli sport sensibili al peso (ginnastica, danza, corsa, pugilato)(24)
  • L’alimentazione disordinata e i disturbi alimentari sono multifattoriali: la cultura, la famiglia, l’individuo e la genetica giocano un ruolo importante.(24)
  • I fattori di rischio e di innesco legati ai disturbi alimentari includono(24):
    • pressione da performance
    • aumento improvviso del volume di allenamento
    • infortunio
    • prendere ad esempio un compagno di squadra
    • verifica del peso della squadra
    • relazione con l’allenatore – ambiente ad alto conflitto e basso supporto
  • L’alimentazione disordinata è influenzata da(24):
    • perfezionismo
    • competitività
    • tolleranza al dolore
    • vantaggio percepito dalla perdita di peso in termini di performance

Implicazioni del RED-S sulla performance( modifica | modifica fonte )

Tabella 2. Implicazioni del RED-S sulla performance(23)
Implicazioni del RED-S sulla performance
  • Diminuzione della performance di resistenza
  • Aumento del rischio di infortunio
  • Diminuzione della risposta all’allenamento
  • Compromissione del giudizio
  • Diminuzione della coordinazione
  • Diminuzione della concentrazione
  • Irritabilità
  • Depressione
  • Diminuzione delle scorte di glicogeno
  • Diminuzione della forza muscolare
  • Compromissione della performance
  • Ritardo nel recupero

Screening per il RED-S e la triade dell’atleta femmina( modifica | modifica fonte )

Problemi mestruali

  • Le mestruazioni sono un segno vitale
    • Indagare questo aspetto negli screening pre-partecipazione e in tutte le atlete che si presentano per le cure(26)
    • Screening per amenorrea primaria e secondaria, dismenorrea e alterazioni mestruali
      • Ricordate che l’amenorrea potrebbe indicare un deficit energetico, potrebbe portare all’osteoporosi e a lesioni da stress osseo. Potrebbe anche essere un’indicazione che l’atleta soffre di un disturbo alimentare.
    • Screening per l’uso di farmaci contraccettivi che potrebbero influenzare i cicli mestruali
Domande di screening del Triad Concensus Panel(18)
Hai mai avuto le mestruazioni?
A quanti anni hai avuto la tua prima mestruazione?
Quando hai avuto l’ultima mestruazione?
Quante mestruazioni hai avuto negli ultimi 12 mesi?
Stai assumendo ormoni femminili (estrogeni, progesterone, pillola anticoncezionale)?
Ti preoccupi del tuo peso?
Stai cercando o ti è stato consigliato di aumentare o perdere peso?
Segui una dieta speciale o eviti determinati tipi di alimenti o gruppi di alimenti?
Hai mai avuto un disturbo alimentare?
Hai mai avuto una frattura da stress?
Ti è mai stato detto che hai una bassa densità ossea (osteopenia o osteoporosi)?

Problemi di apporto nutrizionale

Gli errori più comuni che le atlete commettono sono:

  • diminuire l’assunzione complessiva
  • aumentare gli alimenti ad alto contenuto di fibre/proteine
  • eliminare particolari tipi o categorie di alimenti
  • domande di screening:
    • I cibi vengono consumati per piacere?
    • Ogni giorno ci si ritaglia del tempo per alimentarsi in modo appropriato?
    • C’è varietà nell’assunzione di cibo?
    • C’è consapevolezza dei segnali di fame?
    • C’è una consapevolezza della sensazione di pienezza?

Peso corporeo

Screening per(5):

  • rapida diminuzione del peso corporeo
  • perdita di oltre il 10% del peso corporeo in 3 mesi
  • perdita di oltre il 5% del peso corporeo in 1 mese
  • bassa percentuale di massa grassa
    • meno del 12% di massa grassa nelle femmine
    • meno del 7% di massa grassa nei maschi
  • peso auspicato e curve di crescita in atleti pediatrici e adolescenti
  • il peso corporeo può essere utilizzato come stima della bassa disponibilità energetica (LEA)
    • l’IMC scende al di sotto di 17. 5
    • calo del peso corporeo al di sotto dell’85% del proprio peso corporeo
    • perdita di peso corporeo superiore al 10% in un mese

Cambiamenti nell’allenamento

  • Comprendere la normale/abituale routine di allenamento di un atleta
  • Regime di allenamento attuale
  • Eventuali aumenti di:
    • durata
    • intensità
    • gare
    • frequenza

Determinanti culturali e sociali

  • Periodi di digiuno
  • Cultura alimentare
  • Insicurezza alimentare
  • Insicurezza finanziaria

Strumenti di valutazione del rischio( modifica | modifica fonte )

Video sullo screening aggiornato e la prevenzione del deficit energetico relativo nello sport(28)

Prevenzione del RED-S( modifica | modifica sorgente )

  • È necessario educare e sensibilizzare gli atleti e i professionisti sanitari, gli allenatori, i preparatori e i dirigenti(24)
    • Le atlete hanno quest’idea che sia “normale” avere cicli mestruali irregolari
  • I programmi educativi e di supporto tra pari sono promettenti e dovrebbero essere ulteriormente sviluppati. Le raccomandazioni sono che questi programmi(24):
    • siano specifici per il genere
    • coinvolgano la famiglia/il partner
    • abbiano come destinatari gli atleti, gli allenatori e i non atleti
  • Coinvolgimento di un team inter- o multidisciplinare per supportare gli atleti

Citazioni(edit | edit source)

  1. Lee HS. Why should we be concerned about early menarche?. Clinical and experimental pediatrics. 2021 Jan;64(1):26.
  2. Howard SR. Interpretation of reproductive hormones before, during and after the pubertal transition—Identifying health and disordered puberty. Clinical Endocrinology. 2021 Nov;95(5):702-15.
  3. Kota AS, Ejaz S. Precocious puberty. InStatPearls (internet) 2022 Jul 4. StatPearls publishing.
  4. Lacroix AE, Gondal H, Shumway KR, Langaker MD. Physiology, menarche. InStatPearls (Internet) 2022 Mar 17. StatPearls Publishing.
  5. 5.0 5.1 5.2 5.3 Bell, J. Female Athlete Triad and Relative Energy Deficiency in Sport. Plus, Course. 2023.
  6. Critchley HO, Maybin JA, Armstrong GM, Williams AR. Physiology of the endometrium and regulation of menstruation. Physiological reviews. 2020 Apr 29.
  7. Zero to Finals. Understanding the Menstrual Cycle. Available from: https://www.youtube.com/watch?v=3Lt9I5LrWZw(last accessed 25/04/2023)
  8. Riaz Y, Parekh U. Oligomenorrhea. InStatPearls (Internet) 2021 Dec 28. StatPearls Publishing.
  9. Gasner A, Rehman A. Primary Amenorrhea. InStatPearls (Internet) 2021 Sep 8. StatPearls Publishing.
  10. Gibson ME, Fleming N, Zuijdwijk C, Dumont T. Where have the periods gone? The evaluation and management of functional hypothalamic amenorrhea. Journal of clinical research in pediatric endocrinology. 2020 Jan;12(Suppl 1):18.
  11. Ulin M, Ali M, Chaudhry ZT, Al-Hendy A, Yang Q. Uterine fibroids in menopause and perimenopause. Menopause (New York, NY). 2020 Feb;27(2):238.
  12. 12.0 12.1 12.2 12.3 12.4 12.5 12.6 Talaulikar V. Menopause transition: Physiology and symptoms. Best practice & research Clinical obstetrics & gynaecology. 2022 Mar 16.
  13. 13.0 13.1 Ambikairajah A, Walsh E, Cherbuin N. A review of menopause nomenclature. Reproductive health. 2022 Dec;19(1):1-5.
  14. Hyvärinen M, Juppi HK, Taskinen S, Karppinen JE, Karvinen S, Tammelin TH, Kovanen V, Aukee P, Kujala UM, Rantalainen T, Sipilä S. Metabolic health, menopause, and physical activity—a 4-year follow-up study. International Journal of Obesity. 2022 Mar;46(3):544-54.
  15. 15.0 15.1 Davis SR, Baber RJ. Treating menopause—MHT and beyond. Nature Reviews Endocrinology. 2022 Aug;18(8):490-502.
  16. National Institute of Aging. What is Menopause? Available from:https://www.youtube.com/watch?v=af-356SbCkY (last accessed 28/4/2023)
  17. National Institute of Aging. What are the Signs and Symptoms of Menopause? Available from: https://www.youtube.com/watch?v=_nMdn6EI6WA (last accessed 28/04/2023)
  18. 18.0 18.1 Joy E, De Souza MJ, Nattiv A, Misra M, Williams NI, Mallinson RJ, Gibbs JC, Olmsted M, Goolsby M, Matheson G, Barrack M. 2014 female athlete triad coalition consensus statement on treatment and return to play of the female athlete triad. Current sports medicine reports. 2014 Jul 1;13(4):219-32.
  19. 19.0 19.1 19.2 De Souza MJ, Nattiv A, Joy E, Misra M, Williams NI, Mallinson RJ, Gibbs JC, Olmsted M, Goolsby M, Matheson G, Panel E. 2014 female athlete triad coalition consensus statement on treatment and return to play of the female athlete triad: 1st International Conference held in San Francisco, California, May 2012 and 2nd International Conference held in Indianapolis, Indiana, May 2013. British journal of sports medicine. 2014 Feb 1;48(4):289-.
  20. Nattiv A, De Souza MJ, Koltun KJ, Misra M, Kussman A, Williams NI, Barrack MT, Kraus E, Joy E, Fredericson M. The male athlete triad—a consensus statement from the Female and Male Athlete Triad Coalition Part 1: Definition and Scientific Basis. Clinical Journal of Sport Medicine. 2021 Jul 1;31(4):335-48.
  21. Fredericson M, Kussman A, Misra M, Barrack MT, De Souza MJ, Kraus E, Koltun KJ, Williams NI, Joy E, Nattiv A. The Male Athlete Triad—A Consensus Statement From the Female and Male Athlete Triad Coalition Part II: Diagnosis, Treatment, and Return-To-Play. Clinical Journal of Sport Medicine. 2021 Jul 1;31(4):349-66.
  22. Vivo Phys – Evan Matthews. Female Athlete Triad and Male Athlete Triad. Available from: https://www.youtube.com/watch?v=93yJMK52Nyc (last accessed 28/04/2023)
  23. 23.0 23.1 23.2 Mountjoy M, Sundgot-Borgen J, Burke L, Carter S, Constantini N, Lebrun C, Meyer N, Sherman R, Steffen K, Budgett R, Ljungqvist A. The IOC consensus statement: beyond the female athlete triad—relative energy deficiency in sport (RED-S). British journal of sports medicine. 2014 Apr 1;48(7):491-7.
  24. 24.0 24.1 24.2 24.3 24.4 24.5 24.6 24.7 24.8 Mountjoy M, Sundgot-Borgen J, Burke L, Ackerman KE, Blauwet C, Constantini N, Lebrun C, Lundy B, Melin A, Meyer N, Sherman R. International Olympic Committee (IOC) consensus statement on relative energy deficiency in sport (RED-S): 2018 update. International journal of sport nutrition and exercise metabolism. 2018 Jul 1;28(4):316-31.
  25. 25.0 25.1 Torres-McGehee TM, Emerson DM, Pritchett K, Moore EM, Smith AB, Uriegas NA. Energy availability with or without eating disorder risk in collegiate female athletes and performing artists. Journal of athletic training. 2021 Sep 1;56(9):993-1002.
  26. Warrick A, Faustin M, Waite B. Comparison of female athlete Triad (Triad) and relative energy deficiency in sport (RED-S): A review of low energy availability, multidisciplinary awareness, screening tools and education. Current Physical Medicine and Rehabilitation Reports. 2020 Dec;8:373-84.
  27. Mountjoy M, Sundgot-Borgen J, Burke L, Carter S, Constantini N, Lebrun C, Meyer N, Sherman R, Steffen K, Budgett R, Ljungqvist A. The IOC relative energy deficiency in sport clinical assessment tool (RED-S CAT). British journal of sports medicine. 2015 Apr 14.
  28. Cite error: Invalid <ref> tag; no text was provided for refs named :9


Lo sviluppo professionale nella tua lingua

Unisciti alla nostra comunità internazionale e partecipa ai corsi online pensati per tutti i professionisti della riabilitazione.

Visualizza i corsi disponibili