Introduzione alla fisioterapia ambientale

Introduzione(edit | edit source)

Città.jpeg

La fisioterapia ambientale (Environmental Physiotherapy, EPT) è nata come un’idea che comprende un nuovo campo della fisioterapia, in cui gli aspetti chiave della relazione tra l’ambiente, la salute e il funzionamento dell’uomo e la fisioterapia sono considerati e rispettati a reciproco vantaggio della salute del paziente, del fisioterapista e dell’ambiente. L’EPT copre le aree della pratica clinica, della ricerca e della formazione e costituisce un ponte tra le varie specialità cliniche della fisioterapia (muscolo-scheletrica, cardiologica, neurologica, etc.).

Che cos’è l’EPT( modifica | modifica fonte )

Il campo dell’EPT si sta sviluppando rapidamente e si espanderà notevolmente con il coinvolgimento di un maggior numero di fisioterapisti, studenti, ricercatori ed educatori. Per seguire e contribuire a questi sviluppi è necessario comprendere il loro contesto più ampio.(1)

Il grande problema globale( modifica | fonte edit )

La natura ci fornisce le risorse essenziali per sostenere la vita umana, come l’aria, l’acqua e il cibo. Con la crescita della popolazione umana, è aumentato il nostro bisogno di consumare risorse, ma non abbiamo ricostituito e riabilitato gli ecosistemi che abbiamo danneggiato nella nostra ricerca di sviluppare industrie e tecnologie. L’attività industriale umana ha distrutto gli habitat naturali per costruire città, ha bruciato foreste per creare pascoli per il nostro bestiame e ha estratto minerali e metalli preziosi per far progredire le tecnologie. Tutte queste attività hanno avuto l’effetto negativo di degradare gli ecosistemi naturali attraverso l’inquinamento dell’aria, dell’acqua e della terra, la perdita di biodiversità, il riscaldamento globale e altro ancora. La crescita industriale, tecnologica ed economica ha sacrificato la salute e il benessere del pianeta.(2) Purtroppo sono le comunità più povere e con minori risorse a soffrire maggiormente di questi problemi ambientali e sanitari, evidenziando così ulteriormente una notevole disuguaglianza sociale e ambientale nel mondo.(2)

** Storicamente, il settore sanitario si è concentrato più sulla salute umana che su quella ambientale, nonostante il legame tra le due. Promuovere la consapevolezza tra salute umana e ambientale può essere un ruolo centrale del settore sanitario. (3)

Esempi di impatto del riscaldamento climatico( modifica | fonte edit )

Il riscaldamento climatico influisce direttamente e indirettamente sulla salute umana.(4) L’aumento delle temperature influisce sulle coltivazioni di mais in tutto il mondo e crea condizioni più adatte alle malattie infettive. Il clima estremo è anche legato a problemi di salute mentale dovuti all’irritazione del sonno e alla mancanza di sonno causata dal caldo estremo.

Il movimento globale verso il cambiamento( modifica | modifica fonte )

Giardinaggio.jpeg

Approcci come EcoHealth, OneHealth, Planetary Health e Sustainable Healthcare si basano tutti sulla consapevolezza che la salute e il benessere dell’uomo dipendono dal nostro ambiente. Gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’agenda 2030 delle Nazioni Unite sono strettamente correlati a questi approcci, in quanto sostengono ulteriormente la consapevolezza che la salute e il benessere umano non possono essere raggiunti senza creare un ambiente naturale e sociale che li sostenga.(5) È ora che i fisioterapisti si uniscano a questo movimento globale e diano il miglior contributo possibile.

Passi essenziali per una fisioterapia ambientale( modifica | modifica fonte )

Per cambiare, dobbiamo innanzitutto considerare la nostra professione e riflettere su come allinearci a un modo più consapevole e responsabile di pensare e praticare la fisioterapia dal punto di vista ambientale. Il cambiamento potrebbe richiedere un po’ di tempo, ma i seguenti passi fondamentali potrebbero guidare il processo di passaggio a una pratica fisioterapica rispettosa dell’ambiente:(1)

Fase 1: comprendere la relazione tra salute e ambiente

Fase 2: identificare gli aspetti della nostra pratica fisioterapica che devono cambiare

Fase 3: la volontà di apportare un cambiamento sulla base di nuove conoscenze

Fase 4: espandere questo nuovo campo della fisioterapia e ispirare altri a fare lo stesso(1)

Fondamenti teorici e scientifici per l’EPT( modifica | modifica fonte )

Sostenibile.jpeg

Abbiamo bisogno di sviluppare solide basi teoriche e scientifiche per una fisioterapia consapevole e responsabile dal punto di vista dell’ambiente. Per sviluppare tali basi per la fisioterapia ambientale, sarà fondamentale imparare dai modi di vita tradizionali e indigeni, dalle conoscenze e dal modo in cui essi hanno a lungo integrato l’ambiente, la salute e la comunità (ad esempio, le definizioni Maori della salute e del corpo, la comprensione Sami dell’assistenza sanitaria e delle pratiche correlate). Dovremo anche attingere al lavoro filosofico e delle scienze sociali che ci permetterà di integrare i concetti di etica ambientale, giustizia sociale ed equità nella fisioterapia.

Comprendere le basi ecologiche della salute, della funzione e del benessere umano( modifica | modifica fonte )

È necessario comprendere le basi ecologiche della vita umana sul pianeta Terra, attingendo alla storia della terra, alla comprensione attuale del contributo della natura alle persone, ai servizi ecosistemici, ai determinanti ecologici della salute e altro ancora.

La comprensione delle basi ecologiche della salute e del funzionamento umano ha ampie implicazioni per la fisioterapia. Ad esempio, il modo in cui pensiamo all’anatomia e alla fisiologia, o la composizione ambientale del corpo umano, compresi gli scambi di ossigeno, la composizione delle cellule, il ruolo dei nutrienti e il microbioma intestinale.

Problemi ambientali e il loro impatto sulla salute( modifica | modifica fonte )

Un’altra base fondamentale per la fisioterapia ambientale è una solida comprensione dei problemi ambientali globali che stiamo affrontando oggi e del loro impatto sulla salute. Questi includono, ad esempio, la perdita di biodiversità, i cambiamenti climatici, l’inquinamento atmosferico e plastico e gli eventi meteorologici estremi, e il modo in cui questi contribuiscono a una serie di problemi di salute, direttamente e indirettamente, rilevanti per la fisioterapia.

Dovremo inoltre comprendere le problematiche ambientali locali e il loro impatto sulla salute che i fisioterapisti si troveranno ad affrontare in diversi luoghi del mondo.

Le cause del cambiamento ambientale globale e i problemi di salute correlati( modifica | modifica fonte )

È urgente comprendere le cause del degrado ambientale globale se vogliamo migliorare i problemi di salute che ne derivano. Questo include le nostre convinzioni e i nostri valori, il colonialismo, l’agricoltura, l’industrialismo, il capitalismo, il razzismo e altro ancora. È importante capire come questi aspetti si relazionino con la salute, il funzionamento e la fisioterapia, e quindi come li perpetuiamo e come possiamo contribuire ad affrontarli e ridurli direttamente all’interno e all’esterno della fisioterapia.

Eco friendly.jpeg

EPT nell’assistenza ai pazienti( modifica | modifica fonte )

È necessario impegnarsi e imparare dai pazienti per capire in che modo l’ambiente viene percepito come una minaccia o un sostegno alla propria salute e al proprio benessere.

Inoltre, dobbiamo esplorare i benefici per la salute fisica e mentale offerti dagli interventi basati sulla natura (compresi l’esercizio fisico all’aperto e l’esposizione agli spazi verdi). La prescrizione del trasporto attivo fornisce un buon esempio delle opportunità che potrebbero essere sfruttate in questo ambito.

Trasporto attivo: un modo semplice per i fisioterapisti di incoraggiare il cambiamento( modifica | modifica fonte )

Come fisioterapisti, abbiamo l’opportunità unica di contribuire alla salute e al benessere del pianeta. Possiamo sostenere e incoraggiare concetti di trasporto attivo come l’uso della bicicletta per andare e tornare dal lavoro. Naturalmente esistono sfide e ostacoli al trasporto attivo, ma paesi europei come i Paesi Bassi, la Danimarca e la Germania hanno implementato con successo questo concetto assicurando che le infrastrutture e le altre strutture necessarie siano predisposte per questa iniziativa.(6)

Guardate questo video sul trasporto attivo:

L’ambiente nei campi di specializzazione della fisioterapia e le patologie correlate( modifica | modifica fonte )

Partendo dal trasporto attivo come intervento esemplare di fisioterapia ambientale nel contesto dell’attività fisica, è necessario comprendere il modo in cui l’ambiente si relaziona con gli attuali campi di specializzazione della fisioterapia e con le patologie e le sfide per la salute che cercano di affrontare. Questa comprensione ci consentirà di migliorare la pratica a vantaggio della salute dei pazienti nell’ambito della fisioterapia muscolo-scheletrica, neurologica, pediatrica e cardio-polmonare, nonché della fisioterapia della salute mentale, della salute sul lavoro e dell’ergonomia.

Fisioterapia sostenibile( modifica | fonte edit )

Oltre alla cura del paziente, è necessario considerare anche l’ambiente nelle operazioni e nell’erogazione della fisioterapia in diversi contesti. Ciò richiede una comprensione generale del concetto di sostenibilità e delle sue applicazioni a diverse parti dell’erogazione di servizi di fisioterapia.

La fisioterapia come pratica amica dell’ambiente( modifica | modifica fonte )

La fisioterapia amica dell’ambiente utilizza un approccio “low tech”, pratico e interpersonale per gestire i pazienti, concentrandosi sul movimento, il tatto e la comunicazione come strumenti principali. Anche se sono necessarie ulteriori ricerche in questo campo,(7) è molto probabile che la fisioterapia abbia il potenziale per ridurre al minimo l’impatto negativo che i sistemi sanitari hanno sull’ambiente.(1)

Il costo ambientale della pratica fisioterapica( modifica | modifica fonte )

Nonostante sia un approccio sanitario ampiamente rispettoso dell’ambiente, anche la fisioterapia ha una sua impronta ambientale che potrebbe essere ulteriormente ridotta. Ad esempio, anche l’uso di risorse non rinnovabili, come i documenti cartacei e i prodotti monouso utilizzati per offrire un servizio di fisioterapia, potrebbe contribuire al costo ambientale. Ciò include anche aspetti quali la quantità di elettricità non necessaria utilizzata e i modi per usarne meno (ad esempio, asciugare al sole/all’aria biancheria e asciugamani invece di usare un’asciugatrice), nonché esplorare le opzioni per utilizzare energia da fonti rinnovabili.(1)

Costi di trasporto relativi alla fisioterapia( modifica | modifica fonte )

Sulla base della nostra comprensione del potenziale del trasporto attivo, esaminare il modo in cui i pazienti raggiungono i nostri servizi potrebbe essere un altro modo per ridurre la nostra impronta ambientale. Si potrebbero offrire incentivi ai pazienti che sono in grado di recarsi agli appuntamenti a piedi o in bicicletta, ove possibile e opportuno. I pazienti potrebbero essere incoraggiati ad adottare questo principio anche per altri appuntamenti o commissioni, se opportuno. Dobbiamo anche considerare il trasporto dei clinici per partecipare a riunioni, congressi e funzioni relative al nostro aggiornamento clinico, e implementare e adottare modi per ridurre l’impatto del trasporto sull’ambiente.(1)

Impostazione clinica amica dell’ambiente( modifica | modifica fonte )

La maggior parte degli studi di fisioterapia sono al chiuso e richiedono un’illuminazione e un’aria condizionata aggiuntive, ma se ci fosse un modo per incorporare la luce naturale e il flusso d’aria nei nostri allestimenti, senza compromettere la privacy e la cura dei pazienti?

Ognuno di questi aspetti potrebbe sembrare di poco conto e si potrebbe pensare “quanto può davvero fare un individuo per salvare l’ambiente?”. Sebbene sia generalmente vero che i maggiori responsabili dei cambiamenti ambientali negativi sono le grandi industrie, è anche vero che lo sforzo collettivo dei singoli ha un impatto significativo sull’ambiente e può contribuire a far pendere la bilancia verso un futuro sostenibile.(1)

Oltre la clinica di fisioterapia( modifica | modifica fonte )

Le sfide ambientali e sanitarie, strettamente correlate, che ci troviamo ad affrontare oggi richiedono un grande impegno da parte di tutti i settori della società per ottenere il cambiamento trasformativo richiesto dagli obiettivi di sviluppo sostenibile. Ciò significa anche andare oltre i confini tipici della nostra pratica attuale, impegnarsi a fare uno sforzo in più e contribuire a nuovi approcci e soluzioni. Ad esempio, i fisioterapisti si trovano in una posizione eccellente per promuovere, sviluppare e sostenere:

  • Pianificazione urbana e ambienti di lavoro rispettosi dell’ambiente e favorevoli all’attività fisica
  • Ambienti naturali come contesti clinici
  • Conservazione, cura e ripristino dell’ambiente come intervento fisioterapico

La fisioterapia e il non umano( modifica | modifica fonte )

La fisioterapia è legata all’ambiente in molti altri modi ancora da esplorare. Alcuni di questi potrebbero includere:

  • La comprensione e il ruolo degli animali nella fisioterapia animale e nella fisioterapia assistita dagli animali
  • Il ruolo delle piante negli ambulatori di fisioterapia, nel processo e nell’esperienza di riabilitazione, nella vita, nella salute e negli spazi abitativi dei clienti, come nutrizione, medicina, abbigliamento, rifugio e altro ancora
  • Il ruolo degli strumenti e degli altri oggetti in fisioterapia, compreso il loro contributo all’ambiente clinico della fisioterapia, come risorse naturali utilizzate, e il ruolo della digitalizzazione nel futuro della fisioterapia sostenibile

* La motivazione e la convinzione fondamentale alla base di questa pagina è che è giunto il momento di riconoscere e apprezzare il ruolo fondamentale dell’ambiente nella nostra vita quotidiana, nella salute e nella pratica professionale della fisioterapia, e di adeguare di conseguenza il nostro pensiero e le nostre azioni.

Citazioni(edit | edit source)

  1. 1.0 1.1 1.2 1.3 1.4 1.5 1.6 Maric, F. & Nicholls, D.A. (2019) A call for a new environmental physiotherapy – An editorial, Physiotherapy Theory and Practice, 35:10, 905-907, doi:10.1080/09593985.2019.1632006
  2. 2.0 2.1 Myers, S. (2017). Planetary health: protecting human health on a rapidly changing planet. The Lancet, 390, 2860- 2868. doi:10.1016/S0140-67361732846-5
  3. Duindam D. Transitioning to Sustainable Healthcare: Decarbonising Healthcare Clinics, a Literature Review. Challenges. 2022 Dec 19;13(2):68.
  4. Watts, N., et al. (2020) The 2020 report of The Lancet Countdown on health and climate change: responding to converging crises. The Lancet, doi:10.1016/S0140-6736(20)32290-X
  5. Maric, F. & Nicholls, D.A. (2020). Paradigm shifts are hard to come by: Looking ahead of COVID-19 with the social and environmental determinants of health and the UN SDGs. European Journal of Physiotherapy. doi:10.1080/21679169.2020.1826577
  6. Toner A, Lewis JS, Stanhope J, Maric F. Prescribing active transport as a planetary health intervention–benefits, challenges and recommendations. Physical Therapy Reviews. 2021 Jan 19:1-9.
  7. Maric F, Groven K S, Banerjee S & Michelsen T D. (2021). Essentials for sustainable physiotherapy: Introducing environmental reasoning into physiotherapy clinical decision-making. Fysioterapeuten.


Lo sviluppo professionale nella tua lingua

Unisciti alla nostra comunità internazionale e partecipa ai corsi online pensati per tutti i professionisti della riabilitazione.

Visualizza i corsi disponibili