Scrivere l’abstract per un convegno

Redattrice – Amanda Ager

Contribuenti principaliAmanda Ager, Tarina van der Stockt e Kim Jackson

Proprietario della paginaAmanda Ager come parte del One Page Project

Che cos’è un abstract per un convegno? ( edit | edit source )

Un convegno è un “incontro” solitamente organizzato da società accademiche. Le persone vengono invitate ad inviare contributi, di solito sotto forma di abstract, per presentare i risultati delle proprie ricerche mediche o scientifiche. Questo tipo di convegni ha di solito un comitato del programma o un comitato scientifico che ha il compito di esaminare gli abstract consegnati e di selezionare chi presenterà al convegno. (1)

Un abstract per un convegno è una revisione o un riassunto del vostro lavoro che desiderate presentare ad un convegno imminente. L’abstract per un convegno può essere orientato sia alla clinica che alla ricerca. Può essere inteso come un riassunto conciso di una presentazione proposta per il convegno. Si tratta di uno scritto indipendente che spiega la presentazione che intendete esporre alla commissione del convegno. Poiché l’abstract del convegno è spesso l’unico modo in cui la commissione del convegno può giudicare la presentazione che intendete fare, è, per natura, promozionale. (2) (3)

È importante capire che un abstract per un convegno non è un abstract per un articolo di ricerca. Gli abstract per i convegni sono scritti indipendenti che “hanno successo o falliscono in base ai propri meriti”.(3)

L’abstract per un convegno, tipicamente, dovrebbe rispondere alle 5 W della vostra ricerca (who/what/when/where and why: chi/cosa/quando/dove e perché), prestando particolare attenzione al “perché”.

Scrivere e presentare il vostro abstract è la vostra occasione per dare il meglio di voi e per sottolineare l’importanza della vostra ricerca.

Quando iniziate a pensare di presentare un abstract per un covegno, tenete a mente le seguenti tre cose (4):

  1. Avete una ricerca da presentare
  2. State scegliendo un convegno appropriato per il vostro lavoro
  3. Il tipo di presentazione che desiderate offrire

Il video seguente è stato realizzato dalla dottoressa Amina Yonis su Come scrivere un abstract forte | Guida alla stesura di resoconti. Fa anche riferimento a come realizzare un ottimo abstract o riassunto qui.

1. Avete una ricerca da presentare ( edit | edit source )

Prima di iniziare a concettualizzare e scrivere un abstract, avrete bisogno di avere un progetto o uno studio di ricerca completato (o quasi completato) e di avere dei risultati o delle scoperte (almeno preliminari) da condividere. Dichiarare che “i risultati arriveranno a seguire” solitamente comporterà che il vostro abstract venga scartato nell’immediato.

2. Si tratta di un convegno appropriato per il vostro lavoro? ( edit | edit source )

È importante assicurarvi che il vostro lavoro sia appropriato e di interesse per il convegno a cui vi state presentando. Nel loro invito a presentare un abstract, molti convegni avranno in genere un tema generale, molteplici temi o un tema principale con diversi sottotemi. Assicuratevi che il vostro argomento o focus sia almeno in qualche modo correlato al tema o ai temi del convegno di interesse.(4).

3. Il tipo di presentazione che desiderate fare ( edit | edit source )

Verificate che l’invito a presentare un abstract sia adatto al tipo di presentazione che desiderate presentare, per esempio, mentre praticamente tutti i convegni accettano abstract di progetti di ricerca ed iniziative di qualità, non tutti i convegni accettano revisioni della letteratura e case studies.(4)

Sì, ci sono convegni truffa – siatene consapevoli ( edit | edit source )

È possibile che si tratti di un convegno truffa? Come esistono riviste scientifiche truffaldine, esistono anche convegni truffa. Se non siete sicuri, informatevi e chiedete ai vostri colleghi. Questo aspetto è importante da considerare prima di investire denaro per la presentazione del vostro abstract.

Prima di decidere di impegnarvi in un convegno, ecco alcune domande da considerare:

  1. Perché voglio partecipare?
  2. Questo convegno aiuterà la mia crescita professionale?
  3. Si tratta di un convegno riconosciuto o di un convegno phishing (falso) o truffa?
  4. Quali sono le tariffe del convegno?
  5. È online, di persona o un ibrido di entrambi?
  6. Chi è il pubblico di questo convegno?
  7. Si tratta di una competizione a premi, o di un tipo di convegno ad accesso aperto?
  8. Questo convegno mi aiuterà a costruire la mia rete professionale?
Un’altra considerazione per il vostro abstract è che un abstract scientifico si basa sul rispetto:( edit | edit source )
  • Rispetto per il convegno
  • Rispetto per i vostri colleghi
  • Rispetto per il lavoro dei vostri collaboratori
  • Rispetto per il vostro lavoro
  • Rispetto per la scienza e per spostare in avanti l’ago della bilancia

Le 4 C – la vostra prima impressione ( edit | edit source )

Il vostro abstract è la vostra prima impressione. Avete solo pochi secondi per catturare l’interesse del vostro pubblico. Il vostro abstract deve rispettare le 4 C.

Le 4 C per la scrittura dell’abstract :(5)

  1. Completo: affronta le parti principali del progetto
  2. Conciso: non contiene ripetizioni o informazioni superflue.
  3. Chiaro: leggibile, ben organizzato e non troppo pieno di gergo.
  4. Coesivo: scorre fluidamente tra le diverse parti.
Assicuratevi che il vostro abstract affonti: (6)( edit | edit source )
  • Perché? Valore/significato degli argomenti trattati/domanda della ricerca
  • Chi? Persone interessate/coinvolte nello studio/programma
  • Dove? Luogo dello studio/programma
  • Quando? Arco temporale dello studio/progetto (studio retrospettivo, prospettico, longitudinale)
  • Come? Metodo utilizzato per ottenere i risultati
  • E quindi? Implicazioni pratiche dei risultati/lavoro

Elementi chiave di un abstract ( edit | edit source )

  1. Conteggio delle parole
  2. Titolo
  3. Autore principale e coautori
  4. Contesto
  5. Metodi
  6. Risultati
  7. Sezione delle conclusioni
  8. Parole chiave

Alcuni convegni possono anche chiedervi di dichiarare le vostre affiliazioni (dove è stato svolto il vostro lavoro), se avete ricevuto alcun finanziamento, se ci sono conflitti di interesse e se avete bisogno di un’approvazione etica per il vostro lavoro.

Se si tratta di un convegno internazionale, è probabile che vi richiedano una presentazione in lingua inglese.

1. Conteggio delle parole ( edit | edit source )

Quando ci si prepara a scrivere un abstract, la prima cosa da controllare è il limite di parole ed altre indicazioni specifiche, poiché ogni convegno (e il relativo invito per gli abstract) ha i propri requisiti. Il limite di parole per un abstract è solitamente di circa 250 parole, quindi dovete considerare e utilizzare il vostro limite di parole con molta attenzione.(4)

2. L’importanza del titolo ( edit | edit source )

Il titolo è la vostra frase più importante; consideratelo come la vostra “esca di ricerca” o il vostro “slogan promozionale”, poiché sarà la prima cosa a catturare l’attenzione del lettore e ad aiutarlo a decidere se è interessato alla vostra ricerca.

Il titolo è importante perché:

  • È la prima impressione del vostro lavoro.
  • Apparirà nel programma del convegno con un eventuale link al vostro abstract.
  • Molte persone leggeranno solo il titolo, piuttosto che leggere l’abstract o assistere alla presentazione.
  • Le persone ricordano e recitano il vostro articolo dal titolo.
  • Scegliete un titolo breve ed efficace.
  • Cercate di tenere il titolo intorno alle 10 – 15 parole.
  • Evitate di usare parole ovvie come “Ricerca su”, “Risultati di “, “Indagine”, “Ruolo di”.
  • Eliminate le parole superflue come “il”.
  • Evitate simboli speciali, unità o abbreviazioni.
  • Il titolo deve essere accattivante, potrebbe anche avere la forma di una domanda.
  • Il titolo dovrebbe descrivere chiaramente l’abstract.
  • Dovrebbe essere breve ed interessante.
  • Mantenete una voce attiva e scegliete parole che siano energiche ed entusiaste.
  • Il vostro obiettivo è catturare l’attenzione del lettore.

Gli abstract possono essere raggruppati in sessioni in base ai titoli e alle intestazioni degli argomenti. È importante che il vostro titolo sia chiaro e dettagliato. Il vostro titolo deve essere sufficientemente dettagliato da permettere agli organizzatori del convegno di inserirlo nella categoria o nella sessione appropriata.

3. Autori e collaboratori ( edit | edit source )

Chiunque abbia contribuito in modo significativo al lavoro dovrebbe essere un autore. La paternità del lavoro dovrebbe essere discussa con tutti i collaboratori prima della consegna e l’abstract dovrebbe essere approvato da tutti gli autori prima della consegna.

Fornite i nomi di tutti gli autori in un formato coerente, ad esempio ( T. Jones, A. Smith) e gli indirizzi di lavoro, compreso il nome del dipartimento e l’indirizzo postale completo. In genere si deve fornire l’indirizzo e-mail dell’autore principale.

Anche i vostri supervisori dovrebbero essere co-autori; dovete chiedere il loro permesso prima di consegnare un abstract con i loro nomi come co-autori. Tutti gli abstract vengono anonimizzati prima di essere sottoposti a revisione paritaria.

4. Scrittura del contesto/razionale/dichiarazione del problema (6)( edit | edit source )

  • Definite il problema/rischio sanitario; fornite il contesto della questione di salute.
  • Giustificate la ricerca/il lavoro(7)
  • Descrivete il motivo per cui il problema/la questione è importante; la rilevanza per il campo; le nuove intuizioni.
Table 2 retrieved from: Andrade C. How to write a good abstract for a scientific paper or conference presentation. Indian journal of psychiatry (Internet). 2011 Apr (cited 2022 Apr 24);53(2):172–5.

Descrizione dei partecipanti (6)( edit | edit source )

  • Identificate le persone a cui vi rivolgete, ad esempio individui, famiglie/gruppi, comunità, società, popolazione.
  • Identificate il livello di partecipazione, ad esempio individuale, interpersonale, interculturale, mondiale.
  • Descrivete i dati demografici, ad esempio sesso/genere, età, razza, gruppo etnico, occupazione, posizione geografica.

5. Spiegazione del metodo (6)( edit | edit source )

Questa sezione dovrebbe essere la parte più breve dell’abstract e dovrebbe delineare molto brevemente le seguenti informazioni:

1. Cosa si conosce già sull’argomento, in relazione all’articolo in questione.

2. Ciò che non si conosce sull’argomento e, quindi, ciò che lo studio si proponeva di esaminare (o ciò che l’articolo cerca di presentare). (8)

I vostri metodi devono descrivere il metodo o i metodi di ricerca utilizzati per ottenere i vostri risultati.

Dovreste anche utilizzare termini facilmente riconoscibili nell’area di studio.

Table 3 retrieved from: Andrade C. How to write a good abstract for a scientific paper or conference presentation. Indian journal of psychiatry (Internet). 2011 Apr (cited 2022 Apr 24);53(2):172–5.
Table 4 retrieved from: Andrade C. How to write a good abstract for a scientific paper or conference presentation. Indian journal of psychiatry (Internet). 2011 Apr (cited 2022 Apr 24);53(2):172–5.

6. Rilevamenti/risultati( edit | edit source )

La sezione dei risultati è la parte più importante dell’abstract e nulla dovrebbe comprometterne la portata e la qualità. La sezione dei risultati dovrebbe quindi essere la parte più lunga dell’abstract e dovrebbe contenere il maggior numero di dettagli sui risultati, come consentito dal conteggio delle parole imposto dal convegno.(8)

La vostra sezione dei risultati dovrebbe:(6)

  • Includere solo i fatti; nessuna interpretazione
  • Dichiarare cosa avete effettivamente trovato; cosa c’è di nuovo; cosa c’è di entusiasmante nei rilevamenti.
  • Decidere quanto condividere, cosa tralasciare per invogliare i lettori a continuare.
Table 5 retrieved from: Andrade C. How to write a good abstract for a scientific paper or conference presentation. Indian journal of psychiatry (Internet). 2011 Apr (cited 2022 Apr 24);53(2):172–5.
Table 6- Example of a Results Section.png

7. Conclusioni( edit | edit source )

Questa sezione dovrebbe contenere il messaggio da portare a casa dello studio, espresso con alcune frasi formulate con precisione. Dovrebbero essere menzionati anche altri rilevamenti importanti o inaspettati. È anche consuetudine, ma non essenziale, che gli autori esprimano un’opinione sulle implicazioni teoriche o pratiche dei rilevamenti, o sull’importanza dei loro risultati per il settore.(8)

Le conclusioni possono contenere tre elementi:

  1. Il messaggio principale da portare a casa
  2. I rilevamenti di rilievo aggiuntivi
  3. La prospettiva

Nonostante la sua necessaria brevità, questa sezione ha l’impatto maggiore sul lettore medio, perché in genere i lettori si fidano degli autori e prendono per buone le loro affermazioni. Per questo motivo, anche le conclusioni dovrebbero essere scrupolosamente oneste; e gli autori non dovrebbero affermare più di quanto i loro dati dimostrino.(8)

Table 7 retrieved from: Andrade C. How to write a good abstract for a scientific paper or conference presentation. Indian journal of psychiatry (Internet). 2011 Apr (cited 2022 Apr 24);53(2):172–5.

8. Interpretazione/discussione dei rilevamenti (6)( edit | edit source )

  • Sintetizza/analizza
  • Può essere più soggettiva; riflettere la passione/l’entusiasmo per il lavoro.
  • Condivide la vostra opinione sul significato/valore dei rilevamenti.
  • Menziona le principali restrizioni/limitazioni dei risultati (9)

9. Suggerimento di implicazioni per la pratica/ricerca futura (6)( edit | edit source )

  • Risponde alla domanda dei lettori “e quindi?”
  • Suggerisce il potenziale impatto della ricerca/del programma sulla pratica, sullo sviluppo della teoria e sulla ricerca futura.
  • Raccomanda aree per ulteriori ricerche (non limitatevi a dire – Raccomandiamo future ricerche… siate il più specifici possibile).

10. Parole chiave( edit | edit source )

Le parole chiave devono aiutare il pubblico a comprendere i temi principali della vostra presentazione. Volete menzionare i temi chiave che non sono inclusi nel vostro titolo. Ripetete le parole che compaiono nel titolo del vostro abstract?

11. Immagini, tabelle o grafici( edit | edit source )

In generale, i convegni non accettano immagini, tabelle o grafici negli abstract. Se avete immagini, tabelle o grafici essenziali da condividere, considerate invece la possibilità di presentare un poster scientifico o di candidarvi per una presentazione sul podio.

Diversi tipi di abstract( edit | edit source )

  1. Descrittivo
  2. Informativo
  3. Strutturato
  4. Semi-strutturato
  5. Non strutturato

1. Abstract descrittivo( edit | edit source )

Questo tipo di abstract solitamente è molto breve (50-100 parole). La maggior parte degli abstract descrittivi ha in comune alcune parti fondamentali. Che includono:

  • Contesto
  • Scopo
  • Interesse particolare o fulcro dell’articolo
  • Panoramica dei contenuti (ma questa non è sempre inclusa)

Con un abstract descrittivo, in genere, si accede all’articolo completo, in modo che il vostro pubblico possa seguire con i risultati completi.(10)

2. Abstract informativo( edit | edit source )

Tramite questi abstract, dovete ricavare l’essenza del tema della vostra relazione, solitamente in circa 200 parole. La maggior parte degli abstract informativi hanno in comune anche le sezioni chiave. Ciascuna di queste sezioni potrebbe essere composta da 1-2 frasi. Le sezioni tipicamente includono:

  • Contesto
  • Obiettivo o scopo della ricerca
  • Metodo utilizzato
  • Rilevamenti/risultati
  • Conclusione

Questi tipi di abstract forniscono dati accurati sul contenuto del vostro lavoro, in particolare sulla sezione dei risultati.(10)

3. Abstract strutturati( edit | edit source )

Un abstract strutturato ha in genere un paragrafo per ogni sezione:

  • Introduzione
  • Materiali e metodi
  • Risultati
  • Conclusione

Potrebbero anche esserci dei paragrafi per gli obiettivi o altre sezioni.(10)

4. Abstract semi-strutturato( edit | edit source )

Un abstract semi-strutturato è scritto in un solo paragrafo, dove ogni frase corrisponde ad una sezione. Sono presenti tutte le stesse sezioni dell’articolo, come nell’abstract strutturato.(10)

5. Abstract non strutturato( edit | edit source )

Quando l’abstract non presenta divisioni tra le varie sezioni, e può anche non presentarne nessuna, semplicemente non è strutturato. Le frasi sono incluse in un paragrafo.(10)

Come preparare la vostra consegna( edit | edit source )

Ci sono quattro categorie principali di persone che leggeranno e prenderanno in considerazione il vostro abstract( edit | edit source )

  • Critici
  • Partecipanti/utenti della conoscenza
  • Organizzatori del convegno
  • Addetti alla tabella di marcia (coloro che raggruppano gli argomenti)

Critici: Le persone responsabili della revisione dei contenuti e della qualità dell’abstract presentato da voi per il convegno.

Partecipanti/utenti della conoscenza: I partecipanti al convegno possono provenire da contesti diversi ed includere professionisti clinici, studenti, ricercatori, investitori, amici e familiari o forse persone con un profondo senso di curiosità.

I critici e i partecipanti sono i due gruppi principali identificati nel consiglio, ma ci sono anche altri due gruppi:

Organizzatori del convegno: Sono loro che decidono se il vostro abstract deve essere inviato per la revisione oppure no.

Addetti alla tabella di marcia: Sono le persone responsabili della programmazione e dell’organizzazione del convegno. Devono essere in grado di capire immediatamente dall’abstract che rientra nella disciplina/argomento/tema del convegno. L’addetto/gli addetti alla tabella di marcia devono essere in grado di capire quali sono le tematiche principali dell’abstract, in modo da raggrupparlo potenzialmente con altri abstract in una sessione, o in una particolare sequenza del convegno.

Fattori comuni di classificazione dell’abstract:

  • Rilevanza dell’abstract nel convegno.
  • Originalità.
  • Significato.
  • Chiarezza.
  • Aderenza alle linee guida nella consegna dell’abstract.

Uso del ragionamento deduttivo( edit | edit source )

Il ragionamento deduttivo è legato all’approccio di verifica delle ipotesi nella ricerca. Il ragionamento deduttivo, noto anche come logica top-down, è definito come la capacità di fare deduzioni sulla veridicità di una conclusione basata su diverse, spesso concorrenti, ipotesi. (11)

Un buon abstract seguirà la formula del :

COSA – QUINDI COSA – DI CONSEGUENZA….

Utilizzate un approccio deduttivo per la presentazione del vostro lavoro.

  1. Quali fatti avete stabilito?
  2. Cosa significa questo per la comunità scientifica o clinica?
  3. Cosa rimane da esplorare?

Quanto segue si applica a qualsiasi tipo di messaggio clinico o ricerca che desiderate condividere.

Per prima cosa, identificate il “cosa”.

Sviluppate una dichiarazione significativa che riassuma il problema che state affrontando.

Tutti abbiamo già sentito parlare di obiettivi SMART

S – specific: specifico

M – measurable: misurabile

A – achievable (or attainable): realizzabile (o raggiungibile)

R – relevant: rilevante

T – time or time-bound: a tempo o vincolato da una scadenza

Lo stesso formato SMART si applica alla dichiarazione del “cosa” della vostra ricerca o del vostro messaggio clinico. Cercate di costruire una dichiarazione che sia SMART.

Cos’è il “quindi cosa”( edit | edit source )

  • Perché le persone dovrebbero interessarsi al vostro lavoro o al vostro messaggio?
  • Su chi influisce la vostra ricerca?
  • Quali sono i vostri obiettivi?

La dichiarazione “di conseguenza”( edit | edit source )

  • Questo è l’esito o i risultati del vostro lavoro.
  • Quali sono i vostri rilevamenti principali (anche in questo caso siate i più specifici possibile e non romanzate)?
  • Chi state cercando di raggiungere?
  • Che cosa avete realizzato con la vostra ricerca e che cosa rimane da fare?

Se adottate questo approccio nello scrivere il vostro abstract, avete maggiori possibilità di scrivere un abstract chiaro, preciso e di impatto.

Aggiunta di citazioni( edit | edit source )

Alcuni formati di abstract accettano le citazioni. Dovrete verificare le linee guida del convegno specifico per questo criterio.

In generale, un abstract non dovrebbe avere più di 2 o 3 citazioni. Numerate le citazioni consecutivamente nell’ordine in cui appaiono per la prima volta nel testo, utilizzando numeri arabi apici tra parentesi,

per esempio: “Questi rilevamenti sono coerenti con i dati pubblicati in precedenza (1)”.

Le citazioni devono essere elencate in una sezione separata alla fine dell’articolo, in ordine numerico, utilizzando lo stile citazionale delineato (ad esempio Vancouver, il sistema MLA (Modern Languages Association), il sistema APA (American Psychological Association), il sistema Harvard e il sistema MHRA (Modern Humanities Research Association)). A titolo di promemoria, se un articolo ha più di tre autori, solo i nomi dei primi tre autori dovrebbero essere riportati, seguiti da “et al.”

Dove vengono utilizzati gli abstract per il convegno? (6)( edit | edit source )

  • Articoli di giornale
  • Proposta di relazione sul convegno, la successiva pubblicazione finale
  • Proposta di poster sulla sessione, la successiva pubblicazione finale
  • Abstract pubblicati: scritti indipendenti su lavori rivoluzionarii o raccolta su un argomento specifico.
  • Pubblicazioni di atti di vertici scientifici/di politica governativa/pratica
  • Dissertazione di dottorato/tesi di master
  • Sussidi per la ricerca
  • Citazioni bibliograficche, ad esempio Social Science Abstracts (UMWC, 2011) (12)

Impostazione della vostra tabella di marcia( edit | edit source )

Fate tutto il possibile per prepararvi al successo. Ciò include la definizione di una tabella di marcia per la consegna del vostro abstract per il convegno.

Un esempio di tabella di marcia:

  1. Brainstorming – concedetevi del tempo per raccogliere le idee, lasciate che la vostra mente vaghi e crei mappe mentali.
  2. La prima bozza: scrivete tutto ciò che vi viene in mente. A volte le prime parole sono le più impegnative.
  3. Riduzione del numero di parole – dove potete tagliare ed essere più precisi? In genere, questo può essere fatto nelle sezioni “contesto” e “risultati”.
  4. Correggere, correggere, correggere – Allontanatevi dal vostro abstract, fate qualcosa di completamente diverso e poi tornate ad occuparvene. È meglio fare correzioni a mente fresca.
  5. Revisione interna (ad esempio, fate leggere l’abstract ai vostri colleghi o supervisori)
  6. Revisione da parte di una persona che non è del vostro settore (capiscono il vostro lavoro?)
  7. Revisione esterna (ci possono essere team di supporto per il convegno, che possono darvi un feedback sgradevole prima che consegnate ufficialmente il vostro abstract)
  8. Scadenza della consegna – Di nuovo, controllate la data e il fuso orario.
  9. Organizzate una piccola celebrazione! Può trattarsi di un’attività che vi piace o di un incontro con colleghi, amici e familiari. Dovete riconoscere i vostri traguardi.

Errori comuni visti negli abstract per i convegni( edit | edit source )

  • Troppo prolisso – Mantenete un linguaggio semplice. Non solo si tratta di un argomento nuovo per molte persone, ma l’inglese potrebbe anche non essere la loro prima lingua. Cercate di usare parole facili da capire e da seguire.
  • Perdita del fulcro – Attenetevi al vostro ragionamento deduttivo. Cosa – Quindi cosa – Di conseguenza. Rimanete concentrati sulla vostro storia e sul vostro messaggio.
  • Messaggio non accessibile – È facile perdersi i messaggi. Rendete evidente il vostro.
  • Voce passiva – Le frasi con voce passiva spesso necessitano di più parole, possono essere vaghe e possono portare ad affermazioni ripetute e confuse. Mantenete un linguaggio semplice e utilizzate verbi attivi.
  • Tempo sbagliato – Usate il tempo passato se lo studio è già stato condotto; usate il tempo presente se lo studio è in corso.
  • Scarsa grammatica/errori di ortografia/sintassi
  • Uso di troppe abbreviazioni – L’uso di troppe abbreviazioni interrompe il flusso di lettura ed induce il lettore a soffermarsi a pensare all’abbreviazione invece che al messaggio della vostra frase.
  • Infine, non lasciate spazio all’interpretazione. Un acronimo potrebbe significare qualcosa per voi nel vostro campo, ma qualcosa di completamente diverso in un altro campo di studi. Specificate sempre la prima volta che menzionate un termine con un acronimo.
Table 8 retrieved from: Andrade C. How to write a good abstract for a scientific paper or conference presentation. Indian journal of psychiatry (Internet). 2011 Apr (cited 2022 Apr 24);53(2):172–5.

In conclusione( edit | edit source )

Un buon abstract di solito garantisce un buon articolo, ma un abstract più debole spesso indica un articolo sgradevole. Gli abstract per i convegni sono una sfida da scrivere, ma sono assolutamente essenziali per un convegno ed una pubblicazione di successo. Preparatevi al successo e pianificate attentamente la strategia per il vostro abstract.

Godetevi il processo di scrittura e vi auguriamo di avere successo nel vostro prossimo convegno.

Citazioni(edit | edit source)

  1. Foster, C., Wager, E., Marchington, J. et al. Good Practice for Conference Abstracts and Presentations: GPCAP . Res Integr Peer Rev 4, 11 (2019)
  2. Swales, J. M. 1996. Occluded genres in the academy: The case of the submission letter. In Academic writing: Intercultural and textual issues, ed. E. Ventola and A. Mauranen, 45–58. Amsterdam: John Benjamins.
  3. 3.0 3.1 Swales, J. M., and C. B. Feak. 2000. English in today’s research world: A writing guide. Ann Arbor: University of Michigan Press.
  4. 4.0 4.1 4.2 4.3 Tume LN, McEvoy N, Vollam S, Trapani J. How to write an abstract for an intensive care conference. Nursing in Critical Care (Internet). 2022 Jan (cited 2022 Apr 24);27(1):5–7.
  5. Ickes, M. J. (2010). How to write an abstract. Retrieved from http:// www.sophe.org/Sophe/PDF/How%20to%20Write%20an%20 Abstract.pdf
  6. 6.0 6.1 6.2 6.3 6.4 6.5 6.6 6.7 Ickes MJ, Gambescia SF. Abstract Art: How to Write Competitive Conference and Journal Abstracts. Health Promotion Practice (Internet). 2011 Jul (cited 2022 Apr 24);12(4):493–6.
  7. Conboy-Ellis, K. A. (2007). How to write an abstract. American Academy of Allergy Asthma and Immunology. Retrieved from http://www.aaaai.org/members/allied_health/articlesofinterest/ conboy_ellis.pdf
  8. 8.0 8.1 8.2 8.3 Andrade C. How to write a good abstract for a scientific paper or conference presentation. Indian journal of psychiatry (Internet). 2011 Apr (cited 2022 Apr 24);53(2):172–5.
  9. Koopman, P. (1997). How to write an abstract. Carnegie Mellon University. Retrieved from http://www.ece.cmu.edu/~koopman/ essays/abstract.html
  10. 10.0 10.1 10.2 10.3 10.4 Nagda, S. How to Write a Scientific Abstract. J Indian Prosthodont Soc 13, 382–383 (2013). https://doi.org/10.1007/s13191-013-0299-x
  11. Keating, D.P., Demidenko, M.I., & Kelly, D. (2019) Cognitive and Neurocognitive Development in Adolescence, Reference Module in Neuroscience and Biobehavioral Psychology, Elsevier, ISBN 9780128093245, https://doi.org/10.1016/B978-0-12-809324-5.23636-5.(https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/B9780128093245236365)

  12. University of Mississippi Writing Center (UMWC). Writing the abstract. Retrieved from http://www.olemiss.edu/depts/writing_center/ grabstract.html


Lo sviluppo professionale nella tua lingua

Unisciti alla nostra comunità internazionale e partecipa ai corsi online pensati per tutti i professionisti della riabilitazione.

Visualizza i corsi disponibili