Il percorso per la scrittura e il movimento nella prima e media infanzia

Editrice principaleJess Bell sulla base del corso di Tracy Prowse
Collaboratori principaliJess Bell, Naomi O’Reilly , Kim Jackson, Tarina van der Stockt , Wanda van Niekerk and Cindy John-Chu

Introduzione(edit | edit source)

Il controllo posturale inizia nel cervello e termina nella mano o nel piede. In genere, entro i 7 anni di età, il controllo posturale di un bambino dovrebbe essere consolidato e automatico e dovrebbe essere “pronto per la scrittura” e “pronto per lo sport”.(1) Tuttavia, alcuni bambini potrebbero non sviluppare questo controllo posturale per una serie di motivi:(1)

  • Potrebbero essere troppo flosci o flessibili, ossia avere un basso tono del tessuto connettivo con debolezze sottostanti, anche se sono sportivi. Questo potrebbe essere causato da condizioni quali:
  • Mancanza di esercizio, che porta alla debolezza muscolare
  • Incapacità di concentrarsi su un’attività specifica
  • Temperamento
    • Essere troppo timidi
    • Essere troppo nervosi
    • Arrendersi facilmente
  • Difficoltà di apprendimento

Apprendere attraverso il gioco( modifica | fonte edit )

Figura 1. Apprendere attraverso il gioco.

Come illustrato nella Figura 1, i bambini tipicamente sperimentano “facendo” le cose. Più “fanno”, più imparano. Più “fanno”, più i muscoli si rinforzano. Muscoli forti ed esercizio sono utili per scrivere, leggere, concentrarsi e fare esercizio. L’esercizio fisico ha anche un impatto positivo sulla felicità, sulla salute e sulle amicizie.(1)(2)

Gli elementi costitutivi dell’apprendimento( modifica | modifica fonte )

I bambini sviluppano la competenza motoria nei primi anni di vita (cioè fino ai 5 anni). Queste abilità motorie fondamentali (FMS) consentono ai bambini di sviluppare, prima o poi, abilità sportive e di movimento specializzate.(3) Lo sviluppo delle FMS è associato ai livelli di attività fisica sia nell’infanzia che nell’età adulta.(4)

Basato sulla ricerca di Ayres(5) e Stock Kranowitz,(6) l’apprendimento precoce può essere suddiviso in quattro livelli (Tabella 1):(1)

Tabella 1. Quattro livelli di apprendimento precoce.
Livello Sistema / Abilità Età Azione
Livello uno Sistemi sensoriali primari Neonato, da 0 a 3 mesi, ma inizia nel grembo materno Sviluppare il suono, il gusto, la vista, il tatto e l’olfatto
Livello due Abilità sensoriali e motorie Da neonato a bambino, da 3 a 24 mesi Sviluppare il movimento indipendente

Acquisire consapevolezza del corpo e pianificazione motoria

Livello tre Abilità motorie percettive Da 2 a 4 anni Parole e linguaggio

Discriminazione uditiva e visiva

Coordinazione occhio-mano

Attività intenzionale

Livello quattro Prontezza alla vita scolastica e sportiva Da 5 a 7 anni Specializzazione e automazione

Comportamento organizzato

Controllo posturale

Autostima e autocontrollo

E se i bambini non sono pronti per l’apprendimento e lo sport?( modifica | fonte edit )

Alcuni bambini potrebbero non essere pronti come altri per lo sport o l’apprendimento accademico. Questi bambini potrebbero presentare le seguenti caratteristiche:(1)

  • Scarsa concentrazione
  • Agitazione
  • Inattività/ritiro dall’attività di gioco/dallo sport
  • Scarsa impugnatura della matita
  • Poca fiducia scolastica
  • Strategie di coping fisico e muscolare:
    • Il bambino forte
    • Il bambino floscio
  • Dolore

Garantire che i bambini si impegnino nel ciclo del fare, dell’imparare e dell’esercitarsi può, tuttavia, aiutarli a raggiungere la preparazione per la scrittura e lo sport:(1)

  • Incoraggiate l’apprendimento ludico
  • Siate pronti a insegnare di più e a fare più pratica per aiutare il bambino a padroneggiare un’abilità
  • Infondete “coraggio” attraverso la comprensione

(7)

Soluzioni pratiche( modifica | modifica fonte )

  • Figura 2. Sedersi correttamente e poi scrivere.

    La posizione seduta dovrebbe essere confortevole

    • Supporto per i piedi (ad esempio poggiapiedi, sedia regolabile in altezza)
    • Se il bambino è seduto sul pavimento, considerate la posizione seduta. Osservate l’allineamento, l’orientamento della linea mediana, la focalizzazione dell’attenzione, il sostegno statico rispetto al crollo del peso
  • Permettete molto movimento
    • Non fate sedere i bambini di età compresa tra i 6 e i 7 anni (cioè nei gradi/anni 1 e 2) per più di 15-20 minuti
      • Il tempo trascorso seduti può essere aumentato nel tempo
    • Fornite pause di movimento:
      • Mandate il bambino a fare delle commissioni
      • Provate programmi come Straighten Up UK (vedi video sotto)
    • Il movimento svolge un ruolo importante nella posizione seduta: “Una scuola in cui il movimento viene sostenuto e incoraggiato ha un effetto positivo sulla capacità di apprendimento e sull’attenzione dei bambini” (Dr. Dieter Breithecker)(8)
  • Esercitarsi a stare seduti
    • Arrivare fino a 20 minuti
    • Sedersi correttamente e poi scrivere (vedi Figura 2)

(9)

Sedersi in classe e a casa( modifica | modifica fonte )

Se un bambino non lo sopporta, può essere utile considerare come questo bambino si siede e respira mentre scrive. Se il bambino è incurvato su una scrivania, con la testa tra le braccia, questo può provocare:

  • Commenti come:
    • “Non voglio fare i compiti”.
    • “E’ noioso”
    • “Sono stanco”
  • Agitazione
  • Posizione stravaccata
  • Girarsi
  • Scarsa attenzione a un compito

Le possibili soluzioni a questi problemi includono:

  • Regolare l’altezza della sedia
    • È possibile acquistare sedie regolabili in altezza o, in alternativa, utilizzare comuni oggetti domestici per effettuare gli aggiustamenti, come borse dell’acqua calda, cuscini, libri, etc.
  • Sollevare la superficie di lavoro o utilizzare una superficie di supporto inclinata
    • I piedi dovrebbero essere appoggiati sul pavimento
    • Evitare di agganciare i piedi intorno alle sedie
  • Considerare le dimensioni dei mobili (ad esempio, l’altezza della scrivania e della sedia)(8)
    • Quando si scelgono i mobili nelle scuole, spesso non si tiene conto dell’età e dell’altezza del bambino, per cui i mobili sono spesso troppo grandi o troppo piccoli
    • Questo può portare a disagio e irrequietezza e, di conseguenza, influire sull’apprendimento
    • È possibile utilizzare cuscini a cuneo o poggiapiedi per risolvere questi problemi(1)
  • Supporti per la scrittura
    • Consentono ai bambini di mantenere la mano sotto la linea di scrittura
  • La posizione e l’altezza della scrivania devono essere adatte al bambino. Si consideri in particolare l’impostazione per:(1)
    • Bambini mancini
      • Il foglio dovrebbe essere posizionato a sinistra della linea mediana del bambino
      • Sedersi alla sinistra del banco di altri bambini
    • Bambini alti
    • Bambini bassi
    • Può essere utile investire in una “sedia per i compiti a casa” – esempi sono: Sit Right, Enzi, Stokke ed Ergochair

La posizione seduta nei bambini in età prescolare( modifica | modifica fonte )

Nei bambini in età prescolare è importante evitare il W-sitting. Puntate invece sull’allineamento con cunei e cuscini e incoraggiate posizioni come:(1)

  • In ginocchio
  • A gattoni
  • Giocare in posizione inginocchiata alta

I bambini dovrebbero anche essere incoraggiati a mangiare con un buon allineamento, ossia con i piedi appoggiati e una base stabile.(1)

Soluzioni pratiche( modifica | modifica fonte )

La Tabella 2 illustra le soluzioni pratiche per aiutare i bambini a leggere e scrivere, a sviluppare buone capacità di scrittura e ad aiutarli a “fare”.

Tabella 2. Idee per aiutare i bambini a scrivere, leggere e “fare”.
Buone capacità di scrittura Attraversare la linea medianaDipingere

Gesso

Utilizzare una superficie verticale

Abbassare la pagina

Utilizzare pastelli più spessi

Preparazione alla lettura e alla scrittura Gioco con sabbia/fango

Gioco con spaghetti/stringhe

Pongo

Schiuma da barba

Lavagne

Ritagliare le lettere di cartone

Disegnare in posizione supina

Incoraggiare a fare Trovare attività in cui il bambino possa “eccellere” e non essere l’escluso (i bambini dovrebbero essere raggruppati in base alle capacità, non all’età)

Facilitare l’indipendenza nelle attività della vita quotidiana (abbottonarsi, vestirsi, cambiarsi per l’ora di educazione fisica, preparare la borsa della scuola)

Suddividere le attività in fasi e avere un piano in 3 fasi per ogni attività

Dare a un bambino del tempo in più (ad esempio, svegliandosi presto)

Offrire la possibilità di scelta (ad esempio, lasciare che i bambini scelgano il proprio zaino per la scuola)

Incoraggiare i bambini a fare esercizio

Trovare il tempo per l’attenzione (sia del genitore che del bambino)

Attività fisica( edit | edit source )

Le linee guida per l’attività fisica vengono discusse più dettagliatamente qui, ma si raccomanda che:(10)(11)

  • I bambini in età scolare dovrebbero fare 60 minuti di attività fisica al giorno
  • I bambini in età prescolare dovrebbero fare 120 minuti

Linee guida raccomandate per il tempo trascorso davanti allo schermo:(10)

  • Nessun accesso allo schermo per i bambini di età inferiore ai 2 anni
  • Da 1 a 2 ore di tempo educativo davanti allo schermo per i bambini di età compresa tra i 2 e i 5 anni
  • Un massimo di 2 ore davanti allo schermo per i bambini di età superiore ai 6 anni

L’importanza di promuovere il movimento( modifica | modifica fonte )

Sebbene rimangano degli interrogativi su come sia possibile integrare al meglio l’attività fisica nelle scuole,(12) è importante promuovere il movimento nei bambini per i seguenti motivi:(1)

  • Per aumentare la forza muscolare, che riduce l’agitazione(1)
  • Per alleviare i muscoli rigidi, con conseguente riduzione dei dolori e dei fastidi(1)
  • Per migliorare le capacità motorie e il fitness muscolare(13)
  • Il fitness potrebbe migliorare i punteggi in lettura e matematica(2)
  • Il movimento e la posizione eretta in classe favoriscono la concentrazione/attenzione e migliorano gli outcome in termini di salute(14)(15)
  • Per migliorare i processi di controllo esecutivo e altri compiti/prestazioni cognitive (16)(17)

NB: L’aumento dell’educazione fisica (PE) durante l’orario scolastico (e la relativa diminuzione dell’orario accademico) non causa un calo del rendimento scolastico.(18)

Le attività pratiche per favorire il movimento sono elencate nella Tabella 3.(1)

Tabella 3. Attività per incoraggiare il movimento nei bambini.
Equilibrio delle gambe Correre Allungamenti, mobilizzazione attiva, yoga Insegnare al bambino ad andare in bicicletta
Saltare Fare escursionismo Attività sensoriali Insegnare al bambino a fare la verticale/ruota
Saltellare Camminare Esercizi con la palla (abilità e lavoro per il core) Parlare di postura
Gioco della campana Rinforzo delle gambe Insegnare al bambino a fare lo skip Introdurre abitudini alimentari sane

L’atteggiamento del “Io posso”( modifica | modifica fonte )

Un bambino ha bisogno di un senso di autoefficacia e di azione per impegnarsi in compiti impegnativi. L’azione viene definita come: “la capacità di fare scelte e prendere decisioni per influenzare gli eventi e avere un impatto sul proprio mondo”.(19)

Può essere utile fissare obiettivi SMART per il bambino per accrescere la sua motivazione intrinseca.(1) Le seguenti strategie possono essere utili ai genitori per incoraggiare ulteriormente la motivazione intrinseca:(1)

  • Scegliere i premi, premiare lo sforzo ed essere specifici con i premi
  • Riconoscere/validare e spiegare il disagio:
    • “Vedo che ti è molto difficile stare seduto”
    • “La sensazione di bruciore alle gambe è un segno che i muscoli stanno diventando più forti”
    • “Avere il fiato corto significa che il tuo cuore sta lavorando molto duramente e che stai migliorando”
    • “Capisco che per te sia difficile”
  • Sostenere i bambini a gestirsi autonomamente

Citazioni(edit | edit source)

  1. 1.00 1.01 1.02 1.03 1.04 1.05 1.06 1.07 1.08 1.09 1.10 1.11 1.12 1.13 1.14 1.15 Prowse T. The Social, Cognitive and Emotional Development of Children – The Road to Writing and Moving Course. Plus , 2021.
  2. 2.0 2.1 Committee on Physical Activity and Physical Education in the School Environment; Food and Nutrition Board; Institute of Medicine; Kohl HW III, Cook HD, editors. Educating the Student Body: Taking Physical Activity and Physical Education to School. Washington (DC): National Academies Press (US); 2013 Oct 30. 4, Physical Activity, Fitness, and Physical Education: Effects on Academic Performance. Available from: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK201501/
  3. Barnett L, Hnatiuk J, Salmon J, Hesketh K. Modifiable factors which predict children’s gross motor competence: a prospective cohort study. The International Journal of Behavioral Nutrition and Physical Activity. 2019;16(1):129.
  4. Collins H, Booth JN, Duncan A, Fawkner S. The effect of resistance training interventions on fundamental movement skills in youth: a meta-analysis. Sports Med Open. 2019;5(1):17.
  5. Ayres AJ. Sensory integration and the child: Understanding hidden sensory challenges. United States: Western Psychological Services, 2005.
  6. Stock Kranowitz C. Out of Sync Child. Available from: https://out-of-sync-child.com (accessed 4 August 2021).
  7. Stanford Alumni. Developing a Growth Mindset with Carol Dweck. Available from: https://www.youtube.com/watch?v=hiiEeMN7vbQ (last accessed 4/8/2021)
  8. 8.0 8.1 FIRA. Safe seats of learning. Hertfordshire: FIRA International Ltd. 2008
  9. Publicasity. Straighten Up UK!. Available from https://www.youtube.com/watch?v=Jioiv5AJtk4 (last accessed 4/8/2021)
  10. 10.0 10.1 World Health Organisation. Physical activity. Available from: https://www.who.int/news-room/fact-sheets/detail/physical-activity (accessed 2 August 2021).
  11. Bull FC, Al-Ansari SS, Biddle S, Borodulin K, Buman MP, Cardon G et al. World Health Organization 2020 guidelines on physical activity and sedentary behaviour. British Journal of Sports Medicine 2020;54:1451-62.
  12. Donnelly JE, Hillman CH, Castelli D, Etnier JL, Lee S, Tomporowski P et al. Physical activity, fitness, cognitive function, and academic achievement in children: a systematic review. Med Sci Sports Exerc. 2016;48(6):1197-222.
  13. Myer GD, Faigenbaum AD, Edwards NM, Clark JF, Best TM, Sallis RE. Sixty minutes of what? A developing brain perspective for activating children with an integrative exercise approach British Journal of Sports Medicine. 2015;49:1510-1516.
  14. Benden ME, Zhao H, Jeffrey CE, Wendel ML, Blake JJ. The evaluation of the impact of a stand-biased desk on energy expenditure and physical activity for elementary school students. Int J Environ Res Public Health. 2014;11(9):9361-75.
  15. Hinckson E, Salmon J, Benden M, Clemes SA, Sudholz B, Barber SE et al. Standing classrooms: research and lessons learned from around the world. Sports Med. 2016;46, 977–87.
  16. Sibley B, Etnier J. The relationship between physical activity and cognition in children: a meta-analysis. Pediatric Exercise Science. 2003;15(3):243-56.
  17. Tomporowski PD, Davis CL, Miller PH, Naglieri JA. Exercise and children’s intelligence, cognition, and academic achievement. Educ Psychol Rev. 2008;20(2):111-31.
  18. Ahamed Y, Macdonald H, Reed K, Naylor PJ, Liu-Ambrose T, McKay H. School-based physical activity does not compromise children’s academic performance. Med Sci Sports Exerc. 2007;39(2):371-6.
  19. Australian Children’s Education and Care Quality Authority. National quality standard: Information sheet. 2018. Available from: https://www.acecqa.gov.au/sites/default/files/2018-04/QA1_SupportingAgencyInvolvingChildreninDecisionMaking.pdf (accessed 5 August 2021).


Lo sviluppo professionale nella tua lingua

Unisciti alla nostra comunità internazionale e partecipa ai corsi online pensati per tutti i professionisti della riabilitazione.

Visualizza i corsi disponibili