Le fasi per la fornitura di tecnologie assistive

Redattrice principale Robin Tacchetti , Contributori principaliRobin Tacchetti, Jess Bell e Rishika Babburu

Introduzione(edit | edit source)

La tecnologia assistiva (TA) è un termine ampio utilizzato per descrivere prodotti il cui scopo principale è migliorare o mantenere l’indipendenza e la funzionalità di un individuo.(1) (2) La TA può essere utilizzata per molti tipi di disabilità (ad esempio, vista, udito, mobilità, cura di sé) e da persone di tutte le età. Le soluzioni di TA possono spaziare da dispositivi molto semplici e poco tecnologici (low-tech) a prodotti molto complessi e costosi. La gamma di prodotti rende la fornitura della TA un processo complesso. Questo processo è ulteriormente complicato dal fatto che la fornitura di TA non può essere la stessa per tutti, ma deve essere adattata all’individuo.(2)

Fornitura(edit | edit source)

La fornitura di tecnologie assistive è un processo volto a garantire che ogni utente ottenga la soluzione di TA più appropriata e vantaggiosa per la propria disabilità. Gli elementi fondamentali della fornitura di TA sono elencati di seguito:(2)

  • Gli utenti devono sapere che esistono soluzioni di TA
  • I prodotti di qualità devono essere disponibili e accessibili
  • I professionisti sono tenuti a fornire i seguenti servizi:
    • Valutazione
    • Formazione/allenamento
    • Follow-up (controllo) (2)

Le quattro fasi per la fornitura( modifica | modifica fonte )

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha descritto quattro fasi necessarie per la fornitura di tecnologie assistive.(3) L’esecuzione di ciascuna fase consente all’utente di trarre il massimo beneficio dal prodotto e garantisce la sicurezza. Le quattro fasi per la fornitura di TA sono: selezione, adattamento, utilizzo e follow-up.(3)

Questo video dell’OMS riassume le quattro fasi per la fornitura di tecnologie assistive:

Selezione(edit | edit source)

La fase di selezione nella fornitura di servizi è essenzialmente la valutazione. Durante la valutazione è importante coinvolgere l’utente e i suoi familiari o chi se ne prende cura. Ciò garantirà che la scelta della TA sia appropriata e adattata direttamente all’individuo e alle sue esigenze.(4) L’OMS dispone di una serie di moduli di valutazione per vari ausili che aiutano a determinare il dispositivo migliore per l’individuo.(4) Le informazioni dell’utente che possono essere raccolte durante la fase di selezione includono:

  • Salute
  • Capacità
  • Livello di attività
  • Dove utilizzerà il dispositivo
  • Servizi di supporto nelle vicinanze
  • La sua conoscenza/esperienza con il dispositivo

La disponibilità di un’ampia gamma di ausili renderà più facile trovare il dispositivo che meglio soddisfa le esigenze specifiche dell’individuo.(3)

Adattamento(edit | edit source)

Dopo aver scelto l’ausilio, la fase successiva nella sequenza di fornitura consiste nell’assicurarne un adattamento appropriato. Si tratta di una fase cruciale, poiché il dispositivo deve adattarsi bene per essere sicuro e non causare danni. Inoltre, se l’adattamento non è adeguato, l’utente non otterrà i benefici auspicati. L’OMS raccomanda di verificare quanto segue quando si adatta un dispositivo di TA per un utente:(3)

  1. È assemblato correttamente?
  2. È regolato alla misura corretta?
  3. È comodo e sicuro da usare per la persona?(3)

Quando si adatta l’ausilio selezionato alla persona, è opportuno chiedere sempre il feedback dell’utente. A questo punto potrebbe essere necessario modificare o regolare il dispositivo.(3)

Utilizzo(edit | edit source)

La fase di utilizzo può essere chiamata anche fase di insegnamento. È il momento in cui l’utente e/o il suo caregiver imparano a utilizzare l’ausilio. L’OMS raccomanda di includere i seguenti passaggi in questa fase :

  1. Spiegare
  2. Dimostrare
  3. Provare (3)

Follow-Up(edit | edit source)

La fase di follow-up (controllo) è fondamentale per garantire che un prodotto di TA continui a soddisfare le esigenze dell’utente. Se non soddisfa le sue esigenze, potrebbe essere giustificata una nuova valutazione o un rinvio esterno. In questa situazione, la cosa migliore da fare è trovare una soluzione con l’utente.(3)

Il follow-up è anche un momento per verificare che il prodotto sia in buone condizioni e che non richieda riparazioni.(3) Spesso questa fase viene tralasciata e gli utenti non hanno accesso ai servizi di riparazione, soprattutto in contesti a basso reddito.(4)

L’OMS raccomanda di verificare quanto segue:

  • L’individuo è cresciuto? L’ausilio non è più adatto a questa persona per questo motivo?
  • La postura dell’individuo è cambiata? L’ausilio non è più adatto a questa persona per questo motivo?
  • Ci sono viti o bulloni allentati?
  • C’è della ruggine o ci sono pezzi rotti?(3)

Questo video dell’Organizzazione Mondiale della Sanità mostra come individuare i componenti rotti di un dispositivo di assistenza:

Al termine di questa visita, fissare un appuntamento per la successiva visita di follow-up.(3)

Mettere tutto insieme( modifica | modifica fonte )

Il video qui sotto, realizzato da Momentum Wheels for Humanity, illustra le 8 fasi dell’OMS per la fornitura di sedie a rotelle.

Risorse(edit | edit source)

Citazioni(edit | edit source)

  1. MacLachlan M, Scherer MJ. Systems thinking for assistive technology: a commentary on the GREAT summit. Disability and Rehabilitation: Assistive Technology. 2018 Jul 4;13(5):492-6.
  2. 2.0 2.1 2.2 2.3 de Witte, L., Steel, E., Gupta, S., Ramos, V.D. and Roentgen, U., 2018. Assistive technology provision: towards an international framework for assuring availability and accessibility of affordable high-quality assistive technology. Disability and Rehabilitation: Assistive Technology, 13(5), pp.467-472.
  3. 3.00 3.01 3.02 3.03 3.04 3.05 3.06 3.07 3.08 3.09 3.10 World Health Organization. Training in Assistive Products Module. 2020. Available from: https://www.gate-tap.org/all-modules/
  4. 4.0 4.1 4.2 Oldfrey, B., Barbareschi, G., Morjaria, P., Giltsoff, T., Massie, J., Miodownik, M. and Holloway, C., 2021. Could assistive technology provision models help pave the way for more environmentally sustainable models of product design, manufacture and service in a post-covid world?. Sustainability, 13(19), p.10867.


Lo sviluppo professionale nella tua lingua

Unisciti alla nostra comunità internazionale e partecipa ai corsi online pensati per tutti i professionisti della riabilitazione.

Visualizza i corsi disponibili