I verticalizzatori

Redattrice originale Robin Tacchetti sulla base del corso di Dana Mather
Collaboratori principaliRobin Tacchetti, Jess Bell e Wanda van Niekerk

Introduzione(edit | edit source)

I bambini con gravi disabilità motorie tendono a essere più sedentari e a partecipare meno all’attività fisica rispetto ai loro coetanei. Questi bambini incontrano molte barriere alla partecipazione, tra cui ambienti inaccessibili, atteggiamenti negativi, stigma e mancanza di abilità motorie. L’utilizzo di un ausilio può essere un’opzione per superare queste barriere, portando a una maggiore attività fisica.(1) Il deambulatore manuale viene comunemente prescritto per promuovere la deambulazione indipendente. Tuttavia, questi tipi di deambulatori potrebbero non essere pratici per i bambini con gravi problemi motori, poiché non hanno la forza e il controllo necessari per stare in piedi.

I verticalizzatori (stander)( modifica | modifica fonte )

I verticalizzatori (stander)/deambulatori con supporto sono un ausilio per la mobilità per i bambini che necessitano di un supporto maggiore rispetto a un deambulatore manuale. Un verticalizzatore con supporto è composto da una struttura rigida con un’ampia base che sostiene il bambino in piedi.(2) I deambulatori con supporto (noti anche come “gait trainer”) forniscono assistenza al tronco, al bacino e/o alla testa e possono differire nella seduta, nelle dimensioni e nella guida con una serie di accessori.(1)

Verticalizzatore

Vantaggi dei verticalizzatori( modifica | modifica fonte )

Oltre a facilitare la deambulazione, i deambulatori con supporto offrono una serie di altri vantaggi ai bambini con gravi disabilità motorie. Questi includono il miglioramento della densità minerale ossea, della funzione intestinale, della funzione polmonare, dell’indipendenza, della partecipazione e della funzione sociale.(1) (3) La ricerca dimostra che una mancanza della posizione eretta indipendente può aumentare il rischio di lussazioni dell’anca, osteopenia e contratture degli arti inferiori. La mancanza della posizione eretta potrebbe essere collegata a problemi di salute gastrointestinale e respiratoria.(4) È stato dimostrato che l’uso dei verticalizzatori riduce il dolore, le contratture e le lussazioni dell’anca.(5)

Verticalizzatore

Complexchild.org (una risorsa per i bambini con disabilità o con una situazione medica complessa) elenca una vasta gamma di benefici associati alla posizione eretta:(6)

  • Miglioramento della forza muscolare nelle gambe
  • Miglioramento della resistenza e della salute cardiovascolare
  • Prevenzione o miglioramento delle contratture nelle gambe, poiché la posizione eretta fornisce un leggero stiramento
  • Riduzione della spasticità nelle gambe
  • Miglioramento della densità minerale ossea e rinforzo delle ossa
  • Prevenzione delle fratture
  • Prevenzione o riduzione al minimo delle lussazioni d’anca / dello sviluppo delle displasie dell’anca
  • Prevenzione delle piaghe da decubito, in quanto la posizione eretta fornisce il sollievo dalla posizione statica del bambino
  • Miglioramento della circolazione
  • Miglioramento della respirazione
  • Riduzione della stitichezza
  • Miglioramento della funzione urinaria
  • Miglioramento dell’uso delle mani, in quanto il bambino può usarle in una posizione sostenuta
  • Miglioramento del sonno e della stanchezza
  • Miglioramento dell’autostima e dell’interazione sociale, in quanto il bambino può trovarsi in una posizione simile a quella dei suoi coetanei (6)

Verticalizzatori ed escursione di movimento (ROM)( modifica | modifica fonte )

La ricerca ha dimostrato che la posizione eretta può aumentare il ROM dell’anca nei bambini non deambulanti.(5) Come riassunto da Capati et al.(5):

  • I bambini di età compresa tra 1 e 5 anni con un sistema di classificazione della motricità grossolana (Gross Motor Function Classification System, GMFCS) di livello III, che stavano in piedi per 9 ore alla settimana, hanno registrato un aumento medio di 1 grado di abduzione dell’anca – ci si aspettava che perdessero 4-7 gradi di movimento.(5)
  • I bambini di età compresa tra 2 e 6 anni con livelli GMFCS III-IV, che stavano in piedi per almeno 30 minuti al giorno, non presentavano contratture agli arti inferiori.(5)
  • I bambini in età scolare con livelli GMFCS IV e V che utilizzavano un verticalizzatore hanno registrato un miglioramento medio dell’angolo popliteo del ginocchio di 3 gradi ogni settimana – il loro angolo popliteo di base era superiore a 20 gradi.(5) I genitori e coloro che si prendono cura dei bambini hanno riscontrato che, al termine di ogni fase in piedi, sono stati registrati piccoli miglioramenti nella capacità di svolgere le attività della vita quotidiana.(5)

L’aumento del ROM associato all’uso degli stander è probabilmente dovuto all’allungamento prolungato ottenuto in piedi. Gli esercizi di stretching o per il ROM di breve durata nei bambini con paralisi cerebrale sono comunemente ritenuti inefficaci. La ricerca ha dimostrato che gli esercizi di stretching prolungati non in carico possono richiedere fino a 6 ore per migliorare il ROM. L’uso di un verticalizzatore in una posizione in carico riduce questo tempo a 60-90 minuti.(5)

Verticalizzatore supino( modifica | fonte edit )

Stander supino

I verticalizzatori supini sono simili ai tavoli basculanti utilizzati in terapia intensiva, ma sono più adattabili. I bambini vengono posizionati nello stander da una posizione supina. Le cinghie regolabili vengono solitamente posizionate intorno alle ginocchia, al bacino e al torace del bambino. Lo stander viene quindi portato in posizione quasi verticale.

Questi tipi di verticalizzatori sono ottimi per i bambini con scarso controllo del capo, poiché la gravità e il supporto degli arti superiori possono facilitare il controllo del capo.(4)

Stander prono

Verticalizzatore prono( modifica | modifica fonte )

I verticalizzatori proni sono utilizzati per i bambini con un buon controllo del capo e una deformità spinale minima o assente. Gli stander proni sono simili a quelli supini, tranne che per il fatto che il verticalizzatore supporta la parte anteriore del corpo anziché quella posteriore. Nella maggior parte dei casi, gli stander proni sono dotati di un vassoio per l’arto superiore per sostenere il peso attraverso le braccia. Alcuni verticalizzatori proni consentono il carico attraverso le ginocchia in caso di contratture in flessione di ginocchio.(4)

Verticalizzatore sit-to-stand( modifica | modifica fonte )

Un trasferimento sit-to-stand (da seduto a in piedi) inizia con il bambino seduto nel verticalizzatore. Ciò significa che non è necessario un sollevatore dipendente. Il bambino potrebbe essere in grado di trasferirsi al verticalizzatore tramite una tavola scorrevole o autonomamente. Una volta che il bambino è nel seggiolino, vengono posizionati i blocchi per le ginocchia e vengono allacciate le cinghie. Una pompa idraulica sposta il dispositivo dalla posizione seduta a quella eretta. Questi verticalizzatori hanno un ingombro ridotto rispetto agli stander supini, proni o multiposizione. Pertanto, sono più adatti per essere utilizzati a casa.(4)

Verticalizzatore dinamico( edit | edit source )

Stander dinamico

Gli stander dinamici (noti anche come stander mobili o stander dinamici-mobili) sono verticalizzatori eretti con supporto anteriore e grandi ruote che servono a spingere lo stander in avanti. Questi verticalizzatori vengono tipicamente utilizzati più negli ospedali, negli ambulatori e nelle scuole rispetto che a casa. Poiché il verticalizzatore è in una posizione verticale, può essere difficile trasferire un bambino con scarso controllo motorio e forza in questo dispositivo.(4)

Verticalizzatore a scatola

Box stander

I verticalizzatori a scatola vengono utilizzati con i bambini che hanno un buon controllo della testa e del tronco, ma hanno bisogno di un tempo prolungato in piedi per la densità ossea e il rinforzo. I verticalizzatori a scatola consentono un maggiore spostamento del peso e un movimento dei piedi più piccolo.(7)

Verticalizzatore multiposizione( modifica | modifica fonte )

Uno stander multiposizione potrebbe essere utile per i bambini che traggono beneficio da diverse posizioni in piedi e/o che presentano una notevole variabilità nel controllo della testa. Questo tipo di verticalizzatore può essere manipolato rimuovendo i poggiatesta, i poggiapiedi e il tavolino.(4)

Programmi per la stazione eretta( modifica | fonte edit )

Qual è la frequenza e la durata di un tipico programma per la stazione eretta? Alcune delle ricerche attuali sono state riassunte da Dana Mather(7) di seguito:

Linee guida del programma per la stazione eretta (7)
Popolazione Frequenza Durata Obiettivi
Bambini con PC Livello IV, V 2-3 volte a settimana 45 min Prevenzione delle contratture
Bambini con PC Livello IV, V 4-5 volte a settimana 45-60 min Sviluppo osseo
Pediatrici 5 volte a settimana 60-90 min Aiuto per la densità minerale ossea
Pediatrici 5 volte a settimana 45-60 min Miglioramento del ROM di anche, ginocchia e caviglie
Pediatrici 5 volte a settimana 30-45 min Aiuto per la spasticità
Bambini con PC ogni giorno 40-60 min Diminuzione della migrazione dell’anca
Adulti con ictus, lesioni del midollo spinale e altre patologie neurologiche ogni giorno 60 min Aumento della funzione mentale e della densità minerale ossea

Risorse(edit | edit source)

Citazioni(edit | edit source)

  1. 1.0 1.1 1.2 George C, Levin W, Ryan JM. The use and perception of support walkers for children with disabilities: a United Kingdom survey. BMC pediatrics. 2020 Dec;20(1):1-1.
  2. Goodwin J, Lecouturier J, Crombie S, Smith J, Basu A, Colver A, Kolehmainen N, Parr JR, Howel D, McColl E, Roberts A. Understanding frames: A qualitative study of young people’s experiences of using standing frames as part of postural management for cerebral palsy. Child: care, health and development. 2018 Mar;44(2):203-11.
  3. Murphy KP, Gueron L, McMillin C, Marben KB. Health Parameters in Standing and Nonstanding Nonambulatory Adults With Cerebral Palsy. Archives of rehabilitation research and clinical translation. 2021 Jun 1;3(2):100110.
  4. 4.0 4.1 4.2 4.3 4.4 4.5 Ward M, Johnson C, Klein J, Farber JM, Nolin W, Peterson MJ. Orthotics and Assistive Devices. Pediatric Rehabilitation: Principles and Practice. 2020 Nov 2:196.
  5. 5.0 5.1 5.2 5.3 5.4 5.5 5.6 5.7 Capati V, Covert SY, Paleg G. Stander Use for an Adolescent with Cerebral Palsy at GMFCS Level with Hip and Knee Contractures. Assistive Technology. 2019 Apr 4;32(1):1-7.
  6. 6.0 6.1 Complex Child. Why you need to get your child standing! (Internet). 2019 (cited 17 October 2022). Available from: https://complexchild.org/articles/2019-articles/december/get-child-standing/
  7. 7.0 7.1 Mather D. Standers Course. Plus. 2022


Lo sviluppo professionale nella tua lingua

Unisciti alla nostra comunità internazionale e partecipa ai corsi online pensati per tutti i professionisti della riabilitazione.

Visualizza i corsi disponibili