Definizione del modello decisionale della pratica basata sulle evidenze

Redazione principaleWanda van Niekerk

Principali collaboratoriWanda van Niekerk, Angeliki Chorti e Jess Bell

Introduzione(edit | edit source)

La pratica basata sulle evidenze (EBP) è stata introdotta per la prima volta all’inizio degli anni ’90 come medicina basata sulle evidenze (EBM).(1) Questo “nuovo paradigma” ha inizialmente coinvolto la pratica della medicina clinica. L’obiettivo era quello di sviluppare e far progredire un processo trasparente e razionale per il processo decisionale clinico che non si basasse esclusivamente sull’intuizione e sull’esperienza clinica del singolo e che potesse essere insegnato, perfezionato e applicato da tutti i clinici.(2) Da allora, sono stati proposti diversi modelli e strutture nel contesto dell’assistenza sanitaria che possono essere applicati a molti più campi oltre a quello della medicina.(3)

Modello aggiornato della pratica basata sulle evidenze( modifica | modifica fonte )

Per saperne di più sui primi modelli della pratica basata sulle evidenze di Sackett et al.(4) e Haynes et al.(5), si veda: Introduzione e panoramica della pratica basata sulle evidenze.

Nel 2009, Satterfield et al.(2) hanno ulteriormente sviluppato il modello della pratica basata sulle evidenze e lo hanno dotato di una prospettiva transdisciplinare, aggiungendo gli sforzi di ciascuna disciplina per affrontare le carenze e fare progressi. L’obiettivo era quello di fornire un linguaggio comune per tutte le discipline. Questo modello aveva una nuova cornice esterna che forniva il contesto ambientale e organizzativo.(2) I tre pilastri interni di questo modello coinvolgevano(2):

  • le migliori evidenze di ricerca disponibili
  • le caratteristiche, lo stato, i bisogni, i valori e le preferenze del cliente o della popolazione
  • le risorse, compresa l’esperienza del professionista

Al centro di questo modello basato sulle evidenze c’era il processo decisionale clinico.(2)

Ulteriori informazioni sul modello di Satterfield et al.,(2) sono disponibili qui: Toward a Transdisciplinary Model of Evidence-Based Practice. La Figura 5 di questo articolo fornisce uno schema del modello.

Fasi della pratica basata sulle evidenze( modifica | modifica fonte )

Sebbene queste fasi siano numerate cronologicamente, non si presentano sempre nella stessa sequenza. Spesso potrebbe essere necessario tornare indietro di qualche fase prima di avanzare di nuovo. Tenetelo presente quando applicate il modello della pratica basata sulle evidenze nel vostro contesto specifico.

  • Fase 1: Determinazione dei bisogni/esigenze del paziente per formulare un quesito clinico
  • Fase 2: Individuazione delle risorse di conoscenza
  • Fase 3: Valutazione della qualità delle risorse di conoscenza
  • Fase 4: Discussione delle opzioni con il paziente
  • Fase 5: Formulazione del piano di trattamento
  • Fase 6: Implementazione del piano di trattamento
  • Fase 7: Verifica dell’efficacia del piano di trattamento e del processo di pratica basata sulle evidenze

Le 5 A della pratica basata sulle evidenze( modifica | modifica fonte )

Le fasi della pratica basata sulle evidenze sono spesso indicate anche come le 5 A. Questi termini e le fasi della pratica basata sulle evidenze sono descritti in dettaglio nella Tabella 1. Si prega di notare che alcuni testi utilizzano terminologie diverse (questi termini sono indicati tra parentesi)(6)(7):

Tabella 1. Le fasi della pratica basata sulle evidenze
Fasi della pratica basata sulle evidenze Descrizione delle fasi Quale A?
Determinazione delle esigenze del paziente per formulare un quesito clinico
  • Valutazione approfondita: colloquio con il paziente, anamnesi, valutazione fisica, tenendo conto delle esigenze, dei valori, del contesto, delle preferenze e delle convinzioni del paziente
  • Queste informazioni vengono utilizzate per formulare il quesito clinico a cui rispondere attraverso il processo decisionale clinico
Chiedere
Individuazione delle risorse di conoscenza
  • Creazione di una strategia di ricerca, quali banche dati e quale tipo di risorse utilizzare
Ottenere
Valutazione della qualità delle risorse di conoscenza
  • Checklist cliniche
  • Valutazioni della qualità metodologica
Valutare
Discussione delle opzioni con il paziente
  • Discussione interattiva con il paziente
  • Queste tre fasi sono strettamente collegate tra loro e a volte potrebbe essere necessario spostarsi su e giù tra queste fasi
Applicare
Formulazione del piano di trattamento
Implementazione del piano di trattamento
Verifica dell’efficacia del piano di trattamento e del processo di pratica basata sulle evidenze
  • Revisione
  • Recensione
  • Riflessione
Verificare

Terminologie comuni( modifica | modifica fonte )

La Tabella 2 include un elenco di termini frequentemente utilizzati nella pratica basata sulle evidenze.

Tabella 2. Terminologia comune relativa alla pratica basata sulle evidenze
Termine Definizione
Trattamenti supportati empiricamente “trattamenti o interventi che hanno uno specifico tipo di supporto di ricerca per la loro efficacia o efficienza” su uno specifico disturbo/condizione/popolazione(8)
Best practice (miglior pratica) “strategie, approcci o attività che hanno dimostrato (attraverso la ricerca e la valutazione) di essere efficaci, efficienti, sostenibili e/o trasferibili e di portare in modo affidabile a un risultato desiderato”(9)
Pratica informata dalla ricerca processo decisionale attraverso “l’uso coscienzioso, esplicito e giudizioso delle migliori evidenze disponibili provenienti da più fonti per aumentare la probabilità di un outcome favorevole”.(10) Non include le preferenze del paziente, i valori, il contesto e la competenza clinica.

Applicazioni di pratica basata sulle evidenze( modifica | modifica fonte )

Esistono diversi modi per applicare il modello della pratica basata sulle evidenze in contesti di assistenza sanitaria. Alcuni esempi di quesiti clinici da prendere in considerazione sono riportati nella Tabella 3.

Tabella 3. Esempi di quesiti clinici utilizzati nell’applicazione della pratica basata sulle evidenze
Domanda Che cosa aiuta a determinare?
Quanto è comune il problema? Incidenza o prevalenza
Il test diagnostico o il monitoraggio sono accurati? Diagnosi
Cosa succede se non aggiungiamo una terapia? Prognosi
Questo intervento è utile? Benefici del trattamento
Quali sono i danni comuni? o Quali sono i rari danni di un determinato trattamento? Danni del trattamento
Questo test può essere utile per la diagnosi precoce di una condizione specifica? Applicazione dello screening

È possibile scaricare i seguenti documenti dell’Oxford Centre for Evidence Based Medicine. Questi documenti sono molto utili quando si implementa una pratica basata sulle evidenze.

Sfide della pratica basata sulle evidenze( modifica | modifica fonte )

Vantaggi della pratica basata sulle evidenze( modifica | modifica fonte )

Citazioni(edit | edit source)

  1. Evidence-Based Medicine Working Group. Evidence-based medicine. A new approach to teaching the practice of medicine. JAMA. 1992 Nov 4;268(17):2420-5.
  2. 2.02.12.22.32.42.5 Satterfield J, Spring B, Brownson R, Mullen E, Newhouse R, Walker B, Whitlock E. Toward a Transdisciplinary Model of Evidence-Based Practice. Milbank Q. 2009 Jun; 87(2): 368–390.
  3. Dusin J, Melanson A, Mische-Lawson L. Evidence-based practice models and frameworks in the healthcare setting: a scoping review. BMJ Open. 2023; 13(5): e071188.
  4. Sackett DL, Rosenberg WM, Gray JM, Haynes RB, Richardson WS. Evidence based medicine: what it is and what it isn’t. Bmj. 1996 Jan 13;312(7023):71-2.
  5. Haynes RB, Devereaux PJ, Guyatt GH. Clinical expertise in the era of evidence-based medicine and patient choice. BMJ Evidence-Based Medicine. 2002 Mar 1;7(2):36-8.
  6. Brettle A. Implementing evidence-based practice: a guide for radiographers. Radiography. 2020 Oct 1;26:S37-41.
  7. 7.07.17.27.3 Hoffmann T, Bennett S, Del Mar C. Evidence-based practice across the health professions. Elsevier Health Sciences; 2023 Sep 27.
  8. Drisko JW, Friedman A. Let’s clearly distinguish evidence-based practice and empirically supported treatments. Smith College Studies in Social Work. 2019 Oct 2;89(3-4):264-81.
  9. Fauci AJ, D’Angelo D, Coclite D, Napoletano A, Gianola S, Ferrara C, Di Nitto M, Gensini G. Exploring the definition and methodology of “best practice” in the health care literature: a scoping review protocol. JBI Evidence Synthesis. 2023 Oct 1;21(10):2134-41.
  10. Barends E, Rousseau DM, Briner RB. Evidence-Based Management, The Basic Principles. In Search of Evidence. 2011 Sep 3.
  11. OCEBM Levels of Evidence Working Group*. “The Oxford Levels of Evidence 2”. Oxford Centre for Evidence-Based Medicine. https://www.cebm.ox.ac.uk/resources/levels-of-evidence/ocebm-levels-of-evidence* OCEBM Levels of Evidence Working Group = Jeremy Howick, Iain Chalmers (James Lind Library), Paul Glasziou, Trish Greenhalgh, Carl Heneghan, Alessandro Liberati, Ivan Moschetti, Bob Phillips, Hazel Thornton, Olive Goddard and Mary Hodgkinson
  12. Jeremy Howick, Iain Chalmers, Paul Glasziou, Trish Greenhalgh, Carl Heneghan, Alessandro Liberati, Ivan Moschetti, Bob Phillips, and Hazel Thornton. “The 2011 Oxford CEBM Levels of Evidence (Introductory Document)”. Oxford Centre for Evidence-Based Medicine. https://www.cebm.ox.ac.uk/resources/levels-of-evidence/ocebm-levels-of-evidence
  13. Jeremy Howick, Iain Chalmers, Paul Glasziou, Trish Greenhalgh, Carl Heneghan, Alessandro Liberati, Ivan Moschetti, Bob Phillips, and Hazel Thornton. “Explanation of the 2011 Oxford Centre for Evidence-Based Medicine (OCEBM) Levels of Evidence (Background Document)”. Oxford Centre for Evidence-Based Medicine. https://www.cebm.ox.ac.uk/resources/levels-of-evidence/ocebm-levels-of-eviden
  14. 14.014.114.2 Naghibi D, Mohammadzadeh S, Azami-Aghdash S. Barriers to evidence-based practice in health system: a systematic review. Evidence Based Care. 2021 Jul 1;11(2):74-82.
  15. 15.015.1 Sadeghi-Bazargani H, Tabrizi JS, Azami-Aghdash S. Barriers to evidence-based medicine: a systematic review. J Eval Clin Pract. 2014 Dec;20(6):793-802.
  16. Ibikunle PO, Onwuakagba IU, Maduka EU, Okoye EC, Umunna JO. Perceived barriers to evidence‐based practice in stroke management among physiotherapists in a developing country. Journal of Evaluation in Clinical Practice. 2021 Apr;27(2):291-306.
  17. Craig, J.V. and Dowding D. Evidence-Based Practice in Nursing, Edition 4. Elsevier Health Sciences. 2020
  18. Drisko JW, Grady MD. Evidence-based practice in clinical social work. Springer; 2019.
  19. 19.019.1 Connor L, Dean J, McNett M, Tydings DM, Shrout A, Gorsuch PF, Hole A, Moore L, Brown R, Melnyk BM, Gallagher‐Ford L. Evidence‐based practice improves patient outcomes and healthcare system return on investment: Findings from a scoping review. Worldviews on Evidence‐Based Nursing. 2023 Feb;20(1):6-15.
  20. Herbert R, Jamtvedt G, Hagen KB, Elkins MR. Practical Evidence-Based Physiotherapy. Elsevier Health Sciences; 2022 Jul 18.

Lo sviluppo professionale nella tua lingua

Unisciti alla nostra comunità internazionale e partecipa ai corsi online pensati per tutti i professionisti della riabilitazione.

Visualizza i corsi disponibili