Valutazione e interventi di esercizio fisico nello sviluppo della prima e media infanzia

Editrice principaleJess Bell sulla base del corso di Tracy Prowse
Collaboratori principaliJess Bell, Wanda van Niekerk, Tarina van der Stockt , Kim Jackson, Cindy John-Chu e Olajumoke Ogunleye

Introduzione(edit | edit source)

Negli ultimi anni il numero di bambini a cui viene diagnosticata una disabilità dello sviluppo è aumentato.(1) È quindi importante che i terapisti e gli insegnanti siano in grado di fare uno screening dei bambini per individuare eventuali difficoltà che potrebbero influire sulla loro volontà a partecipare alla scuola o allo sport. Questa pagina illustra una serie di valutazioni rapide che possono essere utilizzate per lo screening dei bambini e considera anche i modi per aumentare la partecipazione dei bambini nell’attività fisica.

Checklist di PhysiFun( modifica | modifica fonte )

La checklist (lista di controllo) di PhysiFun è stata sviluppata per evidenziare all’insegnante/terapista se un particolare studente ha bisogno di aiuto con attività specifiche. È anche un utile strumento di feedback per i genitori:(2)

  • Controllo del registro di classe
    • Completato dall’insegnante, richiede circa 10 minuti
  • Controllo del grado / anno 0 – 1
    • Compilato dal genitore o dall’insegnante, richiede circa 5 minuti
  • Test rapidi (elencati nella Tabella 1)
    • Controllati ad ogni trimestre/quadrimestre/semestre
  • Valutazioni specifiche per il bambino con ritardi
    • Se il bambino presenta un ritardo grave, è sempre necessario ricorrere alla fisioterapia individuale
Tabella 1. Test rapidi
Abilità 4 anni 5 anni 6 anni
Stare in piedi su una gamba sola (secondi) 7 10 15
Camminare tallone-punta in linea retta (passi) 4 5 6
Flessioni sulle ginocchia in 30 secondi (ripetizioni) Da 3 a 5 Da 6 a 10 Da 11 a 15

Test specifici( modifica | modifica sorgente )

I seguenti test di equilibrio, forza e attività possono essere utilizzati anche per identificare rapidamente se un bambino presenta dei deficit:

  • In piedi su una gamba sola:(2)
    • I bambini di 4 anni tendono a mantenere questa posizione per 7 secondi
    • I bambini di 5 anni per 10 secondi
    • I bambini di 6 anni per 15 secondi
  • Camminare tallone-punta in linea retta:(2)
    • I bambini di 4 anni tendono ad essere in grado di compiere 4 passi
    • I bambini di 5 anni, 5 passi
    • I bambini di 6 anni, 6 passi
  • Numero di flessioni sulle ginocchia in 30 secondi:(2)
    • I bambini di 4 anni tendono a essere in grado di eseguire da 3 a 5 ripetizioni
    • I bambini di 5 anni, da 6 a 10 ripetizioni
    • I bambini di 6 anni, da 11 a 15 ripetizioni
  • Anche il test del plank può essere utilizzato per valutare la forza del tronco nei bambini di età compresa tra 8 e 12 anni:(3)
    • I bambini di età compresa tra gli 8 e i 10 anni in genere possono mantenere questa posizione per 69-108 secondi
    • I bambini di età compresa tra gli 11 e i 12 anni sono in grado di mantenerla per 86-127 secondi
  • Anche il conteggio dei passi giornalieri con un contapassi può essere utilizzato come misura dell’attività fisica:(2)
    • I bambini/ragazzi di età compresa tra i 6 e i 19 anni fanno in media circa 12.000 passi al giorno:(4)
      • Le femmine fanno in media 11.000-12.000 passi
      • I maschi fanno in media dai 13.000 ai 15.000 passi
  • Flessione supina (ossia sdraiarsi sulla schiena, portare le ginocchia al petto e sollevare la testa):(5)
    • I bambini di 3 anni dovrebbero essere in grado di mantenere questa posizione per circa 15 secondi
    • I bambini di 4 anni la mantengono per circa 17 secondi
    • I bambini di 5 anni la mantengono per circa 27 secondi
    • I bambini di 6 anni la mantengono per circa 53 secondi
  • Test di estensione prona (ossia sollevare braccia, testa e gambe dal pavimento):(5)(6)
    • I bambini di 4 anni dovrebbero essere in grado di mantenere questa posizione per circa 18 secondi
    • I bambini di 6 anni dovrebbero essere in grado di mantenerla per circa 29 secondi
    • I bambini di età superiore agli 8 anni dovrebbero essere in grado di mantenerla per oltre 30 secondi
  • Flessioni:(5)
    • I bambini di 5 e 6 anni dovrebbero essere in grado di completare 3 ripetizioni
    • I bambini di 7 anni dovrebbero essere in grado di completare 4 ripetizioni
    • I bambini di 8 anni dovrebbero essere in grado di completare 5 ripetizioni
  • Curl up (ossia dalla posizione supina, mettersi seduti con le gambe dritte):(5)
    • I bambini di 5 e 6 anni dovrebbero essere in grado di eseguire 2 ripetizioni
    • I bambini di 7 anni dovrebbero eseguire 4 ripetizioni
    • I bambini di 8 anni dovrebbero eseguire 6 ripetizioni

Monitoraggio dell’efficacia( modifica | modifica fonte )

È importante considerare gli obiettivi quando si monitora l’efficacia di un intervento (vedi sotto). I test di cui sopra possono essere ripetuti ogni pochi mesi per misurare i cambiamenti dopo un intervento. Esiste anche una serie di misure di outcome che possono valutare aree specifiche.(2)

  • Per aumentare l’attività, l’alfabetizzazione e il fitness fisici, i seguenti strumenti possono essere utilizzati sia come misure di valutazione che di outcome:
  • Per valutare le capacità di coordinazione motoria (ad esempio per il disturbo nello sviluppo della coordinazione), le seguenti possono essere utilizzate sia come misure di valutazione che di outcome:
    • ABC del movimento e checklist dell’ABC del movimento(9)
    • Test Bruininks Oseretsky (BOT) e BOT2(10)
  • Per migliorare l’esperienza del bambino in tutti gli aspetti della vita (ossia un intervento ecologico), è importante utilizzare misure di outcome dell’intervento che considerino l’ambiente, il compito e il bambino. Esempi includono:
    • Valutazione del Funzionamento a Scuola(13)
    • Scala di Raggiungimento degli Obiettivi (GAS)(14)

Intervento(edit | edit source)

Per i bambini che hanno bisogno di più input per il loro sviluppo fisico, può essere utile introdurre un intervento ecologico(15) – ossia un intervento che rientri nella routine del bambino, idealmente come parte della sua giornata scolastica.(2)

Vantaggi principali dell’integrazione in classe( modifica | modifica fonte )

Sono necessari interventi che:(2)

  • Siano economicamente vantaggiosi
  • Siano facili da implementare durante l’orario scolastico
  • Affrontino le difficoltà nella motricità grossolana, i problemi posturali, gli scarsi livelli di partecipazione all’attività fisica e le difficoltà di concentrazione durante le ore scolastiche
  • Possano essere implementati “poco e spesso”

Linee guida per l’attività fisica( modifica | fonte edit )

Le seguenti linee guida si basano sulle raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità: (16)(17)

  • I bambini/ragazzi di età compresa tra i 5 e i 18 anni dovrebbero impegnarsi in:
    • Attività da moderata (5-6/10) a vigorosa (8/10) per 60 minuti al giorno
    • Il tempo trascorso davanti allo schermo dovrebbe essere inferiore alle 2 ore
  • I bambini di età compresa tra i 3 e i 5 anni dovrebbero puntare a:
    • 3 ore di esercizio fisico al giorno
    • Il tempo trascorso davanti allo schermo dovrebbe essere inferiore a 1 ora
  • L’attività fisica dei bambini dovrebbe includere una varietà di attività aerobiche, compresa qualche attività vigorosa
  • Per almeno tre giorni alla settimana, i bambini dovrebbero svolgere attività che rinforzino i muscoli e le ossa
  • Per ottenere ulteriori benefici per la salute, i bambini dovrebbero fare più attività, fino a diverse ore al giorno

(18)

Componenti di un intervento di attività fisica( modifica | modifica fonte )

Un intervento di esercizio dovrebbe riguardare tutte le aree chiave dello sviluppo del bambino e gli esercizi dovrebbero includere una varietà di abilità.(2) Dovrebbero essere inclusi i seguenti aspetti:

  • Attività di riscaldamento basate su:(2)
    • Strategie di prevenzione degli infortuni(19)(20)
    • Obiettivo di ottenere vantaggi per la salute(21)
    • Obiettivo di ottenere benefici cognitivi con brevi momenti di attività vigorosa(22)(23)
  • Esercizi di rinforzo generale del core e del corpo per:(2)
    • Prevenire gli infortuni(24)(25)
    • Prevenire il dolore associato a ipermobilità / lassità legamentosa
    • Prevenire lo stato di agitazione e migliorare il controllo posturale per l’apprendimento
    • Aumentare la forza della parte superiore del corpo per aiutare la scrittura a mano
    • Aumentare la forza della parte inferiore del corpo per le attività sportive e di gioco
  • Movimento fondamentale / abilità motorie per aiutare a raggiungere:
    • Il divertimento nello sport per tutta la vita(26)(27)(28)
    • Queste abilità includono saltare, stare in piedi su una gamba sola, saltellare, rimbalzare, galoppare, prendere, lanciare e far rotolare una palla, etc.
  • Autoregolazione e capacità di attenzione esecutiva attraverso:
    • Mindfulness training durante i movimenti e le posture di yoga e per la mobilità(29)(30)(31)
  • Inclusione di tutti i bambini, indipendentemente dalle capacità fisiche, attraverso:
    • Comprensione delle difficoltà incontrate da alcuni bambini tramite la formazione e la responsabilizzazione di insegnanti e allenatori(32)
    • Gli allenatori e gli insegnanti dovrebbero essere istruiti a scegliere attività appropriate che si adattino alle capacità e alle esigenze specifiche del bambino
  • I bambini dovrebbero essere incoraggiati ad avere fiducia in se stessi e autostima nelle proprie capacità fisiche – agli allenatori dovrebbero essere insegnati i metodi per sviluppare queste capacità(2)

Il video seguente contiene la dimostrazione di una sessione di allenamento di PhysiFun.

(33)

Riscaldamento (warm-up)(edit | edit source)

Il riscaldamento dovrebbe comprendere:(2)

  • Corsa leggera a mezza o tre quarti di velocità e corsa leggera all’indietro
  • Corsa leggera con ginocchia alte, saltelli, calci ai glutei e raggiungimento delle dita dei piedi
  • Stiramento dei polpacci a gattoni
  • Affondi con torsione
  • Allungamento dei quadricipiti camminando

Gli esercizi di mobilità attiva e dinamica(34) sono essenziali in un riscaldamento. I bambini dovrebbero essere incoraggiati a muoversi per tutta l’escursione di movimento richiesta da uno sport specifico. Se un bambino non ha l’escursione di movimento e la flessibilità necessarie per praticare uno sport, dovrebbe essere incoraggiato a fare stretching durante la fase di raffreddamento o a casa.(2)

Il riscaldamento dovrebbe includere anche un allenamento per la coordinazione specifico per lo sport a tre quarti di velocità (ossia tutto ciò che mette alla prova l’equilibrio/stabilità e l’agilità, come i balzi, i saltelli e il taglio in diagonale).(2)

Sarebbe opportuno includere alcuni esercizi di rinforzo. È particolarmente importante includere esercizi che si concentrino sui muscoli che tendono a sforzarsi nello sport preferito/abituale del bambino (come gli ischiocrurali o i muscoli inguinali).(2)

Raffreddamento (cool-down)(edit | edit source)

La fase di raffreddamento dovrebbe comprendere allungamenti statici e i bambini dovrebbero avere il tempo di bere liquidi.

NB: gli allungamenti dinamici facilitano movimenti simili a quelli che si compiono durante il gioco. Aumentano la temperatura del tessuto muscolare, aumentano il flusso sanguigno e attivano il sistema nervoso, preparando così il corpo ai movimenti durante il gioco.(2)

Allenamento della forza( modifica | fonte edit )

L’allenamento della forza dovrebbe essere incluso nei programmi per i bambini. Dovrebbero essere inclusi sia l’allenamento per la forza generale che l’allenamento per la forza del core. NB: qualsiasi allenamento di base per la forza allenerà anche il core.

  • L’allenamento della forza dovrebbe essere introdotto prima dell’allenamento della potenza, in modo che i giovani atleti sviluppino una forza sufficiente per le attività di allenamento della potenza(35)
  • L’allenamento della forza potrebbe aiutare i bambini a sviluppare le capacità di movimento fondamentali(36)
  • Semplici attività di corsa o di inseguimento favoriscono gli adattamenti della resistenza nel core (e in altri sistemi)
  • Per ottenere i potenziali benefici cognitivi e metabolici dell’esercizio fisico, in un programma dovrebbero essere incluse tre periodi di attività ad alta intensità (della durata di un minuto, al 60 e il 95% dello sforzo massimo).(2)
    • È stato riscontrato che l’esercizio fisico ad alta intensità ha effetti positivi sull’inibizione e sulla memoria di lavoro nei bambini(37)

Sintesi(edit | edit source)

  • I bambini dovrebbero essere valutati per eventuali difficoltà nello sviluppo
  • Le valutazioni rapide possono essere completate dagli insegnanti o dai genitori
  • Se necessario, i bambini possono essere indirizzati alla fisioterapia
  • Gli interventi dovrebbero essere progettati per aumentare in modo sicuro l’attività fisica del bambino

Citazioni(edit | edit source)

  1. Prowse, T. The Social, Cognitive and Emotional Development of Children – Modern Lifestyles and Classroom Ethos Course. Plus , 2021.
  2. 2.00 2.01 2.02 2.03 2.04 2.05 2.06 2.07 2.08 2.09 2.10 2.11 2.12 2.13 2.14 2.15 2.16 2.17 Prowse T. The Social, Cognitive and Emotional Development of Children – Assessment and Treatment Course. Plus , 2021.
  3. Boyer C, Tremblay M, Saunders TJ, McFarlane A, Borghese M, Lloyd M et al. Feasibility, validity and reliability of the plank isometric hold as a field-based assessment of torso muscular endurance for children 8-12 years of age. Pediatr Exerc Sci. 2013;25(3):407-22.
  4. Colley RC, Janssen I, Tremblay MS. Daily step target to measure adherence to physical activity guidelines in children. Med Sci Sports Exerc. 2012;44(5):977-82.
  5. 5.0 5.1 5.2 5.3 Your Therapy Source. Norms for core strength in children. Available from: https://www.yourtherapysource.com/blog1/2015/10/01/norms-for-core-strength-in-children (accessed 2 August 2021).
  6. Harris NP. Duration and quality of the prone extension position in four-, six-, and eight-year-old normal children. Am J Occup Ther. 1981;35(1):26-30.
  7. Longmuir PE, Boyer C, Lloyd M, Yang Y, Boiarskaia E, Zhu W et al. The Canadian Assessment of Physical Literacy: methods for children in grades 4 to 6 (8 to 12 years). BMC Public Health. 2015;15:767.
  8. Väistö J, Eloranta AM, Viitasalo A, Tompuri T, Lintu N, Karjalainen P et al. Physical activity and sedentary behaviour in relation to cardiometabolic risk in children: cross-sectional findings from the Physical Activity and Nutrition in Children (PANIC) Study. Int J Behav Nutr Phys Act. 2014;11:55.
  9. Schulz J, Henderson SE, Sugden DA, Barnett AL. Structural validity of the Movement ABC-2 test: factor structure comparisons across three age groups. Res Dev Disabil. 2011;32(4):1361-9.
  10. Jírovec J, Musálek M, Mess F. Test of motor proficiency second edition (BOT-2): Compatibility of the complete and short form and its usefulness for middle-age school children. Front Pediatr. 2019;7:153.
  11. Goodman R. The extended version of the Strengths and Difficulties Questionnaire as a guide to child psychiatric caseness and consequent burden. J Child Psychol Psychiatry. 1999;40(5):791-9.
  12. Santiago R, Henrique P, Manzini D, Haag D, Roberts R, Smithers LG et al. Exploratory graph analysis of the Strengths and Difficulties Questionnaire in the Longitudinal Study of Australian Children. Assessment. 2021.
  13. Coster WJ, Deeney TA, Haltiwanger JT, Haley SM. School function assessment. San Antonio, TX: Psychological Corporation/Therapy Skill Builders, 1998.
  14. King G, McDougall J, Palisano R, Gritzan J, Tucker M. Goal attainment scaling. Physical & Occupational Therapy In Pediatrics. 2000;19:31-52.
  15. Sugden D. Current approaches to interventions in children with developmental coordination disorder. Developmental Medicine and Child Neurology. 2007;49:467-71.
  16. World Health Organsation. Physical activity. Available from: https://www.who.int/news-room/fact-sheets/detail/physical-activity (accessed 2 August 2021).
  17. Bull FC, Al-Ansari SS, Biddle S, Borodulin K, Buman MP, Cardon G et al. World Health Organization 2020 guidelines on physical activity and sedentary behaviour. British Journal of Sports Medicine 2020;54:1451-62.
  18. Middle Childhood Matters Coalition Toronto. Physical Activity for Children Ages 6-12. Available from: https://www.youtube.com/watch?v=R0-PBXXljXM (last accessed 4/8/2021)
  19. Lauersen JB, Bertelsen DM, Andersen LB. The effectiveness of exercise interventions to prevent sports injuries: a systematic review and meta-analysis of randomised controlled trials. Br J Sports Med. 2014;48(11):871-7.
  20. Herman K, Barton C, Malliaras P, Morrissey D. The effectiveness of neuromuscular warm-up strategies, that require no additional equipment, for preventing lower limb injuries during sports participation: a systematic review. BMC Med. 2012;10:75.
  21. Gibala MJ, Little JP, Macdonald MJ, Hawley JA. Physiological adaptations to low-volume, high-intensity interval training in health and disease. J Physiol. 2012;590:1077-84.
  22. Themanson JR, Pontifex MB, Hillman CH. Fitness and action monitoring: evidence for improved cognitive flexibility in young adults. Neuroscience. 2008;157(2):319-28.
  23. Westfall DR, Gejl AK, Tarp J, Wedderkopp N, Kramer AF, Hillman CH et al. Associations between aerobic fitness and cognitive control in adolescents. Front Psychol. 2018;9:1298.
  24. Faigenbaum AD, Myer GD. Resistance training among young athletes: safety, efficacy and injury prevention effects. Br J Sports Med. 2010;44(1):56-63.
  25. Faigenbaum AD, Bush JA, McLoone RP, Kreckel MC, Farrell A, Ratamess NA et al. Benefits of strength and skill-based training during primary school physical education. J Strength Cond Res. 2015;29(5):1255-62.
  26. Balyi I, Way R, Higgs C. Long-term athlete development. Sheridan Books, 2013.
  27. Barnett L, Stodden D, Cohen K, Smith J, Lubans D, Lenoir M et al. Fundamental movement skills: an important focus. Journal of Teaching Physical Education. 2016;35(3):219-25.
  28. Balyi I. Sport system building and long-term athlete development in British Columbia. Canada: SportsMed BC, 2001.
  29. Posner MI, Rothbart MK, Tang YY. Enhancing attention through training. Current Opinion in Behavioral Sciences. 2015;4:1-5.
  30. Rueda MR, Posner MI, Rothbart MK. The development of executive attention: contributions to the emergence of self-regulation. Dev Neuropsychol. 2005;28(2):573-94.
  31. Tang YY, Posner MI. Attention training and attention state training. Trends Cogn Sci. 2009;13(5):222-7.
  32. Tsai EH, Fung L. Parents experiences and decisions on inclusive sport participation of their children with intellectual disabilities. Adapt Phys Activ Q. 2009;26(2):151-71.
  33. Physifun. Physifun Physiball Demo Part 1. Available from: https://www.youtube.com/watch?v=b91bo4rsIP0 (last accessed 4/8/2021)
  34. Faigenbaum A, McFarland JE Jr. Guidelines for implementing a dynamic warm-up for physical education. Journal of Physical Education, Recreation & Dance. 2007;78(3):25-8.
  35. Behm DG, Young JD, Whitten JHD, Reid JC, Quigley PJ, Low J et al. Effectiveness of traditional strength vs. power training on muscle strength, power and speed with youth: a systematic review and meta-analysis. Front Physiol. 2017;8:423.
  36. Collins H, Booth JN, Duncan A, Fawkner S. The effect of resistance training interventions on fundamental movement skills in youth: a meta-analysis. Sports Med Open. 2019;5(1):17.
  37. Hsieh SS, Chueh TY, Huang CJ, Kao SC, Hillman CH, Chang YK et al. Systematic review of the acute and chronic effects of high-intensity interval training on executive function across the lifespan. J Sports Sci. 2021;39(1):10-22.


Lo sviluppo professionale nella tua lingua

Unisciti alla nostra comunità internazionale e partecipa ai corsi online pensati per tutti i professionisti della riabilitazione.

Visualizza i corsi disponibili