Analisi della scarpa – Calzare una scarpa

Redattrice principaleWanda van Niekerk sulla base del corso di Dawn Nunes
Collaboratori principaliWanda van Niekerk, Kim Jackson, Tarina van der Stockt e Jess Bell

Introduzione(edit | edit source)

Correre per la salute ha fatto crescere il mercato delle scarpe da corsa a livello globale. Negli ultimi 50 anni il design delle scarpe da corsa è cambiato in modo significativo. L’acquisto di una scarpa da corsa può essere travolgente per un runner, poiché il mercato è pieno di scarpe di peso, design, caratteristiche, materiali e prezzi diversi. Spesso il consumatore dipende dai consigli di un venditore per scegliere la scarpa corretta. La sfida per i clinici che trattano i runner è quella di rimanere informati sui continui cambiamenti e aggiornamenti nelle calzature, nonché sul panorama scientifico in continua evoluzione dei benefici e dei rischi delle scarpe per aiutare i runner a prendere decisioni informate.(1)

Trovare la calzata corretta( modifica | modifica fonte )

Scarpa da corsa.jpg

I fisioterapisti che lavorano con i runner devono conoscere le scarpe da corsa. Inoltre, devono essere precisi e scrupolosi nel calzare le scarpe da corsa. Inoltre, è importante fornire ai runner consigli validi sulle loro scarpe da corsa.(2) Per un rapido ripasso, leggete questa pagina: Anatomia di base di una scarpa da corsa.

I fisioterapisti possono fornire consigli sulle scarpe in base a(2):

  • La misura del piede del runner
  • Che distanza percorrono/chilometraggio?
  • Meccanica della corsa
  • Storia di infortuni precedenti o attuali

L’obiettivo è quello di essere in grado di indirizzare i runner verso un tipo di scarpa adatto alle proprie capacità ed esigenze.(2) Per poterlo fare, è importante:

È importante determinare se(2):

  • Il runner ha bisogno di un paio di scarpe che possano essere versatili
    • Ad esempio, per la corsa su strada e su sentiero (trail)
  • Sono necessarie scarpe diverse
  • La scelta delle scarpe potrebbe cambiare nel corso del tempo, ad esempio con il variare degli obiettivi e delle finalità del runner:
    • Runner principiante che vuole percorrere distanze più lunghe
    • Runner di strada che vuole fare più trail running
    • Trail runner che vuole correre su percorsi più impegnativi e tecnici

Capire il runner e i suoi obiettivi è importante per fornire consigli sulla scelta delle scarpe. La valutazione soggettiva e oggettiva del runner è importante e preziosa perché determina i fattori che influiscono sulla scelta delle scarpe. Questi fattori possono includere(2):

  • Tipo di corsa (strada, trail, pista)
  • Distanza della corsa/chilometraggio
  • Terreno della corsa
  • Obiettivi del runner
  • Preferenze per scarpa multiterreno vs scarpa da corsa su strada vs scarpa da trail vs scarpa da pista

Valutazione delle scarpe di un runner( modifica | modifica fonte )

  • Chiedere al runner di portare le proprie scarpe da corsa vecchie e usurate alla visita/sessione di fisioterapia
  • Valutare tutte le diverse parti della scarpa – Anatomia di base di una scarpa da corsa
  • È sempre meglio analizzare le scarpe vecchie di un runner piuttosto che quelle nuove

Problemi comuni nelle scarpe da corsa che non sempre sono colpa del prodotto( modifica | modifica fonte )

Tomaia della scarpa da corsa – Buco sull’alluce

Grant Bryant dal Run Store ha pubblicato questo blog: It’s Not Always a Shoe Fault (Non è sempre colpa della scarpa) e mette in evidenza alcuni problemi comuni riscontrati nelle scarpe da corsa che non sono sempre dovuti al prodotto. Le questioni da tenere presenti sono(3):

  • Buco sull’alluce
    • Tomaia della scarpa da corsa con fori in corrispondenza dell’alluce
    • Fattori che contribuiscono:
      • Meccanismo del windlass

        Meccanismo del windlass del piede(4) – la rigidità della fascia plantare (ed eventualmente del tendine d’Achille e dei muscoli del polpaccio) fa sì che l’alluce si sollevi e quindi vada a contatto con la tomaia della scarpa.

      • Forma della scarpa
      • Volume della tomaia intorno alla mascherina
      • Flessibilità della scarpa
      • Combinazione di materiali per calzature
    • La mobilizzazione della caviglia e del piede, il rilascio miofasciale della fascia plantare e delle aree circostanti potrebbero ridurre l’incidenza del buco sull’alluce

(5)

  • Sfregamento contro il collare del tallone

    Sfregamento contro il collare del tallone

    • Fattori che contribuiscono:
      • Lacci delle scarpe non legati correttamente
      • Base stretta del passo di corsa dovuta alla debolezza o alla mancanza di range di movimento delle anche e dei glutei: ciò significa che il piede opposto potrebbe colpire il collare superiore causando un’usura eccessiva. I lacci delle scarpe che non sono legati correttamente possono aggravare questo problema, in quanto il collare sarà più aperto ed esposto.
      • Anche i runner con un arco plantare basso o piedi più larghi potrebbero presentare questo sfregamento intorno al collare del tallone.
  • Rottura dei lati
    • Fattori che contribuiscono:
      • Scarpa troppo larga
      • Scarpa troppo stretta
      • Tipo di scarpa scorretto, ad esempio un runner neutro che corre con una scarpa di stabilità
      • Scarsa o errata pulizia delle scarpe, soprattutto quelle da trail (lo sporco tra gli strati di rete può agire come carta vetrata e danneggiare la tomaia della scarpa)
  • Segni di trascinamento del tallone sulla suola della scarpa sinistra

    Trascinamento del tallone

    • L’usura eccessiva è visibile sulla parte esterna del tallone della suola della scarpa
    • Questo è spesso causato dall’attivazione inadeguata dei muscoli glutei, da discrepanze nella lunghezza delle gambe, dall’inclinazione pelvica o dalla scoliosi
    • L’immagine a destra mostra i segni di trascinamento del tallone sulla scarpa sinistra di un runner che ha avuto un infortunio agli ischiocrurali
  • Usura nella zona interna del tallone

    Usura nella zona interna del tallone

    • Fattori che contribuiscono:
      • Lacci delle scarpe non legati correttamente
      • Runner con deformità di Haglund
      • Forma della talloniera rispetto alla forma del tallone – se non corrisponde è possibile un’usura eccessiva
  • Distacco del puntale
    • Fattori che contribuiscono:
      • Cura scorretta delle scarpe (lavatrice, asciugatrice)
      • Stress o traumi alla zona – trail running su terreni insidiosi

Lavaggio e manutenzione delle scarpe( modifica | modifica fonte )

  • Distacco del puntale

    Non lavare mai le scarpe in lavatrice

  • Non asciugare mai artificialmente le scarpe
  • Non lasciare le scarpe in auto al caldo – questo ammorbidisce la schiuma e influisce sulla durata della scarpa(3)
  • Non lasciare le scarpe al sole ad asciugare
  • Fare attenzione ai comuni solventi per la pulizia

Valutazione della scarpa di un runner( modifica | modifica fonte )

Alcuni fattori da considerare con le scarpe da corsa in fase di valutazione(2):

  • Chilometraggio delle scarpe (quanti chilometri ha percorso il runner con quelle scarpe)
  • Tipo di scarpa (corsa su strada, trail running, scarpa neutra, scarpa di stabilità)
  • Considerare l’imbottitura/altezza della suola e il drop dal tallone alla punta della scarpa
  • Sono disponibili applicazioni in grado di fornire informazioni rilevanti sulla scarpa specifica, come l’altezza della suola e il drop dal tallone alla punta (ad esempio RunRepeat)

Quando si valuta la scarpa del runner, concentrarsi su quanto segue(2):

  • Valutare l’usura della scarpa
  • Fare sempre un confronto tra sinistra e destra
  • Siate metodici, cioè iniziate dal davanti, lacci, diverse angolazioni, vista laterale e vista posteriore
  • Valutare l’usura della tomaia e della suola della scarpa
  • Le scarpe da corsa più vecchie e più usurate forniranno maggiori informazioni

Scarpe da corsa per infortuni specifici( modifica | modifica fonte )

Tenete presente che la risposta individuale a scarpe diverse rimane variabile e imprevedibile. Inoltre, mancano evidenze su runner infortunati e scelta delle scarpe per infortuni specifici. Ricordate che la scelta delle scarpe è solo una parte del piano di gestione e che è fondamentale educare il runner sull’infortunio, sulla gestione del carico, sull’allenamento al livello appropriato e sulla prescrizione dell’esercizio per risolvere eventuali deficit, come la forza o il controllo.(6)

(7)

Casi studio e selezione della scarpa( modifica | modifica fonte )

Tendinopatia achillea

  • Caso studio(2):
    • Runner che sta recuperando dalla tendinopatia achillea
    • Ritorno graduale alla corsa e desiderio di aumentare il chilometraggio
  • Consigli sulla scelta della scarpa(2):
    • Valutare l’area del dolore sul tendine d’Achille – a volte la pressione del collare del tallone irrita il tendine
    • Considerare la possibilità di ridurre il carico e di allungare il tendine d’Achille, suggerendo una scarpa da corsa con un maggiore drop dal tallone alla punta e con una maggiore ammortizzazione
    • Una scarpa con un drop dal tallone alla punta più alto potrebbe essere meglio per la gestione di infortuni come la tendinopatia achillea, in quanto il range massimo di flessione dorsale della caviglia è ridotto. Anche la lunghezza dell’unità muscolo-tendinea del gastrocnemio è ridotta. Una revisione sistematica di Rabusin et al.(8) ha riportato che i rialzi del tallone possono avere un impatto su questi specifici parametri biomeccanici.(8)Uno studio randomizzato ha analizzato l’efficacia dei rialzi del tallone rispetto all’esercizio eccentrico dei muscoli del polpaccio per la tendinopatia della porzione intermedia del tendine d’Achille e ha riscontrato che i rialzi del tallone erano più efficaci dell’esercizio eccentrico dei muscoli del polpaccio nel ridurre il dolore.(9) Inoltre, è stato registrato un miglioramento della funzione a 12 settimane.(9) Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per determinare se queste differenze sono clinicamente rilevanti, ma si nota che i clinici possono prendere in considerazione l’uso dei rialzi del tallone come trattamento di prima linea per gli adulti con una tendinopatia della porzione intermedia del tendine d’Achille.(9)

Sindrome da stress tibiale mediale

  • Caso studio(2):
  • Consigli sulla scelta della scarpa(2):
    • Scarpa con maggiore imbottitura/altezza della suola
    • Tecniche di allacciatura corrette
    • Lesioni da impatto – si può consigliare al runner di iniziare ad allenarsi su un campo d’erba duro per ridurre l’impatto
    • Una scarpa con un’adeguata ammortizzazione potrebbe assorbire l’impatto del piede sul terreno durante la corsa
    • Una recente revisione sistematica ha concluso che le scarpe con bassi livelli di imbottitura/ammortizzazione possono aumentare il rischio di lesioni a tibia e polpaccio(10)

Metatarsalgia

  • La metatarsalgia è un termine generale che indica il dolore nell’area delle articolazioni metatarso-falangee. Dolore alla pianta del piede.
  • Caso studio(2):
    • Runner con metatarsalgia, fastidio e riacutizzazione durante la corsa
  • Consigli sulla scelta della scarpa(2):
    • Esaminare la mascherina della scarpa: è troppo stretta e causa di compressione?
    • È stato dimostrato che la restrizione della deformazione naturale del piede e l’allargamento della porzione intermedia dell’avampiede influenzano la distribuzione del carico e le forze nel piede e possono causare disturbi da carico ripetitivo legati alla corsa, come metatarsalgie, neuromi interdigitali, calli e unghie dolorose. (1)
    • Consigli sulle tecniche di allacciatura

Sindrome da sovraccarico biomeccanico anteriore/del tibiale anteriore

  • Caso studio(2):
    • Runner con dolore acuto al tibiale anteriore
    • Il dolore si è sviluppato poco dopo un cambio di scarpe da corsa
    • La sensazione è che non si abbia la forza di sollevare il piede durante la corsa
  • Consigli sulla scelta della scarpa:
    • Valutare il peso della scarpa e se c’è una differenza tra le scarpe da corsa attuali e quelle precedenti
    • L’attivazione del tibiale anteriore è influenzata dalla massa di una scarpa nei runner e le scarpe da corsa pesanti utilizzate per la corsa per un periodo di tempo prolungato potrebbero causare lesioni legate all’affaticamento del muscolo tibiale anteriore(11)

Cambiare le scarpe( modifica | fonte edit )

  • Se un runner ha una marca di scarpe specifica che funziona bene, non cambiatela
  • Cercate di adattarli a una scarpa simile dello stesso marchio
  • Se è necessario un cambiamento drastico, bisogna introdurlo gradualmente(2)

Citazioni(edit | edit source)

  1. 1.0 1.1 Vincent HK, Vincent KR. Considerations in the Selection of a Running Shoe. In Clinical Care of the Runner 2020 Jan 1 (pp. 95-99). Elsevier.
  2. 2.00 2.01 2.02 2.03 2.04 2.05 2.06 2.07 2.08 2.09 2.10 2.11 2.12 2.13 2.14 Nunes, D. Shoe Analysis – Finding the Right Fit Course. Plus. 2021
  3. 3.0 3.1 Bryant G. It’s Not Always a Shoe Fault.(Internet). 2020 (cited 07 December 2021). Available from: https://www.runstore.co.za/its-not-always-a-shoe-fault/
  4. Welte L, Kelly LA, Kessler SE, Lieberman DE, D’Andrea SE, Lichtwark GA, Rainbow MJ. The extensibility of the plantar fascia influences the windlass mechanism during human running. Proceedings of the Royal Society B. 2021 Jan 27;288(1943):20202095.
  5. Docpods. Windlass mechanism and how it relates to foot pain and heel pain. Available fromhttps://www.youtube.com/watch?v=_UVbR7uD0Og (last accessed 7 December 2021)
  6. Running Physio. Shoe Selection (Internet). 2021 (accessed 7 December 2021). Available from https://www.running-physio.com/category/shoe-selection/
  7. Running Physio. How to select running shoes for specific injuries. Available from https://www.youtube.com/watch?v=HjVDLXKYqqw&t=195s (last accessed 7 December 2021)
  8. 8.0 8.1 Rabusin CL, Menz HB, McClelland JA, Tan JM, Whittaker GA, Evans AM, Munteanu SE. Effects of heel lifts on lower limb biomechanics and muscle function: a systematic review. Gait & posture. 2019 Mar 1;69:224-34.
  9. 9.0 9.1 9.2 Rabusin CL, Menz HB, McClelland JA, Evans AM, Malliaras P, Docking SI, Landorf KB, Gerrard JM, Munteanu SE. Efficacy of heel lifts versus calf muscle eccentric exercise for mid-portion Achilles tendinopathy (HEALTHY): a randomised trial. British journal of sports medicine. 2021 May 1;55(9):486-92.
  10. Sun X, Lam WK, Zhang X, Wang J, Fu W. Systematic review of the role of footwear constructions in running biomechanics: implications for running-related injury and performance. Journal of sports science & medicine. 2020 Mar;19(1):20.
  11. Wang IL, Graham RB, Bourdon EJ, Chen YM, Gu CY, Wang LI. Biomechanical analysis of running foot strike in shoes of different mass. Journal of sports science & medicine. 2020 Mar;19(1):130.


Lo sviluppo professionale nella tua lingua

Unisciti alla nostra comunità internazionale e partecipa ai corsi online pensati per tutti i professionisti della riabilitazione.

Visualizza i corsi disponibili