Scienza dell’implementazione: fase di mantenimento

Redattrice principaleStacy Schiurring sulla base del corso di Lucio Naccarella

Collaboratori principaliStacy Schiurring, Kim Jackson e Jess Bell

Introduzione(edit | edit source)

La prontezza e la capacità di cambiamento a livello individuale, organizzativo e di sistema sono riconosciute come precursori del successo dell’implementazione di cambiamenti complessi nei contesti riabilitativi.(1) Wensing et al. lanciano un monito sul successo dell’implementazione di un intervento di lunga durata, con il “promemoria che l’implementazione richiede attenzione, che non è mai sufficiente a produrre e diffondere informazioni per cambiare comportamenti, organizzazioni e sistemi”.(2) Mentre la scienza dell’implementazione si è concentrata principalmente sull’adozione e sull’uso iniziale di pratiche basate sulle evidenze, meno attenzione è stata posta sul mantenimento di un nuovo intervento riabilitativo basato sulle evidenze.(1)

Mantenimento: l’uso continuo di queste pratiche, nel modo previsto, nel corso del tempo, in un funzionamento continuo, comportando spesso l’adattamento a contesti dinamici.(3)

Questo articolo è dedicato al mantenimento di un’implementazione di successo di interventi innovativi di riabilitazione a livello di sistema utilizzando la scienza dell’implementazione, per rafforzare i sistemi sanitari inclusivi della riabilitazione.

Sostenibilità(edit | edit source)

Sebbene il concetto di sostenibilità stia ancora maturando nella disciplina della scienza dell’implementazione, il lavoro in questo settore ha recentemente riconosciuto un’utile distinzione tra sostenibilità e mantenimento:(1)

  • Sostenibilità, che in genere si riferisce alla misura in cui un intervento basato sulle evidenze è in grado di fornire i benefici auspicati per un lungo periodo di tempo dopo la cessazione del sostegno esterno da parte dell’agenzia donatrice.
  • Mantenimento, che si riferisce all’attuazione continua di processi, pratiche o routine di lavoro che vengono trasmessi e appresi attraverso un intervento.

Il termine “mantenimento” verrà utilizzato qui in quanto si attiene a un approccio pratico di facilitazione dell’implementazione.

Sfide nel mantenimento dell’implementazione( modifica | modifica fonte )

L’adozione e l’implementazione di interventi riabilitativi basati sulle evidenze nei paesi a reddito medio-basso (LMIC) presenta molteplici sfide; il mantenimento di qualsiasi sforzo di intervento rimane difficile.(1)

Esempi di sfide per un’implementazione di successo nei paesi a reddito medio-basso:(1)

  1. Differenze culturali
  2. Barriere rappresentate dai costi
  3. Accessibilità
  4. Qualità

Le evidenze provenienti dai paesi a reddito medio-basso rivelano inoltre che la complessità degli interventi, l’inadeguata conoscenza del programma, le risorse umane limitate, la mancanza di supporto per i nuovi interventi sul posto di lavoro e l’elevato turnover del personale sono le principali barriere al mantenimento.(4) Inoltre, la limitata capacità del sistema sanitario, la scarsa applicazione di interventi basati sulle evidenze, l’inadeguato coinvolgimento degli implementatori locali e l’elevato turnover del personale sono stati riportati come ostacoli all’uso degli interventi di sanità pubblica.(5)

Continua a sussistere un divario di conoscenze tra le evidenze e la pratica reale a tutti i livelli di un sistema organizzativo. Secondo Mallidou et al. “questa lacuna può essere costosa in tre modi: l’adozione prematura o l’uso eccessivo di trattamenti, l’erogazione di cure non ottimali o non necessarie e l’avvio di nuovi studi che potrebbero non essere informati dagli ultimi risultati della ricerca o che potrebbero non rispondere pienamente alle esigenze degli utenti della conoscenza”. Questo studio ha rilevato che trovare strategie efficaci per consentire un coinvolgimento significativo delle parti interessate è fondamentale per produrre cambiamenti duraturi nella pratica e migliorare la cura dei pazienti.(6)

La riflessione sul mantenimento deve iniziare nella fase di pianificazione di pre-implementazione, in particolare identificando: i determinanti o predittori del mantenimento in relazione ai fattori e alle strategie organizzative e contestuali(7) e gli outcome del mantenimento dell’uso dell’intervento.(8) Per saperne di più sulla fase di pre-implementazione, si prega di consultare questo articolo.

Durante la fase di mantenimento, l’intervento è radicato nell’organizzazione, con finanziamenti stabili e processi di monitoraggio e/o garanzia della qualità continui. Il mantenimento può essere influenzato da molteplici fattori contestuali, in particolare fattori contestuali interni ed esterni, che influenzano l’adozione e l’implementazione degli interventi.(1) Nel riquadro 14 sono riportate alcune domande chiave dei facilitatori dell’implementazione, relative al contesto interno ed esterno del mantenimento.

Le domande contenute nel riquadro 14 sono state elaborate in base all’EPIS, una popolare struttura della scienza dell’implementazione.

Per maggiori informazioni sulla struttura Exploration, Preparation, Implementation, Sustainment (EPIS), si prega di consultare il sito web della struttura di implementazione EPIS.

Sviluppo delle capacità di facilitazione dell’implementazione( modifica | modifica fonte )

Un’implementazione efficace degli interventi richiede:(1)

  1. Adattamento dei processi di implementazione ai contesti individuali
  2. Coinvolgimento di molteplici parti interessate
  3. Applicazione di diverse strategie di implementazione

Le capacità di facilitazione dell’implementazione, ovvero le conoscenze e le competenze che, quando applicate alla scienza dell’implementazione, possono creare ambienti di supporto per l’implementazione di interventi riabilitativi basati sulle evidenze.(9) Tuttavia, lo sviluppo di capacità di facilitazione dell’implementazione è anche un processo (non un singolo evento) che deve verificarsi negli individui, nelle organizzazioni e nei sistemi. In pratica, lo sviluppo delle capacità di facilitazione dell’implementazione è un processo a lungo termine e iterativo, tanto un processo di cambiamento organizzativo quanto un processo di sviluppo di competenze tecniche. Gli sforzi di implementazione devono essere autorizzati e sostenuti su base continuativa se si vuole che gli interventi siano adottati, implementati e mantenuti con successo nella pratica di routine.(1)

Riconoscere le molteplici determinanti organizzative dello sviluppo delle capacità può aiutare a costruire una forte cultura della scienza dell’implementazione all’interno di un’organizzazione. I valutatori e gli specialisti della scienza dell’implementazione identificano tre fattori chiave per lo sviluppo delle capacità.

I tre fattori determinanti per lo sviluppo delle capacità

I tre fattori determinanti chiave per lo sviluppo delle capacità:(1)

  1. Ambiente organizzativo: le motivazioni per sviluppare e pianificare le fasi di pre-implementazione, implementazione, valutazione e mantenimento; la leadership e la fiducia; la conduzione e l’utilizzo delle evidenze dell’implementazione; e l’esistenza di una cultura di indagine e apprendimento dell’implementazione
  2. Capacità del personale: le competenze, le abilità e il coinvolgimento dello staff/personale nella progettazione, nella conduzione e nella valutazione degli sforzi di implementazione
  3. Disponibilità di risorse: finanziamenti, tempo e strumenti disponibili e dedicati per pianificare, conduzione e utilizzo delle evidenze dell’implementazione per informare l’adozione, l’implementazione e il mantenimento degli interventi di riabilitazione

Panoramica sulla scienza dell’implementazione( modifica | modifica fonte )

Questa formazione è stata sviluppata per i professionisti della riabilitazione che lavorano in diverse sezioni e ruoli di leadership clinici e strategici. L’obiettivo è quello di sviluppare conoscenze e competenze in materia di scienze dell’implementazione che possano essere applicate in diversi ambienti di lavoro della riabilitazione.(1)

Queste competenze specifiche della scienza dell’implementazione vi permetteranno di:

  • Formulare domande appropriate sulla scienza dell’implementazione
  • Comprendere l’intervento basato sulle evidenze proposto attraverso una lente di implementazione
  • Comprendere il contesto in cui il nuovo intervento deve essere implementato
  • Identificare e coinvolgere le principali parti interessate negli sforzi di implementazione
  • Identificare le strategie di implementazione appropriate
  • Identificare le domande appropriate per la valutazione del processo e degli outcome dell’implementazione
  • Identificare gli approcci per sostenere il mantenimento degli sforzi di facilitazione dell’implementazione degli interventi

Complessivamente, queste competenze in materia di scienza dell’implementazione vi permetteranno di:

  • Informare la progettazione e lo sviluppo dell’implementazione
  • Esaminare l’allineamento degli sforzi di implementazione con le esigenze e le esperienze dell’intervento, del contesto e delle parti interessate
  • Migliorare la progettazione dei processi e delle attività di implementazione degli interventi di riabilitazione
  • Valutare il merito, il valore e l’utilità degli sforzi di implementazione

L’implementazione è un processo continuo con quattro fasi chiave: pre-implementazione, implementazione, valutazione e mantenimento.

Il campo della scienza dell’implementazione è in rapida crescita; sarebbe utile rivedere le numerose riviste, citazioni e i siti web aggiuntivi che possono supportare i ruoli e le capacità di facilitazione della scienza dell’implementazione che sono sempre più importanti.(1) Si prega di consultare la sezione Risorse qui sotto per alcune citazioni suggerite.

Sintesi(edit | edit source)

La pianificazione della fase di mantenimento deve iniziare nella fase di pianificazione di pre-implementazione. Ciò include l’identificazione dei fattori determinanti o predittori del mantenimento in relazione alle strategie e ai fattori organizzativi e contestuali e agli ouctome del mantenimento dell’uso dell’intervento. Dato che il mantenimento può essere influenzato da molteplici fattori, gli sforzi di facilitazione dell’implementazione dovrebbero concentrarsi sui fattori contestuali interni ed esterni all’organizzazione che possono consentire o ostacolare gli sforzi di mantenimento dell’implementazione.

Risorse didattiche aggiuntive consigliate( modifica | modifica fonte )

Video facoltativo:

Per una descrizione dettagliata della fase di mantenimento della scienza dell’implementazione, si prega di vedere questo video di circa 13 minuti.

(10)

Riviste online:

  • Implementation science fornisce una piattaforma unica e multidisciplinare per la ricerca delle strategie di implementazione, compreso il loro sviluppo, gli outcome, l’economia, il processo attraverso il quale si ottengono gli effetti e i fattori associati agli outcome dell’implementazione.
  • Implementation Research and Practice è una rivista internazionale, peer-reviewed, ad accesso libero, che pubblica ricerche interdisciplinari che fanno progredire l’implementazione di approcci efficaci per la valutazione, la prevenzione e il trattamento della salute mentale, dell’uso di sostanze o di altri comportamenti di dipendenza, nella popolazione generale o tra coloro che sono a rischio o che soffrono di questi disturbi.

Riviste di giornale:

Siti web:

  1. The Global Alliance for Chronic Diseases Implementation Science e-Hub
  2. The University of Washington Implementation Science Resource Hub
  3. The Consolidated Framework for Implementation Research (CFIR)
  4. The Melbourne Academic Centre for Health Implementation Science Seminar Series (Free)
  5. Global Implementation Society

Citazioni(edit | edit source)

  1. 1.00 1.01 1.02 1.03 1.04 1.05 1.06 1.07 1.08 1.09 1.10 Naccarella, L. Implementation Science: Sustainment Stage. Implementation Science Foundational Training Programme. Plus. 2022.
  2. Wensing M, Sales A, Armstrong R, Wilson P. Implementation science in times of Covid-19. Implementation science. 2020 Dec;15(1):1-4.
  3. Birken SA, Haines ER, Hwang S, Chambers DA, Bunger AC, Nilsen P. Advancing understanding and identifying strategies for sustaining evidence-based practices: a review of reviews. Implementation Science. 2020 Dec;15(1):1-3.
  4. Hodge LM, Turner KM. Sustained implementation of evidence‐based programs in disadvantaged communities: A conceptual framework of supporting factors. American journal of community psychology. 2016 Sep;58(1-2):192-210.
  5. Yamey G. What are the barriers to scaling up health interventions in low and middle income countries? A qualitative study of academic leaders in implementation science. Globalization and health. 2012 Dec;8(1):1-1.
  6. Mallidou AA, Atherton P, Chan L, Frisch N, Glegg S, Scarrow G. Core knowledge translation competencies: a scoping review. BMC health services research. 2018 Dec;18(1):1-5.
  7. Smith JD, Li DH, Rafferty MR. The implementation research logic model: a method for planning, executing, reporting, and synthesizing implementation projects. Implementation Science. 2020 Dec;15(1):1-2.
  8. Damschroder LJ, Reardon CM, Opra Widerquist MA, Lowery J. Conceptualizing outcomes for use with the Consolidated Framework for Implementation Research (CFIR): the CFIR Outcomes Addendum. Implementation Science. 2022 Dec;17(1):1-0.
  9. Davis R, D’Lima D. Building capacity in dissemination and implementation science: a systematic review of the academic literature on teaching and training initiatives. Implementation Science. 2020 Dec;15(1):1-26.
  10. Youtube. Sustainability | IRL. Available from: https://www.youtube.com/watch?v=RbTB5GVAE7g (last accessed 16/05/2022)


Lo sviluppo professionale nella tua lingua

Unisciti alla nostra comunità internazionale e partecipa ai corsi online pensati per tutti i professionisti della riabilitazione.

Visualizza i corsi disponibili