Sviluppare bambini fisicamente attivi e sportivi: vantaggi e ostacoli

Editrice principaleJess Bell sulla base del corso di Tracy Prowse
Collaboratori principaliJess Bell, Wanda van Niekerk, Kim Jackson, Olajumoke Ogunleye, Naomi O’Reilly ,
Tarina van der Stockt
e Cindy John-Chu

Introduzione(edit | edit source)

L’attività fisica è distinta dall’esercizio fisico. L’attività fisica si riferisce a qualsiasi movimento, come camminare, andare in bicicletta, fare passeggiate, praticare sport, fare attività ricreative e giocare. L’attività fisica può essere praticata da persone di qualsiasi livello.(1)

L’esercizio è una sottocategoria specifica dell’attività fisica. È pianificato, strutturato, ripetitivo e mirato e ha come obiettivo finale il miglioramento o il mantenimento della forma fisica.(2)

L’attività fisica migliora la salute dei bambini e riduce i fattori di rischio per i problemi di salute.(3)

Obesità(edit | edit source)

Dal 1997, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) considera l’obesità un importante problema di salute pubblica e un’epidemia globale.(4) La prevalenza dell’obesità è aumentata significativamente negli ultimi 40 anni. Si prevede che, se questa tendenza continuerà, entro il 2030 la maggior parte degli adulti sarà in sovrappeso o obesa.(4)

A livello globale, 38,3 milioni di bambini sotto i 5 anni (ovvero il 5,6%) sono considerati obesi.(5) Più a lungo i bambini sono in sovrappeso o obesi, più è probabile che lo saranno anche da adulti.(5)

  • Dal 2000, il numero di bambini sotto i 5 anni in sovrappeso è aumentato di quasi il 24% in Africa(6)
    • In Sudafrica, l’obesità infantile potrebbe essere legata a credenze e pratiche culturali(7)
  • Nel 2019, quasi la metà dei bambini sotto i 5 anni in sovrappeso o obesi viveva in Asia(6)
  • In alcuni contesti, la malnutrizione può avere un doppio peso:(6)
  • I bambini nei paesi a basso e medio reddito hanno maggiori probabilità di essere:(6)
    • Vulnerabili a un’inadeguata alimentazione pre-natale, infantile e dei bambini
    • Esposti a diete carenti di micronutrienti, ad alta densità energetica, ma che includono alimenti ad alto contenuto energetico/alto contenuto di zuccheri

Se combinati con la mancanza di attività fisica (vedi sotto), questi fattori alimentari possono causare l’obesità nei bambini.(6) Esiste anche un’associazione tra stato socioeconomico e adiposità (cioè i livelli di grasso)(8) e l’obesità è più comune nei gruppi a basso reddito.(3)

(9)

Attività fisica( edit | edit source )

Molti bambini e adolescenti non sono sufficientemente attivi. In particolare, i livelli di attività fisica spesso diminuiscono nei bambini tra i 9 e i 15 anni.(10)

La diminuzione dei livelli di attività fisica può essere dovuta a:(3)

  • Il cortile che si restringe
  • Il pericolo percepito/reale di far giocare i bambini all’aperto
  • Il maggiore utilizzo della tecnologia
  • La diminuzione dei livelli di esercizio accidentale

Si registrano anche alti tassi di abbandono degli sport organizzati, di cui si parla in modo più approfondito qui.

Inoltre, secondo la Chartered Society of Physiotherapists,(11) solo il 20% dei genitori sa quanta attività fisica/esercizio dovrebbero fare i propri figli ogni giorno.

Campagne per l’attività fisica e la prevenzione degli infortuni( modifica | modifica fonte )

Sono state sviluppate molte campagne per incoraggiare l’attività fisica, tra cui:

Lo sviluppo di partnership tra i settori della salute e dell’istruzione potrebbe contribuire a raggiungere gli obiettivi di attività fisica nei bambini. I fisioterapisti possono anche aiutare i genitori e gli insegnanti a incoraggiare l’attività fisica nei bambini.(3)

Raccomandazioni per l’esercizio fisico( modifica | modifica fonte )

Le seguenti sono raccomandazioni generali per l’esercizio fisico:(3)

  • I bambini dovrebbero dedicarsi ad un’ora di attività fisica al giorno
  • La frequenza cardiaca dovrebbe aumentare, ma la conversazione dovrebbe essere ancora possibile
  • L’esercizio/attività fisica può essere distribuita nell’arco della giornata
  • Gli adulti dovrebbero puntare a 30 minuti di esercizio fisico la maggior parte dei giorni

Maggiori informazioni sui livelli di attività fisica raccomandati per i bambini sono disponibili qui.

Benefici dell’esercizio fisico( modifica | modifica fonte )

L’attività fisica ha molti benefici per i bambini.(12) Aumenta la salute cardiovascolare, rinforza le ossa, i muscoli e il tessuto connettivo e migliora la forma fisica e l’atletismo.(13)

Esercizio fisico e cervello( modifica | modifica fonte )

L’esercizio fisico ha anche un impatto positivo sul cervello.

  • La memoria e l’apprendimento sono migliori nei bambini più attivi(14)
  • I punteggi in lettura e matematica sono migliori nei bambini più attivi,(3) compresi quelli con il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD)(15)
  • Il controllo top-down (cioè la funzione esecutiva) migliora in seguito all’esercizio fisico(16)(17)
    • Questo ha implicazioni positive per i bambini affetti da ADHD(3)
    • Pontifex e colleghi(18) hanno scoperto che l’esercizio aerobico moderatamente intenso può migliorare la funzione neurocognitiva e il controllo inibitorio nei bambini con ADHD

(19)

Perché l’esercizio influisce sul cervello?( modifica | fonte edit )

  • L’attività fisica migliora l’apprendimento e la neurogenesi ippocampale (cioè la crescita di nuove cellule nervose nell’ippocampo)(13)(20) (21)
  • L’attività fisica e una dieta ricca di prodotti naturali potrebbero:(13)(21)
    • Favorire la crescita di nuovi vasi sanguigni
    • Potenziare i messaggeri chimici e i fattori di crescita

Pertanto, potrebbe essere utile incoraggiare l’esercizio fisico al mattino per aumentare la concentrazione del bambino a scuola. I bambini potrebbero essere incoraggiati ad andare a scuola a piedi, oppure i loro insegnanti potrebbero programmare una passeggiata/corsa intorno al campo all’inizio di ogni giornata scolastica.(3)

Quale tipo di esercizio è migliore?( modifica | modifica fonte )

È stato riscontrato che diversi tipi di esercizio fisico hanno effetti diversi.

  • L’allenamento ad alta intensità (HIT) negli adulti migliora la sensibilità dell’insulina(22)(23) e il controllo attentivo top-down(16)
  • Winter et al.(24) hanno riscontrato che in soggetti sani l’apprendimento del vocabolario era migliore dopo sprint anaerobici ad alto impatto rispetto alla corsa aerobica a basso impatto o al riposo
  • Vaisto et al.(25) hanno concluso che:
    • L’attività fisica totale è inversamente proporzionale al rischio cardiometabolico e direttamente proporzionale al colesterolo delle lipoproteine ad alta densità (HDL)
    • L’associazione più forte è stata riscontrata per l’attività fisica non strutturata e l’attività ricreativa
      • Altri studi(26)(27) hanno notato i benefici dell’esercizio fisico accidentale e delle attività ricreative per i bambini
    • Il riposo e il tempo davanti allo schermo aumentano il rischio cardiometabolico
  • Anche l’allenamento aerobico e di resistenza sono benefici:
    • Colcombe e Kramer(28) e Hall et al.(29) hanno riscontrato che l’allenamento aerobico è associato a miglioramenti della cognizione, in particolare dei processi di controllo esecutivo (pianificazione, multi-tasking, memoria di lavoro e gestione dell’ambiguità)
    • Hillman et al.(17) hanno stabilito che l’esercizio fisico di intensità da moderata a vigorosa può migliorare le prestazioni cognitive e le funzioni cerebrali nei bambini di età compresa tra i 7 e i 9 anni durante i compiti che richiedono un maggiore controllo esecutivo
      • I partecipanti allo studio di Hillman et al.(17) hanno svolto in modo intermittente almeno 70 minuti di attività fisica moderata-vigorosa

(30)

Esercizio fisico e capacità motoria( modifica | fonte edit )

Esistono forti evidenze che l’abilità motoria fondamentale (FMS) è associata all’attività fisica, all’obesità, al fitness cardiorespiratorio e alle abilità con la palla.(3)(31)(32)(33) Una scarsa competenza motoria è associata negativamente a:(34)

  • Composizione corporea
  • Fitness
  • Forza e resistenza muscolare
  • Capacità anaerobica
  • Potenza
  • Attività fisica

Inoltre, i bambini con scarse capacità motorie hanno maggiori probabilità di essere in sovrappeso o obesi.(35)(36)

  • Il disturbo dello sviluppo della coordinazione (DCD) potrebbe essere un fattore di rischio specifico per una scarsa salute cardiovascolare nei bambini(37)
  • De Waal et al.(38) hanno riscontrato che l’abilità motoria nei bambini può essere influenzata dall’aumento di peso, ma questo effetto può essere contrastato dalla perdita di peso

Interventi di esercizio per la capacità motoria( modifica | fonte edit )

Esistono evidsenze limitate su quali siano gli interventi migliori per i bambini con scarse capacità motorie. Tuttavia, secondo Cliff et al.(39):

“I programmi di attività fisica progettati per i bambini in sovrappeso/obesità devono affrontare le carenze nella competenza delle FMS come parte di una strategia complessiva per promuovere la partecipazione all’attività fisica”.

Uno studio longitudinale del 2009 di Barnett et al.(40) ha rilevato che:

  • Essere competenti nelle abilità di controllo degli oggetti (ad esempio, prendere, lanciare e calciare) durante l’infanzia potrebbe aiutare i giovani a sviluppare una percezione positiva della loro competenza sportiva
  • Questa percezione potrebbe aumentare l’impegno nell’attività fisica e migliorare i livelli di fitness negli adolescenti

Barnett et al. concludono quindi che:

“Gli insegnanti dovrebbero essere incoraggiati a insegnare le abilità motorie utilizzando un ambiente di apprendimento basato sulla padronanza, in cui il bambino è in grado di avere successo ed è incoraggiato a migliorare personalmente, il che può portare a livelli più elevati di divertimento e a maggiori livelli di competenza percepita”.(40)

Pertanto, gli interventi che mirano a migliorare l’attività fisica e la partecipazione dei bambini dovrebbero concentrarsi su:(3)

  • Controllo del peso
  • Allenamento di competenze motorie
  • Rinforzo della motivazione intrinseca
  • I programmi di educazione fisica e sportiva devono anche soddisfare le esigenze di tutti gli studenti

(41)

La composizione corporea del bambino( modifica | modifica fonte )

Il tessuto connettivo si trova nei muscoli, nei legamenti, negli organi circostanti e nelle ossa. Sostiene, ancora e collega varie parti del corpo. Il basso tono del tessuto connettivo potrebbe essere erroneamente chiamato “basso tono muscolare” o ipotonia.(3)

Figura 1. Scala di Beighton.

Il basso tono del tessuto connettivo (ossia l’ipermobilità o l’aumento della lassità del tessuto connettivo) può influire sulla partecipazione del bambino all’attività fisica. Potrebbe aumentare la predisposizione del bambino a sostenere infortuni,(42) ed è associata a deficit di coordinazione o di forza.(3)

Il tessuto connettivo basso può essere valutato utilizzando la scala di Beighton (Figura 1). Ulteriori informazioni sul basso tono del tessuto connettivo sono disponibili qui e una discussione dettagliata sulla sindrome da ipermobilità articolare benigna (BJHS) è disponibile qui.

Sintesi(edit | edit source)

  • I livelli di attività fisica sono in calo, ma l’obesità è in aumento nei bambini e nei giovani
  • I benefici del mantenimento di un peso sano e della partecipazione all’esercizio fisico regolare sono ben noti
  • La partecipazione all’esercizio fisico potrebbe essere associata alla capacità motoria e a condizioni specifiche come il basso tono del tessuto connettivo.

Citazioni(edit | edit source)

  1. World Health Organization. Physical activity. Available from: https://www.who.int/health-topics/physical-activity (accessed 4 October 2021).
  2. Caspersen CJ, Powell KE, Christenson GM. Physical activity, exercise, and physical fitness: definitions and distinctions for health-related research. Public Health Rep. 1985;100(2):126-31.
  3. 3.00 3.01 3.02 3.03 3.04 3.05 3.06 3.07 3.08 3.09 3.10 3.11 Prowse T. Developing Fit and Sporty Kids – Physical Activity, Obesity, Cognition and Motor Ability Course. Plus , 2021.
  4. 4.0 4.1 Haththotuwa RN, Wijeyaratne CN, Senarath U, Chapter 1 – Worldwide epidemic of obesity. In: Mahmood TA, Arulkumaran S, Chervenak FA editors. Obesity and Obstetrics (Second Edition). Elsevier, 2020. p3-8.
  5. 5.0 5.1 Narzisi K, Simons J. Interventions that prevent or reduce obesity in children from birth to five years of age: A systematic review. Journal of Child Health Care. 2021;25(2):320-34.
  6. 6.0 6.1 6.2 6.3 6.4 World Health Organization. Obesity and overweight. Available from: https://www.who.int/news-room/fact-sheets/detail/obesity-and-overweight (accessed 4 October 2021).
  7. Mamabolo RL, Alberts M, Steyn NP, Delemarre-van de Waal HA, Levitt NS. Prevalence and determinants of stunting and overweight in 3-year-old black South African children residing in the Central Region of Limpopo Province, South Africa. Public Health Nutr. 2005;8(5):501-8.
  8. Vazquez CE, Cubbin C. Socioeconomic status and childhood obesity: a review of literature from the past decade to inform intervention research. Curr Obes Rep . 2020;9:562–70.
  9. VOA News. WHO Warns of Child Obesity Epidemic, With Tenfold Increase In 40 Years. Available from: https://www.youtube.com/watch?v=AxJY14ZCnuc (last accessed 07/10/2021)
  10. Dishman RK, McIver KL, Dowda M, Saunders RP, Pate RR. Self-efficacy, beliefs, and goals: Moderation of declining physical activity during adolescence. Health Psychol. 2019;38(6):483-93.
  11. Chartered Society of Physiotherapists. Fit for the future. London: CSP, 2011.
  12. Janssen I, LeBlanc AG. Systematic review of the health benefits of physical activity and fitness in school-aged children and youth. Int J Behav Nutr Phys Act. 2010;7(40).
  13. 13.0 13.1 13.2 Hale J. Guest post from Jamie Hale – Exercise and the Brain (Internet). 2014 (cited 4 October 2021). Available from: https://www.bettermovement.org/blog/2014/guest-post-from-jamie-hale-exercise-and-the-brain
  14. Sibley B, Etnier J. The relationship between physical activity and cognition in children: a meta-analysis. Pediatric Exercise Science. 2003;15(3):243-56.
  15. Smith AL, Hoza B, Linnea K, McQuade JD, Tomb M, Vaughn AJ et al. Pilot physical activity intervention reduces severity of ADHD symptoms in young children. J Atten Disord. 2013;17(1):70-82.
  16. 16.0 16.1 Themanson J, Hillman C. Cardiorespiratory fitness and acute aerobic exercise effects on neuroelectric and behavioral measures of action monitoring. Neuroscience. 2006;141(2):757-67.
  17. 17.0 17.1 17.2 Hillman CH, Pontifex MB, Castelli DM, Khan NA, Raine LB, Scudder MR et al. Effects of the FITKids randomized controlled trial on executive control and brain function. Pediatrics. 2014;134(4):e1063-71.
  18. Pontifex MB, Saliba BJ, Raine LB, Picchietti DL, Hillman CH. Exercise improves behavioral, neurocognitive, and scholastic performance in children with attention-deficit/hyperactivity disorder. J Pediatr. 2013;162(3):543-51.
  19. Harvard Health Publishing. How to keep your brain healthy through exercise. Available from: https://www.youtube.com/watch?v=VUSIVuXiWUo (last accessed 07/10/2021)
  20. Kobilo T, Yuan C, van Praag H. Endurance factors improve hippocampal neurogenesis and spatial memory in mice. Learning & Memory (Cold Spring Harbor, N.Y.). 2011;18(2):103-7.
  21. 21.0 21.1 van Praag H. Exercise and the brain: something to chew on. Trends Neurosci. 2009;32(5):283-90.
  22. Gibala MJ, Little JP, MacDonald MJ, Hawley JA. Physiological adaptations to low-volume, high-intensity interval training in health and disease. The Journal of Physiology. 2012;590:1077-84.
  23. Fealy CE, Nieuwoudt S, Foucher JA, Scelsi AR, Malin SK, Pagadala M et al. Functional high-intensity exercise training ameliorates insulin resistance and cardiometabolic risk factors in type 2 diabetes. Experimental Physiology. 2018;103(7):985-94.
  24. Winter B, Breitenstein C, Mooren FC, Voelker K, Fobker M, Lechtermann A et al. High impact running improves learning. Neurobiology of Learning and Memory. 2007;87(4):597-609.
  25. Väistö J, Eloranta AM, Viitasalo A, Tompuri T, Lintu N, Karjalainen P et al. Physical activity and sedentary behaviour in relation to cardiometabolic risk in children: cross-sectional findings from the Physical Activity and Nutrition in Children (PANIC) Study. Int J Behav Nutr Phys Act. 2014;11:55.
  26. Erwin H, Abel M, Beighle A, Noland MP, Worley B, Riggs R. The contribution of recess to children’s school-day physical activity. J Phys Act Health. 2012;9(3):442-8.
  27. Ridgers ND, Salmon J, Parrish AM, Stanley RM, Okely AD. Physical activity during school recess: a systematic review. Am J Prev Med. 2012;43(3):320-8.
  28. Colcombe S, Kramer AF. Fitness effects on the cognitive function of older adults: a meta-analytic study. Psychol Sci. 2003;14(2):125-30.
  29. Hall CD, Smith AL, Keele SW. The impact of aerobic activity on cognitive function in older adults: A new synthesis based on the concept of executive control, European Journal of Cognitive Psychology. 2001;13(1-2): 279-300.
  30. TEDx Talks. Run, Jump, Learn! How Exercise can Transform our Schools: John J. Ratey, MD at TEDxManhattanBeach. Available from: https://www.youtube.com/watch?v=hBSVZdTQmDs (last accessed 07/10/2021)
  31. Cliff DP, Okely AD, Smith LM, McKeen K. Relationships between fundamental movement skills and objectively measured physical activity in preschool children. Pediatr Exerc Sci. 2009;21(4):436-49.
  32. Lubans DR, Morgan PJ, Cliff DP, Barnett LM, Okely AD. Fundamental movement skills in children and adolescents: review of associated health benefits. Sports Med. 2010;40(12):1019-35.
  33. Jones D, Innerd A, Giles EL, Azevedo LB. Association between fundamental motor skills and physical activity in the early years: A systematic review and meta-analysis. J Sport Health Sci. 2020;9(6):542-52.
  34. Rivilis I, Hay J, Cairney J, Klentrou P, Liu J, Faught BE. Physical activity and fitness in children with developmental coordination disorder: a systematic review. Res Dev Disabil. 2011;32(3):894-910.
  35. Zhu YC, Wu SK, Cairney J. Obesity and motor coordination ability in Taiwanese children with and without developmental coordination disorder. Res Dev Disabil. 2011;32(2):801-7.
  36. Cairney J, Hay JA, Faught BE, Hawes R. Developmental coordination disorder and overweight and obesity in children aged 9-14 y. Int J Obes (Lond). 2005;29(4):369-72.
  37. Cairney J, Hay J, Veldhuizen S, Faught BE. Trajectories of cardiorespiratory fitness in children with and without developmental coordination disorder: a longitudinal analysis. Br J Sports Med. 2011;45(15):1196-201.
  38. de Waal E, Pienaar AE. Influences of persistent overweight on perceptual-motor proficiency of primary school children: the North-West CHILD longitudinal study : Persistent overweight and perceptual-motor proficiency in children. BMC Pediatrics. 2021;21(1):245.
  39. Cliff DP, Okely AD, Magarey AM. Movement skill mastery in a clinical sample of overweight and obese children. Int J Pediatr Obes. 2011;6(5-6):473-5.
  40. 40.0 40.1 Barnett LM, Morgan PJ, van Beurden E, Beard JR. Perceived sports competence mediates the relationship between childhood motor skill proficiency and adolescent physical activity and fitness: a longitudinal assessment. Int J Behav Nutr Phys Act. 2008 8;5:40.
  41. TED. The power of believing that you can improve | Carol Dweck. Available from: https://www.youtube.com/watch?v=_X0mgOOSpLU (last accessed 07/10/2021)
  42. Pacey V, Nicholson LL, Adams RD, Munn J, Munns CF. Generalized joint hypermobility and risk of lower limb joint injury during sport: a systematic review with meta-analysis. Am J Sports Med. 2010;38(7):1487-97.


Lo sviluppo professionale nella tua lingua

Unisciti alla nostra comunità internazionale e partecipa ai corsi online pensati per tutti i professionisti della riabilitazione.

Visualizza i corsi disponibili