ICF – Risorse didattiche e cliniche

EditriceEwa Jaraczewska sulla base del corso di Patricia Saleeby

Principali collaboratoriEwa Jaraczewska, Jess Bell e Kim Jackson

Introduzione(edit | edit source)

Lo sviluppo della struttura della Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute (ICF) ha contribuito a trasformare la cura dei pazienti in un approccio più olistico e incentrato sul paziente.(1) Tuttavia, l’uso dell’ICF in riabilitazione rimane limitato.(2) (3) (4) La pagina web della Famiglia delle Classificazioni Internazionali (FIC) dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) è una risorsa e uno strumento educativo potente per tutte le informazioni relative all’ICF e ad altre classificazioni.(5)

WHO ICF.png

Home page dell’OMS: Classificazioni e Terminologie( modifica | modifica fonte )

La home page su Classificazioni e Terminologie comprende:

  • Definizione generale delle varie classificazioni
  • Componenti terminologiche delle classificazioni
  • Definizioni delle classificazioni derivate
  • Definizioni delle classificazioni correlate

Nota: sono state create delle guide all’ICF in diverse lingue:

Elenco delle classificazioni dell’OMS:

  • Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute (ICF) – parte centrale della famiglia di classificazioni dell’OMS. L’ICF è stato sviluppato per descrivere il funzionamento e la disabilità e il modo in cui il funzionamento di una persona è legato a un’interazione dinamica tra condizioni di salute e fattori ambientali e personali.(6)
  • Classificazione Internazionale delle Malattie (ICD) – attualmente all’undicesima revisione. Serve come “base principale per la comparabilità delle statistiche sulle cause di mortalità e morbilità tra luoghi e nel tempo”.(7) L’ICD-11 ha sostituito l’ICD-10 e presenta le seguenti innovazioni:
    • Possibilità di utilizzare uno strumento di codifica online
    • Accesso remoto ai contenuti e ai servizi dell’ICD-11
    • Migliore capacità di identificare e combinare le caratteristiche clinicamente rilevanti dei casi
    • Supporto integrato per più lingue(7)
  • Classificazione Internazionale degli Interventi Sanitari (ICHI) – appartiene alla famiglia delle classificazioni dell’OMS ed è stata sviluppata per standardizzare la raccolta e lo scambio di informazioni su diagnosi, funzionamento e interventi a fini statistici e di rimborso dell’assistenza sanitaria.(8)(9) Le procedure descritte nell’ICHI comprendono le procedure mediche e chirurgiche, la riabilitazione, l’assistenza al funzionamento, la prevenzione e la salute pubblica.(10) L’ICHI è stato ritenuto adeguato per la raccolta di statistiche internazionali.(11)
  • Altre classificazioni:
    • Classificazione Internazionale delle Malattie per l’Oncologia
    • Classificazioni Internazionali delle Cure Primarie
    • Ausili Tecnici per Persone con Disabilità
    • Altri

Scheda: Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute (ICF)( modifica | modifica fonte )

Home Page dell’ICF( modifica | modifica fonte )

Dall’home page, cliccare sulla scheda ICF (vedi immagine).ICF online.png

ICF online( modifica | modifica fonte )

Categorie dell’ICF

  • I componenti includono: funzioni corporee, strutture corporee, attività e partecipazione e fattori ambientali. Ogni componente può essere positivo e negativo.
    1. Ogni componente è composto da vari domini. Questi sono gruppi di funzioni fisiologiche, strutture anatomiche, azioni, compiti, aree di vita e influenze esterne correlate.
    2. Le categorie (o unità di classificazione) sono incluse in ogni dominio.
  • Di seguito sono riportati alcuni esempi di componenti e i relativi domini:
    • Componente: Funzione corporea / Dominio: Funzioni sensoriali e dolore
    • Componente: Struttura corporea / Dominio: Strutture legate al movimento
    • Componente: Attività e partecipazione / Dominio: Vita comunitaria, sociale e civile
    • Componente: Fattori ambientali / Dominio: Supporto e relazioni

I qualificatori ICF sono codici numerici utilizzati per descrivere l’entità del funzionamento o della disabilità in una determinata categoria. Sono codificati come uno o più numeri seguiti da un punto (separatore) dopo il codice. Il primo numero è un qualificatore generico e i numeri successivi sono qualificatori di componenti specifici.

  • Generico:
    • 0 – nessun problema
    • 1 – problema lieve
    • 2 – problema moderato
    • 3 – problema grave
    • 4 – problema completo
    • 8 – non specificato
    • 9 – non applicabile
  • Specifico:
    • Qualificatore per misurare la localizzazione della menomazione
    • Qualificatore per misurare la misura in cui un fattore ambientale agisce come facilitatore o barriera (qualificatore del fattore ambientale)(6)
  • Esempio: Facilitatore
    • +0 – nessun facilitatore
    • +1 – facilitatore lieve
    • +2 – facilitatore moderato
    • +3 – facilitatore sostanziale
    • +4 – facilitatore completo
    • +8 – non specificato (il fattore ambientale è un facilitatore, ma non ci sono informazioni sufficienti per quantificare l’entità dell’impatto facilitativo)
  • Esempio: Barriera
    • 0 – nessuna barriera
    • 1 – barriera lieve
    • 2 – barriera moderata
    • 3 – barriera importante
    • 4 – barriera completa
    • 8 – non specificato (il fattore ambientale è una barriera, ma non ci sono informazioni sufficienti per quantificare l’entità del problema)
    • 9 – non applicabile

Esempio di codifica ICF: d410.28 dove d=componente (Attività e Partecipazione), 4=dominio (Mobilità), 10=categoria di secondo livello (cambiare posizione del corpo), .2=qualificatore (difficoltà moderata), 8=capacità (non specificata).(6)

Visual.png

Funzione aggiuntiva: Visualizzazione degli articoli visualizzati (vedi immagine a destra). Questa funzione aiuta gli utenti a capire come tutto è collegato nella classificazione.

Home.png
Scheda: Home( modifica | modifica fonte )

WHO-FIC maintenance platform

  • Un progetto di piattaforma che:
    • Offre la registrazione gratuita per i nuovi utenti per ottenere l’accesso iniziale
    • Contiene un elenco di ricerca

Risorse online( modifica | modifica fonte )

  • Risorse online.png

    Lista di controllo (checklist) dell’ICF (Valutazione informata sull’ICF)

    • Strumento basato sull’ICF da utilizzare insieme alla versione completa o breve dell’ICF per ottenere e registrare informazioni dal colloquio, dalla cartella clinica, dall’osservazione diretta o da una conversazione diretta con un paziente sul funzionamento e sulla disabilità di un individuo.(12)
    • Può essere utilizzata come misura degli outcome riferiti dal paziente (PRO).
    • Il funzionamento valutato con la checklist dell’ICF può consentire una migliore comprensione della disabilità auto-riferita su una misura di outcome specifica della regione.(13)
    • La checklist dell’ICF può aiutare a rilevare i problemi clinici e sociali dei pazienti con infortunio sul lavoro durante la riabilitazione e il processo di ritorno al lavoro.(14)
    • I componenti principali della checklist dell’ICF comprendono:
      • Informazioni sui dati demografici del paziente
      • Categorie e domini ICF con qualificatori
      • Area aperta per note generali e cliniche e informazioni contestuali, compresi i fattori personali non codificati nella classificazione.
  • Beginer guide.png

    Guida all’ICF per principianti

    • La fonte di informazioni per comprendere meglio l’ICF comprende:
      • Una panoramica dell’ICF
      • La necessità dell’ICF
      • Chi è l'”utente” e come può essere utilizzato l’ICF
Elearning2.png
  • Portale formativo dell’ICF
    • Fornisce risorse educative
    • Contiene un elenco di educatori/consulenti dell’ICF in vari paesi
    • Include informazioni sul supporto della comunità, sulla politica, etc.
Core sets.png
Gruppi principali dell’ICF( modifica | modifica fonte )

Lo sviluppo dei gruppi principali dell’ICF ha contribuito a ridurre le barriere all’uso della struttura dell’ICF nella pratica clinica e a fornire “una piattaforma informativa pratica per i dati raccolti di routine”.(15) Contiene una selezione di categorie dell’ICF (insieme di codici) per specifiche condizioni di salute, gruppi e/o contesti.(16) Questi codici possono essere brevi o completi e contribuiscono a produrre un modulo molto specifico di documentazione basato sull’ICF, in quanto ogni utente può scegliere ciò che è rilevante per la propria pratica clinica.(5) I gruppi principali dell’ICF sono validi e rilevanti per i pazienti e i professionisti clinici in specifici contesti riabilitativi.(17) L’elenco dei gruppi di codici è il seguente:

  • Generici
  • Riabilitazione
  • Fattori ambientali
  • Condizioni:
    • Muscoloscheletriche
    • Cardiopolmonari
    • Neurologici
    • Neurosviluppo
    • Psichiatrici
    • Altro
ICF research.png

Ramo di ricerca dell’ICF( modifica | modifica fonte )

Il ramo di ricerca dell’ICF è l’ente che collabora con l’OMS. La loro missione è “cercare una migliore comprensione della disabilità attraverso la ricerca multidisciplinare”.(18) I seguenti articoli sono ospitati su questo sito web:

  • Gruppi principali dell’ICF
  • e-Learning
  • Casi studio
  • Modulo di documentazione basato sull’ICF
  • Strumento di formazione

Risorse(edit | edit source)

Citazioni(edit | edit source)

  1. van der Veen S, Evans N, Huisman M, Welch Saleeby P, Widdershoven G. Toward a paradigm shift in healthcare: using the International Classification of Functioning, Disability and Health (ICF) and the capability approach (CA) jointly in theory and practice. Disability and Rehabilitation. 2022 Jun 21:1-8.
  2. Almutairi NA, Almarwani MM. Knowledge and use of the International Classification of Functioning, disability and health (ICF) and ICF Core Sets for musculoskeletal conditions among saudi physical therapists. Musculoskelet Sci Pract. 2022 Aug;60:102573.
  3. Pernambuco AP, de Carvalho L, Polese JC. Knowledge and use of the ICF in clinical practice by physiotherapists and occupational therapists of Minas Gerais. Fisioter. Pesqui. 2018; 25(2)
  4. Khuman R, Patel R. Knowledge and use of International Classification of Function (ICF) Core Sets in Clinical Practice by Indian Physiotherapist. Conference paper, 2019
  5. 5.0 5.1 Saleeby P. ICF Educational and Clinical Resources Course. Physiopedia 2022
  6. 6.0 6.1 6.2 The International Classification of Functioning, Disability and Health (ICF). Available from https://www.aihw.gov.au/reports/disability/icf-disability-health/formats (last access 30.07.2022)
  7. 7.0 7.1 Harrison JE, Weber S, Jakob R, Chute CG. ICD-11: an international classification of diseases for the twenty-first century. BMC Med Inform Decis Mak 2021; 21(206)
  8. Manchaiah V, Swanepoel DW, Fortune N. The International Classification of Health Interventions (ICHI) – a new tool for describing and reporting interventions in audiology. International Journal of Audiology, 2020; 59(6): 403-405
  9. Donada M, Della Mea V, Cumerlato M, Rankin N, Madden R. A System for Supporting Development and Update of the International Classification of Health Interventions (ICHI). Stud Health Technol Inform. 2018;247:895-899
  10. Zaiss A, Dauben HP. ICHI – International Classification of Health Interventions : Prozedurenklassifikation im Spagat zwischen Statistik und Abrechnung (ICHI-International Classification of Health Interventions : A balancing act between the demands of statistics and reimbursement). Bundesgesundheitsblatt Gesundheitsforschung Gesundheitsschutz. 2018 Jul;61(7):778-786. German.
  11. Fung KW, Xu J, Ameye F, Burelle L, MacNeil J. Evaluation of the International Classification of Health Interventions (ICHI) in the coding of common surgical procedures. Journal of the American Medical Informatics Association, 2022, 29 (1):43–51.
  12. International Classification of Functioning, Disability and Health Checklist (ICF-Checklist). Available from https://eprovide.mapi-trust.org/instruments/international-classification-of-functioning-disability-and-health-checklist (last access 26.07.2022)
  13. Soberg HL, Engebretsen KB, Juel NG, Roe Y, Brox JI. Associations between shoulder pain and functioning on the ICF checklist and the disabilities of the arm, shoulder, and hand scale–a cross-sectional study. Disability and Rehabilitation. 2020 Oct 8;42(21):3084-91.
  14. Magalhães FB, de Lima MAG, Neves RDF, Costa-Black K, de Araújo TM, Porto LA. Disability and functioning assessment of women with RSI/WRMSDs: the use of the ICF checklist. Rev Bras Med Trab. 2019 Dec 1;17(4):545-556.
  15. Cieza A, Kostansjek N. The International Classification of Functioning, Disability and Health: the first 20 years. Dev Med Child Neurol. 2021 Apr;63(4):363.
  16. Selb M, Escorpizo R, Kostanjsek N, Stucki G, Üstün B, Cieza A. A guide on how to develop an International Classification of Functioning, Disability and Health Core Set. Eur J Phys Rehabil Med. 2015 Feb;51(1):105-17.
  17. Karlsson E, Gustafsson J. Validation of the international classification of functioning, disability and health (ICF) core sets from 2001 to 2019–a scoping review. Disability and Rehabilitation. 2021 Jan 22:1-3.
  18. ICF Research Branch. Mission. Available from https://www.icf-research-branch.org/about-us/our-mission (last access 26.07.2022)


Lo sviluppo professionale nella tua lingua

Unisciti alla nostra comunità internazionale e partecipa ai corsi online pensati per tutti i professionisti della riabilitazione.

Visualizza i corsi disponibili